Mantovani nel Mondo     

NEWS

Altoatesini all’estero, un esempio da seguire
 

Südstern

http://www.suedstern.org/
 


Il network delle eccellenze altoatesine nel mondo


 

“Brain Drain” – la fuga dei cerveli in altre regioni del mondo è un argomento che negli ultimi anni ha assunto sempre più importanza. Per lo sviluppo dell’economia e della cultura il “capitale umano” è un elemento fondamentale.
Da 6 anni l´ Alto Adige puo vantarsi di un progetto unico in tutta Europa. Südstern, il network delle eccellenze altoatesine all´estero è riuscito a mantenere il contatto con più di 1000 talenti nel mondo e metterli in contatto con l´Alto Adige. Un progetto dal quale la regione trae profitto a lungo termine.
Südstern è presente in più di 70 paesi di tutto il mondo. “Siamo in costante crescita ”, dice il presidente di Südstern Christian Girardi, “solo nel 2008 il nostro network è cresciuto del 30%”. Il valore della piattaforma e stato riconosciuto anche dalle aziende locali, oltre 50 di numero. Nel 2008 20 nuovi partner sia dall’estero sia sul territorio nazionale si sono associati a Südstern.  “Südstern permette agli imprenditori locali di approfittare del prezioso know how internazionale dei nostri membri”, così Hubert Rienzner, membro del direttivo di Südstern.
“Lo sviluppo può essere sfruttato positivamente anche a livello locale. Quando si discute della fuga dei cervelli, spesso questo aspetto viene tralasciato. Gli altoatesini all’estero sono ambasciatori della nostra regione in tutto il mondo. Sono i moltiplicatori dell’Alto Adige, che non hanno dimenticato le loro radici. Queste persone non sono perdute, per l’Alto Adige. Di fondamentale importanza non e il fatto di riportare tutti gli altoatesini nel mondo in Alto Adige, ma quello di attirare competenza da tutte le parti del mondo indipendente dalla terra d’ origine”, conclude Girardi. “La mobilità è un tratto indispensabile del mondo moderno. Le persone curiose vogliono fare esperienza, conoscere nuovi Paesi. Come accade in altre regioni europee, anche in Alto Adige le persone che trovano lavoro all’estero non tagliano definitivamente i ponti con la terra d’origine. Gli altoatesini che hanno successo all’estero sono sempre interessati a mantenere i contatti con la regione e condividono volentieri il sapere che acquisiscono fuori, sia con l’economia locale sia con il mondo della ricerca”, così Rienzner.

Dal 2008 la EOS – Organizzazione export Alto Adige e diventata Premium Partner del network. „Per noi la collaborazione con Südstern e molto importante, perche nell’ ambito della nostra attivita orientata all’ internazionalizzazione della nostra economia locale e alla promozione dell „Made in Alto Adige“ nel mondo, e molto importante mantenere stretti contatti con i nostri „ambasciatori“ radicati in tutto il mondo “, commenta il direttore della EOS Hansjörg Prast.

Nel 2009 Südstern si dedicherà in maggior misura alla ricerca e allo sviluppo.
“Ogni progresso necessita di uno scambio d’ idee e know how fra determinati settori, tra le regioni e tra esperti in tutto il mondo Una volta ritornati in Alto Adige queste reti sussistono”, così Prof. Alexander Steinkasserer, capo del reparto ricerca della clinica di dermatologia dell’ Universita di Erlangen (Germania). Una rete di scienziati e medici altoatesini, che operano in tutto il mondo e molto importante per la nostra terra d’ origine. Questo é un immenso „Pool“ di Know How del quale usufruire.Per mezzo di Südstern sono possibili dei considerevoli input per ciò che riguarda questo aspetto. Al momento in Alto Adige, paragonato con la media europea, la ricerca e lo sviluppo necessita di un maggior impulso”, così Steinkasserer. “L’ economia locale ha bisogno di personale altamente specializzato, per far fronte alla globalizzazione” commenta Hubert Hofer, direttore del TIS innovation park. “Come TIS vogliamo attirare i migliori cervelli dall’estero. Attraverso Südstern siamo in grado di analizzare i nostri processi d’ innovazione visti con un “occhio” critico dall’ esterno. In futuro sarà ancora più importante poter accedere agli esperti altoatesini all’estero, per trasferire il know how in Alto Adige.”, conclude Hofer   “Attirare ricercatori in un ambiente internazionale, significa produrre valore per la nostra provincia. Per creare innovazione, devono essere realizzati dei presupposti senza alcuna burocrazia e a lungo termine a favore di giovani ricercatori. La scienza offre alla regione possibilità di sviluppo alternative a prescindere dal turismo”, così Alberto Giacometti, da poco ritornato in Alto Adige. Otmar Michaeler, CEO del Falkensteiner Michaeler Tourism Group vede l´utilità di Südstern da un punto di vista differente: “Noi siamo un’azienda che negli ultimi anni si è fortemente espansa all’ estero, tuttavia sentiamo di essere un azienda altoatesina. Attraverso la nostra espansione ci rendiamo sempre più conto di quanto un inizio in un mercato sconosciuto, in una città estranea è difficoltoso. Soprattutto in una fase iniziale è importante ottenere un accesso a un network già esistente che offre aiuti e scambi di opinioni”. “Südstern connette quasi 950 altoatesini che lavorano all’estero, che mantengono uno scambio acceso tra di loro e conservano un forte legame con la loro patria. La Cassa di Risparmio – la più grande e piu radicata in provincia, che però è anche presente al di fuori della regione- assume con convinzione assieme alla fondazione Cassa di Risparmio il ruolo di “Premium Partner” di Südstern”, così Richard Seebacher, Vice direttore generale, che accanto al TIS, la EOS e la Falkensteiner Michaeler Tourism Group è Premium Partner di Südstern.
Il prossimo appuntamento di Südstern si terrà il 28 dicembre 2008, al Thuniversum a Bolzano per festeggiare il sesto anniversario del network. E naturalmente riunirà gli altoatesini da tutto il mondo.  “ Quest ´anno Südstern si è prefissato l obiettivo di raggiungere la quota dei 1000 fino all´evento dell´anno. Mancano solo 60 membri in tutto il mondo per raggiungere il nostro traguardo. Se Südstern riuscisse a raggiungere questo numero, ben un terzo di altoatesini all’ estero altamente qualificati farebbe parte del nostro network”, conclude Hubert Rienzner.


Christian Girardi Presidente Südstern +41 79 8522104
www.suedstern.org  christian.girardi@gmail.com
 

Mantovaninelmondo© 1999-2008
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy