23 ottobre 2002                                           Associazioni   News 2002

  Associazione "Veronesi nel mondo"

30° anniversario dell'Associazione

Cominceranno il prossimo 8 novembre i festeggiamenti per il 30° anniversario dell'Associazione "Veronesi nel mondo". Tre le giornate dedicate alla ricorrenza, che si prolungherà fino a domenica 10. 

Ad inaugurare l'evento sarà la mostra allestita presso il teatro Salieri di Legnago dal titolo "Per terre assai lontane", cui seguirà la rappresentazione musicale "Musiche, canti e danze" con la partecipazione della cantautrice popolare Grazia De Marchi. 
Il programma prevede una serata interamente all'insegna dei piaceri della buona tavola, dedicata al gusto per i sapori della cucina veronese e votata alla degustazione di alcuni prodotti caratteristici certificati. 
Sabato 9, il cuore di Verona ospiterà il convegno dal titolo "Storia e attualità dell'emigrazione veronese e veneta" , aperta dal saluto delle autorità, tra le quali il presidente della Camera di Commercio Bertolazzi, il sindaco del comune di Verona e i rappresentanti di alcuni tra i 33 circoli veronesi sparsi per il mondo. Il dibattito verterà su alcuni fondamentali nodi moderni e problemi di attualità, con particolare riferimento alla questione argentina e alla nuova legge, da poco passata al Senato, che assicura il voto agli italiani all'estero in occasione delle prossime consultazioni politiche. 
L'Associazione vanterà da quel giorno un nuovo logo, che verrà presentato dal suo "creatore", il pittore Bellomi, che ha avuto seguiti rilevanti in Francia e in America. 
La giornata di domenica, infine, sarà aperta dalla S. Messa celebrata in Duomo da Monsignor Carraro, vescovo di Verona, alla presenza dei missionari veneti che, per l'occasione, ritorneranno nella regione natale a testimoniare la loro speciale esperienza di vita. Di nuovo, particolare importanza rivestirà l'aspetto culinario della manifestazione; sintomo, questo, dell'intenzione più generale di promuovere e rafforzare la cultura veronese nel mondo, "compito assunto dall'Associazione di recente, quando, venutosi a creare un assestamento nella realtà dell'emigrazione e diminuiti quantitativamente i compiti assistenziali e di supporto che questa offriva agli emigranti, è stata possibile una rivitalizzazione delle attività culturali e regionalistiche". 

All rights reserved
Mantovaninelmondo© 1999-2002


liberatiarts© Mantova Italy