news in breve dal mondo

  2007 

 
I Link di riferimento degli articoli

www.formambiente.org
www.skype.com
www.bekar.net
Il Notturno
www.italiannetwork.it/
centrolombardocba
www.casamerica.it
COMITES-PERÙ
www.peruan-ita.org
www.fiumemincio.it
www.istitutosanti.org

 

 

In questa pagina

18 Dicembre Giornata Internazionale per i Migranti
L'italiano sarà un requisito fondamentale anche per il riconoscimento dei titoli di studio dei cittadini extra UE
LA FINANZIARIA DEVE RICONOSCERE  L'ULTERIORE DETRAZIONE DELL'ICI ANCHE AGLI ITALIANI ALL'ESTERO
Convegno sull'Associazionismo in emigrazione a Napoli il 29 ottobre 2007
XXII Festival del Cinema Latino Americano
Muri, lacrime e za'tar Storie di vita e voci dalla Palestina, venerdì 19 ottobre
Bucaneve presenta Divetissement "Impressionismo 2008"Mantova 15 ottobre
La stagione teatrale a Guidizzolo
Convegno Pubblico su “Storie di Migrazioni” Bari 11 ottobre
Terra promessa-il sogno argentino scritto da Paola Cecchini classificato 2 al Premio Intern.Emigrazione
Itinerari goitesi di Marco Dalla Bella -presentazione nel Comune di Goito 6 ottobre ore 11
Mostra sull’emigrazione di Cuggiono
Convegno organizzato dall’Associazione Trentini nel Mondo o.n.l.u.s 28-30 settembre a Trento
Corso gratuito di Lingua Quechua e Cultura dell’Impero Inka a Genova
Il 30 settembre a Forlì la premiazione del Concorso Letterario Storia e Storie
"Panorama Monte Baldo" Brentonico 28-29-30 settembre 2007
Raduno internazionale emigrati italiani a Zurigo il 22 settembre .
CONCORSO VIDEO MEMORIE MIGRANTI del Museo Regionale dell’Emigrazione Pietro Conti entro 28 febbraio 08
Associarti a Palazzo domenica 2 settembre a Palazzo Costa (via Eterotopie_">Eterotopie altri luoghi - Suono, danza, parola, immagine a Palazzo Te dal 29 agosto -al  3 settembre
Apertura del 'Librogusteria il Pensatoio' in via Accademia di Mantova
Prima edizione del GUALDO MIG FEST . STORIE E MUSICHE MIGRANTI
Auser Forlì -Storia e Storie Concorso letterario a tema: “Il Senso dei 5 … sensi”- scade 31 agosto
Marcegaglia premiato dallo Stato brasiliano di di S. Caterina
Convegno:Lo Sviluppo Sostenibile e le sfide poste dai cambiamenti climatici
Convegno: Web usa e getta? No, grazie! Per un web (e una cultura) senza esclusioni.
Verso la III° conferenza nazionale sull'America Latina - Gli italiani in America Latina
Ricerca dei pugliesi insigniti delle Onorificenze  e Ordini Cavallereschi italiani nel mondo
12^ edizione del PREMIO NAZIONALE LETTERARIO "CITTA DI SAN LEUCIO DEL SANNIO".
Convegno in occasione della ricorrenza dei cento anni dalla fondazione dello scoutismo.
Tavolata della solidarietà a Villafranca di Medolla il 10 giugno
PREMIO 'BOUNDLESS' PER LA DIVERSITA' CULTURALE
Convivium Voluptatis - 15° edizione Volta Mantovana (Mn), 20 – 24 - 27 Giugno 2007
 

Precedenti

 

18 Dicembre:
UN MOMENTO DI RIFLESSIONE PER TUTTE LE VITTIME DELLE MIGRAZIONI
Per un clima di dialogo che favorisca solidarietà, giustizia e sicurezza in occasione del 18 DICEMBRE- Giornata Internazionale per i Migranti

Caritas Italiana, Fondazione Migrantes, Centro Astalli Jesuit Refugee Service, Centro Culturale Islamico della Moschea di Roma, Comunità di
S.Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia -Servizio rifugiati e migranti, OIM, UNHCR, Consiglio Italiano per i Rifugiati, FIEI
-Federazione Italiana Emigrazione Immigrazione, Master "Immigrati e rifugiati" Università La Sapienza, CGIL, CISL, UIL, ANOLF
invitano a prendere parte a un momento di riflessione comune presso la Sala della Pace - Palazzo Valentini, Via IV Novembre 119/a - Ore 11,00

