Proposta Culturale sul Giappone

Venerdì 23 e sabato 24 novembre presso il Teatro Nuovo Verona

L'Assessore alle Politiche Giovanili Massimo Mariotti promuove un progetto per conoscere e approfondire alcuni aspetti della cultura giapponese. Si tratta di una proposta culturale che prevede due giorni di teatro, cinema, letteratura e conferenze.
In collaborazione con il Circolo Ezra Pound di Vicenza viene offerta ai veronesi l'opportunità di incontrare l'eclettica figura di Yukio Mishima, pseudonimo di Kimitake Hiraoka. Roberto Floreani, praticante avanzato di arti marziali e artista, ha ideato "Hagakure": uno spettacolo dove recitazione, movimento, musica, immagini e voce si combinano nell'intento di comunicare allo spettatore il vero intimo di Mishima che fu, allo stesso tempo, samurai, dannunziano decadente, praticante di kendo e karate e frequentatore di palestre di body building. Dal successo internazionale nel 1949 con "Confessioni di una maschera" al suicidio rituale (Seppuku) nel 1970, questo autore è stato considerato la nuova voce della letteratura giapponese. Per questo motivo Yukio Mishima è la figura centrale attorno alla quale ruotano le iniziative previste nei due giorni dedicati al Giappone. 

La manifestazione avrà luogo al Teatro Nuovo e inizierà nel pomeriggio di venerdì 23 novembre alle ore 17.00 con la proiezione del film d'autore "Final Fantasy: The Spirits Within" (Hironobu Sakaguchi, 2001) al quale seguirà alle ore 20.00 la prima rappresentazione dell'azione teatrale "Hagakure" di Roberto Floreani e, in chiusura, verrà allestito nel Foyer del Teatro un buffet a base di piatti della cucina giapponese (su invito).
La stessa abbinata di teatro e cinema verrà riproposta a partire dalle 9.30 di sabato 24 novembre aprendosi anche alle scolaresche delle scuole Superiori.
Sempre sabato, alle ore 16.30 presso il Foyer del Teatro Nuovo, è in programma un incontro dibattito, durante il quale l'attore/regista Paolo Valerio interverrà recitando brani tratti da "No: alcuni nobili drammi del Giappone" scritto da Ezra Pound nel 1916.
Saranno presenti al dibattito il Maestro Cesare Barioli, nume tutelare del judo italiano e internazionale, con l'intervento "Judo ed educazione", Nicola Piccioli e Paola Billi illustreranno "Arte della scrittura HAN" - performance di calligrafia con i due artisti calligrafici, unici invitati occidentali alla biennale mondiale della calligrafia 2001 a Seul (Corea)", e Fausto Taiten Guareschi, Maestro di Soto Zen Shobozan Fudenji con "Devozione dell'apparenza: pensare col corpo, pensare la differenza".
Al dibattito seguiranno ancora proiezioni cinematografiche : alle 20.00 "Brother" (Takeshi Kitano, 2000) e alle 22.00 "Tabù Gohatto" (Nagisa Oshima, 1999). Coerente con l'impegno di offrire opportunità di formazione e crescita culturale, l'Assessorato alle Politiche Giovanili propone quindi un evento qualitativamente importante, caratterizzato anche dall'impiego di linguaggi diversi, da quello teatrale a quello cinematografico, per coinvolgere un maggior numero di persone.
Tutti gli ingressi saranno gratuiti.


Mantovaninelmondo© 1999-2001
All rights reserved
liberatiarts©Mantova Italy