Fausto De Stefani
Un mantovano oltre gli ottomila metri 

Fausto De Stefani  Re degli ottomila metri 

Vado alla ricerca
di rocce,
di oasi dove il pensiero
e i sogni camminano
parallelamente.
Mi capita spesso
di voler bloccare
un sogno, addirittura
di voler fermare il tempo:
la corda di canapa
sale lentamente,
all'estremità è legato

un vecchio montanaro.

Nato ad ASOLA (Mantova) l'11 febbraio 1952, inizia l'attività alpinistica a diciotto anni, scalando pareti di roccia e ghiaccio dell'arco alpino. Nel 1972 diventa istruttore dei "Corsi di Addestramento roccia e ghiaccio" del Club Alpino Italiano, sezione di Brescia. Dal 1972 al 1981 svolge un'intensa attività alpinistica scalando di preferenza pareti di ghiaccio, per lo più delle Alpi Occidentali e Centrali, sulle quali apre nuove vie. Nel 1981 diventa Istruttore Nazionale di Alpinismo (INA) del CAI. Dal 1981 intensifica l'attività extraeuropea rivolgendo la propria attenzione anche a problemi ambientali e naturalistici. Nel 1983 rivolge il suo interesse alpinistico e naturalistico
verso le catene dell'Himalaya e del Karakoram che gli consentono di arricchire le proprie esperienze di alta quota. Dal 1987 fa parte dell'associazione "Mountain Wilderness" e nel 1988 è eletto membro della Giunta Esecutiva di Mountain Wilderness. Nel 1989 diventa Accademico del Groupe Haute Montagne (GHM) francese. Dal 1993 è garante internazionale di Mountain Wilderness. Svolge da circa quindici anni attività di educazione ambientale con proiezioni e mostre nelle scuole e università. Fausto De Stefani abita a Castiglione delle Stiviere (MN) Via Curiel, 60.

Attualmente è impegnato per raccogliere la cifra di 300 milioni di lire per costruire una scuola in Nepal per i bambini più poveri.  É aiutato in questa opera benefica da varie organizzazioni  tra le quali la "Fondazione Senza Frontiere -Onlus-" di Castelgoffredo (Mantova) .
Per ulteriori informazioni  visitare il sito web Una scuola in Nepal

 Le  Principali ascensioni extraeuropee
di Fausto De Stefani
1979  Kenya MONTE KENYA  Diamond Couloir Cima Nelion 
5.188 m. 1a italiana 
Cima Batian 5.199 m.
1980 Caucaso 
ex URSS
GRUPPO MONTE NAKRA Via degli italiani
 (4.700 m, 1a  assoluta).
 1981 Kirghizistan 
ex URSS
GRUPPO DEI PAMIR Pik Korzenzskaia 7.015 m. 1a italiana
Pik Citiri 6.400 m. 1a  italiana 
Pik Nkwd 6.050 m. 1a  italiana
1981  Zaire GRUPPO DEL RUWENZORI  Punta Alessandra Via dei Seracchi
 5.119 m.
1a  assoluta
1982  Perù AUSANGATE  Parete Nord Ovest  6.370 m.
1983  Cina: K2  Spigolo Nord 8.611 m. 1a  ripetizione
1984 Alaska MOUNT McKINLEY Via Normale 6.194 m.
1984 Nepal MAKALU tentativo Pilastro dei Cecoslovacchi 8.000 m.
1985 Nepal MAKALU Parete Nord Ovest 8.481 m.
1986  Pakistan NANGA PARBAT Via Kingshofer 8.125 m.
1986 Nepal ANNAPURNAI  Parete Nord - 8.091 m 
1a salita in stile alpino, 3 giorni.
1987 Nepal EVEREST Pilastro dei Polacchi 8.200 m.
1987 Pakistan GASHERBRUM  Via Normale 8.035 m.
1988 Tibet SHISHA PAGMA 8.046 m.
1988 Tibet: CHO OYO 8.202 m. stile alpino, salita-discesa in 3 giorni
1989 Nepal DHAULAGIRI Parete Nord Est 8.167 m.
1989 Tibet EVEREST Parete Nord Norton Couloir 7.500 m.
1990  Nepal MANASLU  Parete Nord Est con variante Clessidra 
8.156 m. arrivo in vetta in solitaria
1990 Pakistan FREE K2 Spedizione Internazionale Ecologica
1991 Tibet EVEREST  Parete Nord, Great Couloir 8.450 m.
1993 Cile HIELO CONTINENTAL NORTE
1993 Pakistan BROAD PEAK 8.047m.
1994  Pakistan HIDDEN PEAK Couloir dei Giapponesi 8.068 m.
1994  Nepal EVEREST Parete Nord Great Couloir 8.200 m.
1995 Nepal KANGHENIUNCA Parete Sud 8.200 m.
1996  Tibet EVEREST  Cresta Nord 8.848 m.
1997 Nepal LHOTSE-NEPAL 8.511 m
1998  Nepal KANGHENIUNCA 8.586 m.

  
Mantovaninelmondo 99-2001
liberatiarts