· in memoria dei migranti di ogni paese, razza, genere religione e condizione legale che hanno cercato di sfuggire all'oppressione, alla miseria, alle catastrofi ecologiche alle persecuzioni politiche alle guerre del proprio paese e che hanno pagato con la vita il sogno di raggiungere il nostro paese, di vivere e lavorare per avere un futuro d dare ai propri cari · in memoria dei lavoratori migranti che sono periti negli infortuni sul lavoro, quelli denunciati , e quelli non denunciati - perché avvenuti in condizioni di illegalità dei lavoratori o di lavoro nero · in memoria dei 950 minatori di cui oltre 400 emigrati italiani che 100 anni fa, il 6 dicembre 1907, perirono nella tragedia mineraria di Monongah, nel West Virginia (USA)  in onore delle famiglie dei lavoratori migranti a cui drammaticamente e tragicamente sono stati strappati i loro cari ma anche per ricordare le famiglie smembrate perché quei genitori, figli o coniugi migranti hanno sacrificato la propria famiglia per le per curare i nostri figli, genitori o coniugi
 


Narducci: la conoscenza certificata dell'italiano sarà un requisito fondamentale anche
per il riconoscimento dei titoli di studio dei cittadini extra UE

Narducci: La domanda di lingua e cultura italiane è notevolmente in crescita in tutto il mondo. Foto: Divulgação«La conoscenza certificata della lingua italiana è un requisito fondamentale: la Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati ha espresso parere favorevole per il riconoscimento dei titoli di studio posseduti dai cittadini provenienti dai Paesi extra UE e operanti nel mercato del lavoro italiano». Queste le parole pronunciate questa mattina a Montecitorio dall'On. Franco Narducci, Presidente del Comitato permanente sugli italiani all'estero, in occasione dell'audizione parlamentare della Società Dante Alighieri, rappresentata dall'Ambasciatore Bruno Bottai e dal dott. Alessandro Masi, rispettivamente Presidente e Segretario Generale.

«La domanda di lingua e cultura italiane è notevolmente in crescita in tutto il mondo - ha proseguito Narducci - e l'Italia deve investire di più per diffonderle e valorizzarle, soprattutto attraverso enti ed Istituzioni quali la Società Dante Alighieri, uno strumento prezioso che il nostro Paese deve sfruttare maggiormente in ambito di certificazioni, anche per rendere più agevole l'integrazione degli stranieri».

«La lingua è solo uno dei molteplici aspetti che all'estero rappresentano l'Italia - ha affermato l'Ambasciatore Bottai -: ad essere apprezzati ovunque sono il nostro stile di vita, la nostra cultura, dall'arte alla letteratura, e la nostra creatività, che vanno mantenuti ed alimentati, come fa la vasta rete di Comitati della Società Dante Alighieri supplendo a quella esigua degli Istituti Italiani di Cultura».

All'intervento del Presidente Bottai è seguito quello del Segretario Generale Masi, il quale, sottolineando prima di tutto la proficua collaborazione della Società Dante Alighieri con il Ministero degli Affari Esteri, ha illustrato i dati che testimoniano la crescita della richiesta di lingua e cultura italiane nel mondo, a partire dal notevole incremento di iscritti alla Certificazione PLIDA, fino alla nascita di Comitati in aree con un elevato flusso migratorio, dal Sudafrica all'Europa dell'Est, che offriranno l'opportunità di apprendere in loco la lingua italiana per una migliore integrazione sociale e professionale nel Paese.

Redação revista eletrônica Oriundi
 


L'INTERVENTO DI NARDUCCI ALLA CAMERA:
LA LEGGE FINANZIARIA DEVE RICONOSCERE  L'ULTERIORE DETRAZIONE DELL'ICI ANCHE AGLI ITALIANI ALL'ESTERO

ROMA\ aise\ - "Con la legge Finanziaria 2008 continua l'impegno assunto dalla maggioranza per il risanamento ed il rilancio dell'economia del Paese, una economia che non si ferma certamente entro i confini nazionali ma vede come attori anche i nostri connazionali all'estero che rappresentano i migliori promotori del Sistema Italia nel mondo. Un sistema che come è stato segnalato più volte non può ritenersi compiuto se non presta attenzione al coinvolgimento e alla cooperazione con le comunità italiane residenti all'estero, nelle quali è sempre più ampia la presenza di imprenditori di origine italiana attivi nei Paesi che li hanno accolti. È quindi notevole e meritevole lo sforzo fatto dal Governo, che ha valutato positivamente le richieste mirate a sostenere tra l'altro l'imprenditoria dei connazionali nei Paesi di adozione. Ci attendiamo ora che si faccia tutto il possibile per individuare le misure per utilizzare, in sinergia con le imprese nazionali, le potenzialità che l'emigrazione italiana nel mondo ha creato".Così Franco Narducci, deputato del Pd eletto in Europa e Presidente del Comitato permanente sugli italiani all'estero, ha iniziato il suo intervento alla Camera dove oggi è iniziato il dibattito sulla Finanziaria approvata dal Senato. "Un altro fronte di fondamentale importanza per il nostro Paese e per le comunità italiane emigrate - ha ricordato Narducci - è senz'altro rappresentato dalla diffusione della nostra lingua e dalla valorizzazione del nostro patrimonio culturale ed artistico; si tratta di un fronte di grande significato per l'esteso ventaglio di opportunità che determina, dal turismo al successo del marchio Italia, ma anche per preservare e rafforzare il legame affettivo e culturale tra le due Italie. Le risorse destinate dalla Finanziaria a questo delicato versante forniscono risposte alle esigenze più immediate, ma occorre agire dare seguito all'attenzione manifestata e procedere risolutamente alle riforme legislative che si attendono da almeno un paio di decenni, presupposto indispensabile per far fronte strategicamente alle iniziative messe in campo dai Paesi che stanno puntando con notevole dispiegamento di mezzi a conquistare posizioni di primo piano in quello che oggi viene definito, con un brutto termine, il mercato delle lingue. Vi è sempre più consapevolezza, infatti, che in una logica integrata di promozione di un sistema Paese il patrimonio culturale e artistico rappresenti un valore aggiunto di primo piano che no può assolutamente essere tralasciato". "La finanziaria 2008 - ha proseguito il parlamentare - prevede inoltre interventi che interessano l'assetto organizzativo della rete diplomatica e consolare italiana nel mondo. La riforma dell'amministrazione del Ministero degli Affari Esteri e della rete consolare è da tempo nell'agenda degli impegni da realizzare e con la finanziaria 2007, sono state creati i presupposti di legge per procedere alla riorganizzazione sia della rete diplomatico-consolare che degli istituti italiani di cultura. Come parlamentare eletto all'estero e come cittadino italiano che vive all'estero da anni - ha sottolineato Narducci - intendo richiamare il Governo sulle esigenze dei nostri connazionali emigrati, ed anche sul ruolo che le sedi consolari rivestono nel tempo della globalizzazione, un ruolo che non è più quello di rappresentanza secondo i vecchi schemi". "In sede di parere in Commissione Affari Esteri - ha ricordato ancora il deputato - si è dibattuto ampiamente sulla necessità di procedere ad una riorganizzazione della rete che non precluda le possibilità di sviluppo del nostro Paese e soprattutto non leda il diritto dei nostri connazionali a servizi efficienti erogati in tempi accettabili. Gli uffici consolari all'estero sono punti di riferimento vitali per molti aspetti: non è in gioco il solo rilascio di documenti, di passaporti o di pratiche di cittadinanza, è in gioco soprattutto lo sviluppo del nostro sistema Paese e la garanzia di poter far fronte ai numerosi compiti aggiuntivi che si sono aggiunti a quelli tradizionali. Il piano di chiusura delle sedi finora realizzato dall'Amministrazione ha riguardato per lo più semplici accorpamenti tra sedi dove già si realizzavano ampie sinergie, atti a dimostrare al Ministero dell'Economia la buona volontà del Ministero degli Esteri in fatto di risparmi. Se per il prossimo futuro sono in preventivo altre chiusure - ha evidenziato Narducci - è assolutamente indispensabile fermarsi a pensare, a riflettere e tracciare anzitutto una strategia a valere sul medio periodo. L'obiettivo deve essere quello di una "moratoria" delle chiusure, motivata anche dagli scarsi risultati ottenuti in termini di risparmi economici dalle chiusure di sedi già realizzate e dalle conseguenze della mancanza di un piano come quello sopra menzionato". Per il deputato, dunque, "bisogna opporsi al principio di fondo che indirizza la scelta dei tagli, avendo consapevolezza che di questi e non di una vera ristrutturazione della rete si tratta. Il Ministero degli Esteri è un'amministrazione che non costa molto all'Erario, complessivamente con un buon grado di efficienza, sulla quale si dovrebbe investire e non programmare tagli incomprensibili ai cittadini emigrati e spesso all'autorità dei Paesi ospitanti. Sulla base di queste constatazioni poggia l'esigenza di una "moratoria". I trasferimenti di competenze (non esistono vere chiusure) producono dei risparmi minimi. Io credo - ha ribadito - che non si può sottacere su questo rinnovato taglio alle risorse e sul problema nodale, evidenziato in tante altre occasioni, rappresentato dalla esiguità delle risorse complessive destinate al bilancio del MAE, come pure nella finalizzazione di tali risorse all'interno del bilancio stesso. Occorre in generale più considerazione per i servizi destinati ai cittadini italiani emigrati e occorre una diversa attenzione del Ministero stesso nell'individuazione delle priorità dei risparmi effettuabili, tra cui la riduzione delle spese di auto-amministrazione". Costretto ad accorciare il suo intervento, limitato dai minuti concessi a ciascun deputato, Narducci ha concluso con cenno alla detrazione dell'ICI prevista dall'art. 2 della legge finanziaria 2008 e alla mancata estensione di questa possibilità ai soggetti residenti all'estero, proprietari di immobili in Italia. "Ritengo ingiusto - ha detto in proposito - e qui vorrei richiamare l'attenzione del rappresentante del Governo, che si utilizzino criteri e possibilità differenziati per cittadini ugualmente garantiti dalla nostra Costituzione e voglio auspicare - ha concluso - che l'aula possa ristabilire questo ingiusto trattamento approvando l'emendamento che sarà presentato all'attenzione dei colleghi Deputati". (aise)
 


Convegno sull'Associazionismo in emigrazione a Napoli il 29 ottobre 2007



XXII FESTIVAL DEL CINEMA LATINO AMERICANO
Trieste, 3/11 novembre 2007 - Cinema Teatro Miela
web:
www.cinelatinotrieste.org

Si chiudono il 23 ottobre le iscrizioni al secondo Concorso internazionale di arte digitale visiva "The brain project". Il concorso, realizzato interamente su internet, è rivolto ad artisti, grafici e fotografi di ogni Paese e delle comunità italiane all'estero, che utilizzino ogni forma d'arte digitale o di elaborazione delle immagini al computer.

Si terrà a Trieste, dal 3 all’11 novembre, il XXII Festival del Cinema Latino Americano, la più vasta rassegna europea della produzione cinematografica, video e televisiva del continente latino: al Teatro Miela verranno presentati oltre 160 tra film e documentari sulla realtà culturale, artistica, storica e sociale dell’America latina.

Tra gli ospiti attesi da oltreoceano spicca il presidente della Giuria, il regista cileno Miguel Littín, uno dei più importanti autori e riferimenti del cinema latino americano.

Vari, al Festival di Trieste, gli appuntamenti imperdibili per gli appassionati ed operatori del settore: oltre ai film in Concorso (una quindicina, fra le più recenti produzioni di tutto il continente), diverse retrospettive ed omaggi agli autori.

Evento speciale sarà la retrospettiva-omaggio allo scrittore Gabriel García Márquez, con la più ampia rassegna mai realizzata in Europa di trasposizioni cinematografiche dei suoi romanzi e racconti, e di opere scritte appositamente per il cinema dal Premio Nobel colombiano.

La sezione “Informativa” proporrà invece alcune opere presentate ai più importanti festival europei, con particolare attenzione alle coproduzioni con l’Italia e l’Europa comunitaria; tra i titoli annunciati: “La velocidad funda el olvido”, di Marcelo Schapces (Argentina); “Extranjera” di Inés de Olivera Cézar (Argentina); “Nzinga”, di Octavio Bezerra (Brasile); “Elevado 3.5”, di João Sodré, Maíra Bühler e Paulo Pastorelo (Brasile).

Tra le retrospettive una sul cineasta brasiliano Joaquim Pedro De Andrade, ed una sezione (“Salon España”), sulle produzioni cinematografiche spagnole, con particolare riferimento ai nuovi linguaggi e tecnologie, e alle opere che possono trovare spazio nel mercato italiano.

