Associazione Mantovani nel Mondo
(Ente aderente al CSVM - Centro Servizi del Volontariato di Mantova)
Notiziari n° 66-67- anno II° foglio n°22 del 23 agosto 2000

Eventuali contributi all’attività morale dell’AMM possono essere versati presso il Banco di Brescia, 
Filiale di Mantova- C/C K03500-11500- 4461 oppure utilizzando un vaglia postale con il CCP 10057461,
 intestati all’Associazione dei Mantovani nel Mondo.
Le notizie che integrano quelle contenute nei notiziari della Mailing-list sono inserite in pagine specifiche del sito


SETTEMBRE 2000 DEI MANTOVANI NEL MONDO

ADESIONI 2000 ALL’ASSOCIAZIONE DEI MANTOVANI NEL MONDO 
Quota d'iscrizione : lire 50.000 -Modalità: 
presso la sede: sabato ore 10-12.30 (gli altri giorni per appuntamento) telefonando allo 0335/417765 
Con bonifico bancario :
versamento a mezzo bonifico bancario, intestato all’Associazione dei Mantovani nel Mondo,
con l’indicazione di "Iscrizione 2000" presso il Banco di Brescia di Mantova: c/c K03500-11500-4461 
Conto corrente postale :c/c 10057461- intestato all’Associazione dei Mantovani nel Mondo 
–via Solferino 36 –46100 Mantova con l’indicazione di "Iscrizione 2000 all'AMM." . 


2-10 SETTEMBRE 2000 - FIERA DI GONZAGA -STAND DEI MANTOVANI NEL MONDO 



Presso la Fiera di Gonzaga è stato predisposto su una superficie di 300 mq lo Stand  dell'Associazione dei Mantovani nel Mondo. Ogni sera funzionerà la cucina con degustazioni della gastronomia mantovana e brasiliana. Sarà presente una delegazione dello Stato Brasiliano  d'Espirito Santo con il Circolo Italiano e Lombardo,  una delegazione dell'Associazione Culturale  Italiana e del SEBRAE (Associazione Piccole e Medie Imprese) di Rio Grande do Sul (Brasile) per esporre la propria realtà  socio-economica. Nel corso della manifestazione in collaborazione con le ACLI, l'ARCI ed un gruppodi volontari, saranno raccolti fondi a favore di un progetto per i malati e per i poveri in Ecuador che sarà gestito dal missionario mantovano Don Bruno Strazieri (da anni impegnato a favore dei più bisognosi). 

Il giorno 5 settembre sarà presente un rappresentante dell'Ambasciata Brasiliana in Italia. 
 torna al sommario


  9 SETTEMBRE 2000  

FESTA DEI MANTOVANI NEL MONDO A MAGNACAVALLO  -programma


Per informazioni :
Comune di Magnacavallo
Sindaco Andrea Pinotti tel. 0386/55151 - magnacavallo@libero.it
Associazione dei Mantovani nel Mondo mantovaninelmondo@comune.mantova.it
 info@mantovaninelmondo.org

 

torna al sommario



 10 SETTEMBRE 2000

ORE 10 -CASA DEL MANTEGNA - VIA ACERBI 47- MANTOVA


Presentazione del libro "Questione Sociale ed Emigrazione nel Mantovano (1873 - 1896) " di Marco Gandini, finanziato dalla Regione Lombardia su proposta dell'AMM, con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura dell'Amministrazione Provinciale di Mantova.

Per altre notizie sul libro clicca qui
Per informazioni : Presidente AMM Daniele Marconcini - cell.0335/417765
presidente@mantovaninelmondo.org 

torna al sommario



 4 SETTEMBRE 2000 

CONVEGNO INTERNAZIONALE SULL'INCENTIVAZIONE AL LAVORO CREATIVO D'IMPRESA
Aula Magna I.T.C. Viadana- Ore 9.30-12.30 - 
Organizzato dal Comune di Viadana, presenti le delegazioni brasiliane.

