Lìngua português do Brasil
Humberto Gerola, dalla California a Mantova sulle orme dei suoi avi.
L'incontro con i cugini e la visita nelle località dove vissero gli antenati 

 

Numerose  sono le richieste che giornalmente arrivano alla nostra Associazione dai discendenti dei mantovani emigrati. Una delle ultime, che ha avuto un esito favorevole è quella arrivata da Humberto Gerola. Dalla California ci chiedeva dell'esistenza di eventuali parenti e le origini della propria famiglia. L'epilogo della ricerca si è avuto con  l'incontro, in un ristorante cittadino il 26 luglio 2000, tra i cugini Humberto e Giorgio Gerola. Prima di tale data non si conoscevano e  reciprocamente  ignoravano l'esistenza dell'altro. In terra mantovana, dopo l'incontro, hanno voluto visitare insieme i luoghi dove vissero i loro avi. Da Torricella a Polesine, Reggiolo, Rio Saliceto e Castelnuovo Sotto ( Castrum inferiori) da dove, nel tardo '500  i Gerola, allora  "Girolla", risulta l'origine la famiglia.


Castelnuovo Sotto(RE)  28-07 2000
da sx : Humberto Gerola,  Giorgio Gerola e le rispettive consorti, a dx Giuseppe Magnani Casali, autore della ricerca.

              

La ricerca svolta appassionatamente da Giuseppe Magnani Casali per conto dell'A.M.M. e successivamente dalla Famiglia Gerola ha ricostruito i vari salti generazionali appurando che un loro comune antenato, Pietro Gerola,  insieme alla consorte Regina Bonizzi e ai quattro figli emigrò nel 1890 da Motteggiana in  Argentina. Esperti contadini in breve tempo vi si stabilirono diventando dei valenti agricoltori.  Pietro sentiva nostalgia della terra natia e decise di tornare in Italia insieme al figlio Umberto e alla figlia Itala Eleonora  nata in Argentina . 

Dopo alcuni anni vissuti a Rodigo, si stabilirono a Sarginesco (MN). Umberto lavorava come meccanico in un'officina riparando bici e motori, il figlio Giorgio negli anni '50, a 16 anni, andò a Milano dove di giorno lavorava e alla sera studiava. Diplomatosi Perito Elettronico, dopo alcuni anni avviò un'attività propria creando un'azienda con 50 dipendenti. Nel 1999, raggiunta la pensione cedeva l'attività, ora si gode la meritata pensione a  Lesmo (MI).  Il cugino Humberto dopo il diploma in Argentina (parte della famiglia di Pietro era infatti rimasta in quel Paese) a 17 anni  si trasferì a Roma dove si laureò in Fisica.  Lavorò  al C.N.R e sposò Marina di origine Tedesca. In seguito al taglio dei finanziamenti per la ricerca al CNR , tornò a Buenos Aires dove per  i successivi 20 anni divenne docente universitario e la sua famiglia fu allietata dalla nascita di due figli. Si trasferì in California , attualmente a San Francisco,  insieme ai figli lavora in un'affermata società di consulenza aziendale.

liberatiarts  per:
Mantovaninelmondo©1999-2000