Il Festival di Trieste tradizionalmente dedica un’attenzione particolare alle problematiche delle minoranze e dei fenomeni migratori, contesto in cui spiccano le due sezioni dedicate alla presenza ebraica ed italiana in America Latina. Nella seconda, il “Premio Oriundi” prevede un omaggio a Quirino Cristiani, emigrato italiano in Argentina, che fu il vero pioniere e fondatore del cinema d’animazione: suo, nel 1917, il primo lungometraggio animato della storia ("El Apóstol"), e ancora suo, nel 1931, il primo lungometraggio animato con sonoro ("Peludópolis”). Ma il fatto di essere un immigrato, e di vivere lontano da Hollywood, lo condizionò negativamente, tanto che il grande successo arrise ad altri giunti dopo di lui. La sua figura e la sua opera verranno ricordate nel documentario “Quirino Cristiani”, realizzato quest’anno da Gabriele Zucchelli.
Completano il Festival del Cinema Latino Americano di Trieste varie sezioni dedicate alle produzioni video e digitali, alle scuole di cinema, alla musica latina e alla documentaristica.
Infine una sezione intitolata alla memoria di Salvador Allende, dedicata agli artisti impegnati a valorizzare la condizione umana e la storia dei popoli latino americani. La sezione vedrà protagonista il regista cileno Miguel Littín, presidente della Giuria del Festival, di cui verranno presentate varie opere della sua fondamentale produzione artistica e di impegno civile (da “El Chacal de Nahueltoro”, “Compañero Presidente” e “La tierra prometida”, passando per “Actas de Marusia” e “Acta general de Chile”, fino ai più recenti “Sandino” e “Los náufragos”). A Miguel Littín sarà conferito il “Premio Allende” del XXII Festival del Cinema Latino Americano di Trieste.
Parte dei film verranno poi ripresentati a Roma, al Centro Sperimentale di Cinematografia – Sala Trevi, e a Milano, in collaborazione con il Comune, presso la Sala Comunale Gnomo.

Informazioni e programma del Festival sul sito web:
www.cinelatinotrieste.org 

- Programma generale e altre informazioni sono già consultabili sul sito:
www.cinelatinotrieste.org 
- Foto ad alta risoluzione (300 dpi) sono disponibil per il download dal sito web dell’ufficio stampa:
www.bekar.net , nella sezione dedicata al Festival  ALTRE INFORMAZIONI: Direzione: Rodrigo Diaz – cell. (+39) 347.2364535 - e-mail: apclai@yahoo.it  Organizzazione: APCLAI - via Massari n. 3/14, 30 175 Venezia - tel. 041.5382371 – tel/fax: 041.932286 - cell. 347.236 45 35 – e.mail: latinotrieste@yahoo.com – web: www.cinelatinotrieste.org  Ufficio Stampa: Maurizio Bekar – www.bekar.net, via Pauliana n. 10, 34134 Trieste tel. 040/421591; fax 02/700.406.766; cell. 340/60.23.063; e-mail: bekar.net@operamail.com
UFFICIO STAMPA:
WWW.BEKAR.NET  Maurizio Bekar, via Pauliana 10, 34134 Trieste - ITALY tel. 040/421591 - fax 02/700.406.766 - cell. 340/60.23.063  e-mail: bekar.net@operamail.com  - website: www.bekar.net 

 


Muri, lacrime e za'tar  Storie di vita e voci dalla Palestina
 Gianluca Solera racconta la Terra Santa
Nella sala Manto della sede della Provincia di Mantova (Via principe Amedeo, n.32)  venerdì 19 ottobre alle ore 18.00


Un incontro per parlare dei numerosi volti della Terra Santa messi a nudo in un libro:  Muri, lacrime e za'tar:  Storie e voci dalla Palestina  di Gianluca Solera.  Nella sala Manto della sede della Provincia di Mantova (Via principe Amedeo, n.32)  venerdì 19 ottobre alle ore 18.00  dopo il saluto delle autorità,  don Benito Regis, direttore de La Cittadella, discuterà con l'autore, sul  tema delle tensioni, dei conflitti e della vita quotidiana in Palestina.  È prevista la partecipazione del Vescovo emerito Egidio Caporello.
Gianluca Solera, l'autore, é nato sul lago di Garda nel 1966, ma porta un  nome sefardita di origine spagnola. Dopo molti anni a Bruxelles come  consigliere politico del Parlamento europeo, nell'estate del 2004 é  partito per la Palestina, che ha percorso tra andate e ritorni per due anni. Attualmente è Coordinatore delle reti della Fondazione euro - mediterranea  Anna Lindh per il dialogo tra le culture, che ha sede ad Alessandria  d'Egitto. Tra le altre cose, ha pubblicato Di città in città. Poesie  sull'Europa (1995)
 


Bucaneve presenta Divetissement "Impressionismo 2008" Mantova 15 ottobre


Teatro comunale di Guidizzolo


Bari Giovedì 11 Ottobre 2007 - Fortino S. Andrea - ore 17.00
FILMGRAD
presenta
Radice e frontera
ARCHIVIO LIQUIDO DELLA MEMORIA
dell’emigrazione pugliese nel mondo
anno 2007
Convegno Pubblico su “Storie di Migrazioni”
Il ruolo della documentazione creativa tra osservazione e interpretazione

Interverranno:
Dott.ssa Silvia Godelli(Assessore al Mediterraneo della Regione Puglia), Dott.ssa Elena Gentile (Assessore alla solidarietà, politiche sociali e flussi migratori della Regione Puglia), Dott. Nicola la Forgia (Assessore alle culture del Comune di Bari), Paolo De Falco(Regista e direttore artistico di Grad Zero), Waldemaro Morgese (Direttore della Teca del Mediterraneo), Rodrigo Diaz(Direttore del Festival del Cinema Latino-americano di Trieste), Elio De Tullio (Legale e Vicesegretario Generale della Camera di Commercio Italo-Argentina), Video-intervento di Antonio Pascale (Scrittore)
Gli interventi saranno introdotti dalla proiezione di brevi scene tratte dall’archivio liquido di Film grad, quale spunto e stimolo per l’intervento dei relatori. Al termine, proiezione integrale in prima assoluta del documentario di Paolo De Falco:  RADICE E FRONTERA Con: Pasquale Paoletta, Martina, Antonio Laruccia, Nicola Tridente, Ignazio Petruzzella, Lucia Laccone, Giovanni Laccone, Estela Menga, Rodolfo Prezioso, Rosa Gambarte di Prezioso, Giustina Rana, la famiglia Battista, la famiglia Zaccaria, la famiglia Re, Luigi di Locorotondo, Martin Neglia, Domenico Rotondo, Nicolas Moretti
Da un progetto di Paolo De Falco e Dante D’aurelio Prodotto da Fabio Parente Musiche Valerio Vigliar
Durata 90’ Ingresso gratuito
Un progetto di Grad Zero – Film Grad con il sostegno della Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo e Assessorato alla solidarietà, politiche sociali e flussi migratori Provincia di Bari Assessorato alle Politiche sociali e Assessorato alla Cultura Provincia di Brindisi Assessorato alle Politiche sociali Comune di Bari
Assessorato alle Culture in collaborazione con Le comunità dei pugliesi in Argentina di La Plata, Mar del Plata, Buenos Aires Rosario, Cordoba, Mendoza e con il Patrocinio del Ministero Affari Esteri Direzione generale italiani all’estero
Altri Partners: Teca del Mediterraneo, Fondazione Rico Semeraro, Festival del Cinema Latino-Americano di Trieste, Comunità pugliese di Samtiago del Cile, Museo Nazionale dell’emigrazione di Buenos Aires, Hotel des Inmigrantes di Buenos Aires, Archivio Storico C.E.M.L.A. (Centro dati sull’emigrazione) di Buenos Aires, Escuela Superior de Museologia (Archivio fotografico) di Rosario-Santa Fé, Alberobello Puglia Film Commission, Camera di Commercio Mista Italo-Argentina.

Associazione Grad Zero – Film Grad Via San Domenico Savio 50 - 73100 Lecce
Viale 4 Venti 250 - 00152 Roma  Tel. 06. 97277347 - 338. 1561572 – 328 3410104
filmgrad@tiscali.it  Uff. Stampa: Anna Giannone am.giannone@gmail.com


 CONSIGLIO REGIONALE DELLE MARCHE
Servizio Informazione e Comunicazione

Terra promessa-il sogno argentino, edito dal Consiglio regionale delle Marche e scritto da Paola Cecchini (giornalista dell’Ufficio Stampa dell’Ente) si è classificato al secondo posto (sezione saggistica) nell’ambito della XXXI edizione del Premio Internazionale Emigrazione, organizzato dall’associazione e dall’omonimo periodico La Voce dell’emigrante (diretta dal prof. Angelo De Bartolomeis), assieme al giornale Italiamondo, in sinergia con gli enti territoriali locali (Regione Abruzzo, Amministrazione provinciale de L’Aquila, Comune di Pratola Peligna) ed il Consiglio regionale Abruzzesi nel mondo (CRAM) presieduto da Donato Di Matteo.
Il libro del Consiglio regionale - patrocinato dall’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires, dall’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia, dal Ministero per gli Italiani nel mondo, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Ufficio Scolastico Regionale -racconta in 1100 pagine, 670 note, 106 foto d’epoca, 3 diari, 28 tabelle statistiche e 68 testimonianze la storia dei marchigiani in Argentina e viceversa.

 


Itinerari goitesi



 Mostra sull’emigrazione di Cuggiono
nella nuova sede di Santa Maria in Braida.