 ( Il giorno 8 settembre sarà a Viadana l'Ambasciatore polacco in Italia .)
Per informazioni : 
Comune di Viadana : Sindaco Luigi Meneghini 
Assessore Giuseppe Magro sindaco.viadana@tin.it
Roberto Bondavalli cell.0329/2268660 robertbond@libero.it

CONVEGNO A VIADANA

Con la delibera n.267/2000 l'Amministrazione Provinciale di Mantova ha approvato i protocolli d'intesa per la cooperazione  e lo sviluppo di rapporti socio-economici con il SEBRAE (Associazione delle piccole e medie imprese) di Rio Grande do Sul, con la Camera di Commercio Iatlo-Brasiliana di S.Paolo e l'Anderes,l'Ente di sviluppo Economico dello Stato di Espirito Santo. E' a seguito di questi accordi che il Comune di Viadana ha inteso organizzare il Convegno sull'INCENTIVAZIONE  AL LAVORO CREATIVO D'IMPRESA,un argomento che coniuga sollecitazioni lavorative,alla creatività e flessibilità propri dell'imprenditoria emergente.Non a caso si vuol offrire ai presenti,rappresentanze significative del mondo culturale ed imprenditoriale di due Paesi geograficamente lontane,ma vicini per intendimenti ed obbiettivi.
L'Associazione dei Mantovani del Mondo ringrazia l'Assessore Giuseppe Magro per aver dato seguito al viaggio in Brasile effettuato con l'AMM con l'organizzazione di questo Convegno. Inviatiamo gli amici dal Brasile a confermare od integrare i relatori, contattando il dr.Bondavalli recentemente conosciuto a cui estendiamo il ns. ringraziamento.
Per informazioni sul Convegno contattare il dr.Roberto Bondavalli robertbond@libero.it
 tel.0376/325558 cell.0329/2268660 

torna al sommario


CONVEGNO ORGANIZZATO DALL' AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI VIADANA 
 Bozza di programma

4 Settembre 2000 

Con l'alto patrocinio del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Enti Patrocinatori       
      
Collabora      

Sponsor 

Regione Lombardia e   Provincia di Mantova            

Associazione dei Mantovani nel Mondo

Gruppo Mauro Saviola
Associazione Piccole Industrie (API)
Freddi Carburanti

Aula Magna I.T.C. Viadana -ore 9,30 - 12.30
 -INCENTIVAZIONE AL LAVORO CREATIVO D'IMPRESA -
Strumenti di agevolazione per l'accesso ai nuovi mercati-
Scambi internazionali - l'Imprenditoria emergente

Partecipano:
Sen.Roberto Borroni -Sottosegretario di Stato alle Politiche agricole 
Ing. Dott.Giuseppe Magro - ViceSindaco di Viadana 
Dott. Joao Cesar Carvalho de Faria - Presidente ADERES (Agenzia di sviluppo di Espirito Santo - Brasile) 
Dott. Valmir Antonio Susin -Direttore amministrativo SEBRAE (Ass.piccole e medie imprese Rio Grande do Sul -Brasile) 
Dott. Massimo Zanello -Assessore attività produttive della Regione Lombardia 
Dott.Carlo Orlandini -Assessore attività produttive della Provincia di Mantova 
Dott. Enrico Marocchi -Segretraio Generale Camera di Commercio di Mantova 
Dott. Matteo Colannino -VicePresidente Associazione Industriali di Mantova 
Prof.Dott. Antonio Scarfone -Coordinatore del Consorzio Interuniversitario Europeo
Chairman :Roberto Bondavalli
OSPITI:

Dott.Gianni Ietto Prefetto di Mantova 
Prof. Dott.Cesare Stevan -Preside della facoltà di architettura -Politecnico di Milano 
Prof. Dott. Roberto Sarcinelli - Presidente della Fondazione Cecilinao Ael De Almeida (Università Federale di Espirito Santo) 
Prof.Dott. Roberto Simoes -Assessore speciale del rettore dell'Univesità di Espirito santo 
Prof. Bruno Fattori - Presidente Consorzio Destra Secchia
Saranno presenti gli Amministratori  della :REGIONE LOMBARDIA e PROVINCIA DI MANTOVA, dei Comuni di:  MANTOVA, PEGOGNAGA,  MAGNACAVALLO, FELONICA, VIADANA,
SUZZARA, GONZAGA, CASTELD'ARIO, SERMIDE, MOTTEGGIANA, MARCARIA, OSTIGLIA,S.BENEDETTO PO, CONSORZIO DEI COMUNI DEL DESTRA SECCHIA

torna al sommario


LE INIZIATIVE CON IL BRASILE ( articolo apparso sulla  GAZZETTA DI MANTOVA il 18 agosto)

Accordo economico-turistico col Brasile
Firmato tra la Provincia e la Camera di Commercio italo-brasiliana
m.b.

Ufficializzato l'accordo tra l'Area di sviluppo socioeconomico della Provincia di Mantova e la Camera di Commercio  italo-brasiliana di San Paolo. Il protocollo dintesa, firmato ieri a palazzo Di Bagno tra l'assessore alle attività produttive  Carlo Orlandini e il segretario della Camera di Commercio di San Paolo Enzo Maranesi, il quale è anche il presidente della Federazione delle Associazioni dei Lombardi in Brasile, persegue finalità di collaborazione tra il territorio mantovano e quello brasiliano L'accordo, come sottolineato da entrambe le parti, non ha solamente una valenza economica. Rientrano infatti nel progetto anche aspetti culturali e turistici, diretti principalmente ad intensificare i rapporti tra le  comunità mantovane residenti in Brasile e la nostra provincia, come dimostrato anche dalla presenza di Lauro Spaggiari, vicepresidente dell'Associazione Culturale dei Mantovani in Brasile. "Alla base dell'accordo - spiega Orlandini - il fondamentale lavoro svolto dall'associazione Mantovani nel Mondo  e dal suo presidente Daniele Marconcini. L'impegno dell'Amministrazione Provinciale adesso è quello di collaborare  per creare rapporti ed interscambi duraturi". Grande interesse anche da parte del segretario dell'ente camerale brasiliano, che nell'incontro di ieri è venuto a contatto con alcuni imprenditori e con i rappresentanti di alcuni comuni mantovani interessati ad instaurare rapporti di collaborazione  con il Brasile. In settembre, alla fiera Millenaria di Gonzaga, una delegazione brasiliana incontrerà le istituzioni mantovane e i rappresentanti  del mondo imprenditoriale mantovano.
torna al sommario

dalla GAZZETTA DI MANTOVA di  sabato 19 agosto 2000

A Magnacavallo giubileo dell'emigrato
Il 9 settembre festa provinciale, con delegazioni Brasiliane, Peruviane e Australiane

Grazie al web ci si incontra anche su Internet

Cerco notizie sulla famiglia d'origine di mia madre? Qualcuno potrebbe spendirmi il certificato di nascita di mia nonna? Sono questi alcuni degli annunci pubblicati quotidianamente sul sito dell'associazione Mantovani nel mondo, www.mantovaninelmondo.org (il link è presente anche sul sito della Gazzetta, www.gazzettadimantova.it). Oltre 15.000 contatti in un anno, secondo gli ideatori del sito, un buon risultato, ribadito anche dal numero di e-mail - 1500 circa negli ultimi sei mesi - che conferma non solo il successo dell'iniziativa ma anche lo sviluppo di un nuovo modo per chi emigra di incontrarsi. 
Grazie a internet la comunità reale viene sostituita da quella virtuale: si conta che siano oltre 212
 i siti dedicati agli italiani nel mondo, basta cliccare www.virgilio.it

torna al sommario



Risale all'ultimo trentennio dell'Ottocento il più imponente esodo dalle campagne in crisi
L'america per cinquantamila

Mantova-Genova-Brasile: dalle corti alle fazendas.
 La grande fuga contro pellagra e depressione
di Stefano Scansani

Nella storia c'è chi va e c'è chi viene. Ecco, pigliamo un anno, il 1876: dalla stazione ferroviaria di Mantova il 18 agosto - un giorno come ieri - partirono alla volta del porto di Genova 82 "braccianti disobbligati".  Due giorni prima se n'erano andati in 20. Alla fine del mese gli emigranti sarebbero stati 732 e dell'annata 2.725. Sognavano "La merica". Negli ultimi trent'anni dell'800 attraversarono l'oceano Atlantico per la "terra straniera"  oltre 50mila mantovani in cerca di fortuna, consapevoli della loro grandissima miseria. Ora tornano i loro pronipoti. Per comprendere il fenomeno che segnò il territorio e la storia sociale, bisogna mettere a fuoco il significato di "consapevolezza". Proprio sulla "consapevolezza" della necessità dell'abbandono della terra e del cambiamento radicale, oggi si possono proporre analogie o diversità con gli attuali flussi migratori, dove l'Italia è terra promessa e non più patria matrigna. Chi se ne andò negli anni successivi all'unificazione del regno d'Italia sino alla fine del secolo, era perfettamente cosciente delle condizioni dei lavoratori delle campagne. Dell'impossibilità di un cambiamento. Quindi, oltre alla consapevolezza della situazione economica, chi saliva sul bastimento aveva chiaro un esito politico: in ambito mantovano la lotta per l'emancipazione di salariati, braccianti, e bovari era disperata. Il Mantovano era il luogo di nascita del cosiddetto socialismo rurale e delle prime leghe contadine, e parecchi emigranti portavano nel fagotto una buona quota di cultura di classe ante litteram. Al riguardo la lettera che il sindaco di Roverbella scrisse nel 1876 al prefetto di Mantova è lampante: "La mania di emigrare in Brasile ogni giorno va prendendo delle proporzioni sempre più allarmanti e, a mio credere, dannose. Oggi non sono più le forze superflue ai bisogni agricoli e industriali del paese che si assentano; ma purtroppo in mezzo a tutto questo informe assieme di famiglie, di celibi, di fanciulli che partono, vi si annoverano anche delle braccia vigorose, e della intelligenza più che mediocre". I flussi migratori verso il Brasile conobbero il picco subito dopo i moti de "La Boje!" (dal grido "bolle!", ovvero non ce la facciamo più), il processo di Venezia e la sostanziale neutralizzazione dell'insurrezione sindacale della gente delle campagne. Come scriveva Francesco Coletti con l'emigrazione i disperati scoprivano la "via larga", mentre il deputato Moneta telegrafava a Crispi: "Fanatismo per emigrazione Brasile spopola paesi mantovani. Eccitati dalle pompose illusorie promesse dei venali agenti, partono vecchi impotenti al lavoro, donne incinte, bimbi lattanti. Cittadinanza onesta pregavi provvedere".
Ma il governo italiano era in contatto con quello brasiliano: gli sbarchi di allora non erano clandestini, ma programmati. I viaggi venivano messi a punto dagli agenti dell'esecutivo sudamericano: serviva manodopera. Fiumane di persone arrivavano sulle coste brasiliane, con destinazione definita nelle fazendas, col biglietto del bastimento già pagato e staccato. Il vero problema per i mantovani - ad esempio - era come arrivare, con quale e mezzo e con quali soldi, al porto di Genova che nell'allora stava di per sè in capo al mondo.
La povertà era endemica. Imbattibile. Da ciò la coscienza degli emigranti di essere "ultimi". Tra gli anni Settanta e Novanta dell'800 il Mantovano conosceva una grande depressione, sostenuta più che altro dal crollo dei prezzi dei prodotti agricoli. La popolazione rurale si dibatteva tra la pellagra (troppa polenta diventava killer)
 e l'infimo livello di vita; traslocava di padrone in padrone e di corte in corte, quando il lavoro c'era. Nel 1901 il Mantovano contava 301mila abitanti. Se n'erano già andati più di 50mila. Vi consigliamo la lettura di due libri: "Questione sociale ed emigrazione nel Mantovano 1873-1896" di Marco Gandini, edito dalla Provincia nel 1984 (da cui abbiamo desunto i dati); il volume di Elio Benatti "Brasile chiama Mantova - una manciata di semi sul terreno della memoria"  edito dal Comitato tricolore italiani nel mondo nel 1999. 

torna al sommario



FESTIVAL LETTERATURA A MANTOVA DAL 4 AL 10 SETTEMBRE PROSSIMO http://www.festivaletteratura.org/

Il Comitato Organizzatore Festivaletteratura è coordinato da un Comitato Organizzatore, ideatore della manifestazione, che sin dalla prima edizione formula il programma del Festival e ne gestisce la promozione e l'organizzazione. 

Sede del Comitato Organizzatore e della Segreteria di Festivaletteratura
via Accademia, 47 - 46100 Mantova
tel 03 76 22 39 89, fax 03 76 36 70 47
e-mail: segreteria@festivaletteratura.it 
Coordinamento della Segreteria:
Marella Paramatti, Gioia Polettini 
Ufficio Stampa:
Mara Vitali Comunicazioni
tel 02 76 02 00 41 fax 02 76 02 25 76
e-mail: ufficiostampa@festivaletteratura.it 