Una serie di pannelli illustrativi che delineano la vicenda migratoria in generale.
Una raccolta esemplificativa del materiale che ho accumulato durante gli anni: Abbiamo così una sezione dedicata ai giornali e alle riviste italiane in Nordamerica. Ci sono testate di tutti i tipi : Il Pensiero di San Louis, il Southern Illinoisian di Herrin, ma anche Cronaca Sovversiva e Il Martello. Il Cittadino Canadese e il Marco Polo di Vancouver…
L’altra sezione è dedicata alla presenza dei lombardi nelle miniere dell’Illinois, dell’Arizona e dello Utah e del Colorado con fotografie inedite.
Ci sono poi vari documenti riguardanti la presenza italiana e Cuggionese a St. Louis e Herrin e uno spazio dedicato a Rosa, la cuggionese protagonista di Rosa, la vita di una emigrante italiana di Marie Hall Ets. Anche qui con documenti inediti.
Per finire c’è uno spazio della memoria con un centina io di immaginette in memoriam dei cuggionesi morti a Herrin. A seguire coccarde di società di mutuo soccorso di Herrin e St. Louis con diplomi di appartenenza originali come pure la stola e il wampum ( borsa del denaro) dei Red Men ( gruppo associativo che si rifà alla gerarchia dei pellerossa) e il tomahwak usato come martelletto durante le assemblee.


Globalizzazione all’insegna di un umanesimo che sostanzia l’integrazione ed una pacifica e operosa convivenza. Formazione ed apprendimento oltre il lavoro».
Convegno organizzato dall’Associazione Trentini nel Mondo ociazione Trentini nel Mondo o.n.l.u.s., in collaborazione con UNAIE e con il contributo dell’EZA (Europäisches Zentrum für Arbeitnehmerfragen).
Trento  28 - 30 settembre 2007
 

Ci proponiamo di conoscere:
- Quali possibilità offre la formazione tramite i nuovi mezzi d’informazione e di comunicazione e l’apprendimento permanente per accedere ad un buon posto di lavoro
- Come si può realizzare l’e-learning per i cittadini di tutti i Paesi membri dell’Unione Europea
- Come si può trasmettere la competenza interculturale tramite la formazione al fine di contribuire con essa alla coesione sociale in un’Europa allargata
- Come si sviluppa la migrazione dentro e fuori dell’Unione Europea recentemente allargata
- Che ripercussioni porta la migrazione nel mercato lavorativo e nel sistema pensionistico
- Quali effetti porta la migrazione e la mobilità dentro la famiglia
- Come si può ridurre l’ancora allarmante alto indice di disoccupazione giovanile in Europa
- Quale politica si applica per l’integrazione sociale e l’integrazione nel mercato lavorativo
- Come si può arrivare all’integrazione per coloro che non hanno terminato gli studi
- Come si possono creare posti di lavoro fissi e duraturi per i giovani che sono legati a contratti di lavoro precario e temporaneo
- Quali possibilità di formazione professionale e di formazione continua esistono per i giovani
- Quali prospettive offrono i programmi europei di interscambio ai giovani
- Come possono beneficiare reciprocamente i lavoratori giovani e meno giovani delle loro diverse conoscenze ed esperienze
Il Convegno si svolgerà dal 28 al 30 settembre 2007 a Trento


Corso gratuito di Lingua Quechua e Cultura dell’Impero Inka
Fondazione Casa America

Il Quechua la lingua delle Ande
La lingua Quechua (Qheswa Simi) è la lingua nativa più diffusa nell’America Andina, fa parte del patrimonio culturale dell’identità peruviana ed è riconosciuta lingua ufficiale in Argentina, Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador, Perù e Venezuela.
Attualmente è parlata da circa 13 milioni di persone in Perù e da circa 30 milioni di persone in tutta la regione andina (comprendente Perù, Bolivia, Ecuador, Cile ed Argentina settentrionale, Colombia meridionale e BrasileIl Quechua era la lingua dell’Impero Inka del Tawantinsuyo (XIII - XVI sec.). Lo studio di questa lingua significa quindi anche un’immersione nella antica cultura Inka e l’occasione per approfondire la conoscenza di questa civiltà, della sua storia, della sua religione, dei suoi miti e leggende, nonché conoscenze quali arte, architettura, ingegneria, astronomia, scienze naturali, medicina, agronomia, artigianato.
Il Corso
La Fondazione Casa America e l’Academia Mayor de la Lengua Quechua, in collaborazione con il Consolato Generale del Perù a Genova, istituiscono un primo corso sperimentale gratuito di lingua Quechua e cultura Andino-Inka. Non occorrendo conoscenze specifiche pregresse, l’invito a partecipare è rivolto a tutti: appassionati di civiltà antiche, studiosi di antropologia, lingue, storia, semplici curiosi.  Il corso, della durata di 12 ore, si terrà a partire da giovedì 27 settembre fino a giovedì 8 novembre presso Villa Rosazza, sede della Fondazione Casa America. Le lezioni si svolgeranno ogni giovedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00.
Per tutte le informazioni e l’iscrizione contattare telefonicamente la Fondazione Casa America.
Insegnante del corso è Alejandrina Bolaños Zúñiga, membro dell’Academia Mayor de la Lengua Quechua.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Fondazione Casa America Villa Rosazza piazza Dinegro, 3 16126 Genova
Tel. (39) 010 2518368 Fax (39) 010 2544101 info@casamerica.itica.it"> info@casamerica.it www.casamerica.it 
 