torna al sommario
L'Associazione Filofestival è nata nel 1996, alla vigilia della prima edizione di Festivaletteratura, per iniziativa di un gruppo di cittadini di Mantova animati dal desiderio di contribuire, chi in un modo chi in un altro, alla realizzazione di un sogno: organizzare una vera e propria festa che mettesse per una volta al centro autori e pubblico e offrisse loro la possibilità di incontrarsi da vicino. 
Così, quasi per scommessa, fin dalla prima edizione di Festivaletteratura, più di trecento volontari di età compresa tra i 6 e i 90 anni (già, perché anche i bambini si sono divertiti a imbustare i programmi!) si sono rimboccati le maniche impegnandosi in tutte le attività connesse alla realizzazione pratica dell'iniziativa (segreteria, organizzazione, vendita biglietti, assistenza ai luoghi, interpretariato, accompagnamento autori, ospitalità, ecc.). Da allora, ogni anno, a settembre, per quattro giorni la città è invasa da centinaia di "magliette blu" che corrono da una parte a ll'altra passando dalla presentazione di un premio Nobel a operazioni di "bassa manovalanza". Naturalmente non tutti i soci lavorano in modo attivo nell'organizzazione di Festivaletteratura (anche perché moltissimi risiedono fuori Mantova), ma con la loro iscrizione contribuiscono a sostenere e promuovere il Festival, e hanno inoltre il vantaggio di essere informati in anteprima di tutte le attività dell'associazione: incontri con autori, concerti, corsi di cucina letteraria, ecc. Non solo: i soci hanno diritto a sconti e priorità nella prenotazione dei biglietti per gli eventi di Festivaletteratura, e ricevono regolarmente il notiziario dell'associazione, Colibrì. Filofestival è un'associazione di volontariato senza fini di lucro, che si riunisce periodicamente in assemblea ed è coordinata da un Consiglio Direttivo composto da sette membri eletti direttamente dai soci per tre anni. 
Quote associative 2000
socio ordinario, £ 30.000 
socio under 25, £ 20.000 
socio junior (fino a 12 anni), £ 10.000 
coppie, £ 50.000 
socio sostenitore, da £ 50.000 
la quota può essere versata anche attraverso il c.c.p. 14816466 intestato ad Associazione Filofestival 
Associazione Filofestival 

via Accademia 47, 46100 Mantova 
tel. 0376223989 fax 0376367047 
email: filofestival@festivaletteratura.it 

torna al sommario



ARCHIVIO DI STATO DI MANTOVA



Egr. Sig. Marconcini,
ricevo regolarmente dalla posta elettronica i notiziari delle iniziative della Associazione Mantovani nel Mondo e mi congratulo per la fervida attività. Ho visto il programma del prossimo incontro con la delegazione
brasiliana del 5 e 6 settembre prossimo. Mi permetto di ricordarle l'attività ormai quotidiana che l'Archivio di Stato svolge nella ricerca di dati anagrafici di discendenti di emigrati mantovani in Brasile, ritengo pertanto che uno spazio istituzionale, anche molto piccolo, dovrebbe esserci riservato nelle varie iniziative che vengono organizzate. Restando a disposizione colgo l'occasione per porgere i migliori saluti e auguri di buon lavoro.
Daniela Ferrari
Direttrice dell'Archivio di Stato di Mantova

Questa disponibilità ci onorà e senz'altro creeremo la disponibilità per avere un incontro con le delegazioni provenienti dal Brasile.Daniele MarconciniPresidente dell'AMM

torna al sommario



COMUNE DI POMPONESCO - RICHIESTA DI GEMELLAGGIO

Stiamo cercando di realizzare un gemellaggio. 

Desidereremmo avere vostre segnalazioni di località che possano avere
 delle affinità con il comune di Pomponesco.

 Vi preghiamo quindi di contattarci al nr. 0375 86021.

                                         L'Assessore Dott.ssa Paola Zucchi

 

 COMUNE DI POMPONESCO piazza XXIII Aprile, 11- 46030 POMPONESCO (MN) -ITALIA

torna al sommario

 



COMUNICATO STAMPA UTRIM-ULM



Il sabato 19 agosto alle ore 16.00 , nella sede del FOGOLAR FURLAN sita in via Castelli, e Guido della città di Mar del Plata, provincia di Buenos Aires, si è tenuto un incontro al quale ha partecipato il Dott. Riccardo Merlo, (delegato UTRIM per l’ America Latina e Presidente di ULMArgentina); con lo scopo di trattare l’ organizzazione della sezione locale UTRIM-ULM e la patecipazione dei giovani di Mar del Plata nel prossimo incontro nazionale UTRIM che si svolgerà nel mese di novembre nella provincia di Córdoba..
L’agenda di questa riunione prevede anche un analisi sulla situazione della comunità italiana in Argentina, le últime novita in quanto riguarda alla partecipazione dei giovani nella prossima Conferenza degli italiani nel mondo , e la prossibile creazione di una sezione locale dell’ULMA.
Si prevede la presenza di piú di trenta delegati rappresentanti di diverse associazioni giovanili regionali di Mar del Plata .
Ricardo Merlo utrimsud@satlink.com

torna al sommario


  torna al sommario

Precedente - successivo 

Eventuali contributi all’attività morale dell’AMM possono essere versati presso il Banco di Brescia, Filiale di Mantova- C/C K03500-11500- 4461 oppure utilizzando un vaglia postale con il CCP 10057461, intestati all’Associazione dei Mantovani nel Mondo.

liberatiarts per
Mantovaninelmondo©99-2000