"Panorama Monte Baldo"
Brentonico 28-29-30 settembre 2007
 Palazzzo Eccheli-Baisi a Brentonico TN.

La manifestazione raccoglie una serie di eventi, di esposizioni e di convegni che ruotano attorno al tema dello sviluppo dei territori montani. Tra gli appuntamenti da non perdere:
Sabato 29 settembre ore 11.00
"Artigianati, Turismo, Agricoltura. Il paesaggio tra conservazione e sviluppo"  Sala della Cooperazione, via Mantova, Brentonico
Intervengono: Tiziano Mellarini, Assessore al Turismo della Provincia Autonoma di Trento
Franco Panizza, Assessore all'Artigianato della Provincia Autonoma di Trento
Federico Bigaran, Ufficio per le produzioni biologiche, Provincia Autonoma di Trento
Sabato 29 settembre ore 17.00
"Partire dall'efficienza energetica per lanciare nel futuro l'economia di un Comune" Sala della Cooperazione, via Mantova, Brentonico
Intervengono: architetto Stefano Fattor, consulente Casaclima, Bolzano
dottor. Mario Zucchelli, Consorzio Habitech, Rovereto
Domenica 30 settembre ore 11.15
"Vita privata e vita professionale: armonia e conciliazione. Il ruolo della donna nel contesto socio-economico attuale".
Sala della Cooperazione, via Mantova, Brentonico
Intervengono: Marta Dalmaso, Assessore alle Politiche Sociali e Lavoro della Provincia di Trento
Moderatrice: Paola Rosà, giornalista

Info Numero Civico Associazione Culturale
via Vittorio Veneto 5
38068 Rovereto TN
t. 0464 439936 f. 489098
 


Tango e Land art.
Fantasie d’Autunno, cultura in azione

La premiazione del Concorso Letterario Storia e Storie “Il Senso dei 5 … sensi” IX edizione, per le sezioni adulti e migranti italiani, si terrà nel pomeriggio di domenica 30 settembre al Parco Incontro di Via Ribolle (Forlì) alla presenza del Sindaco Nadia Masini, delle Autorità cittadine e del Console Onorario della Repubblica Slovacca. Lo sfondo sarà la gran festa Fantasie d’Autunno. Per l’occasione alcuni attori interpreteranno i passaggi più significativi dei testi premiati. L’iniziativa è promossa da Comune di Forlì-Circoscrizione 5 ed Auser Volontariato Forlì con la collaborazione di: Amnesty International GR225, Associazione Volontari Parco Incontro, Associazione sportiva Pattinodromo, Centro Educazione Ambientale “La Còcla”, Centro per la Pace “Annalena Tonelli”, Coop Adriatica, Forno Agatensi e Unipol Banca.

Nel corso della festa alla presenza dei molti amici che collaborano a questa meravigliosa edizione di Fantasie d’Autunno sono in programma diversi spettacoli, a partire dalle ore 15,00. In apertura l’esibizione “Volteggiando sui pattini” di Forlì Roller, seguita da “Tango rebelde” una magistrale esibizione della Associazione Medialuna (note dai Mondiali del Tango di Buenos Aires) e per la curiosità di tutti i bambini intervenuti non mancheranno le sorprese di “Colori, forme e magia…” con gadget offerti da Coop Adriatica, Unipol Banca, Forlì Roller e cittadini.

Il Senso dei 5 … sensi”… la nostra cultura e quella degli altri sono frutto di un processo dinamico di cambiamento … Il tema Storia e Storie di quest’anno sarà interpretato con numerose esposizioni, momenti di solidarietà e d’incontro. “Incontrarte: i 5 sensi attraverso l’arte” mostra delle opere pittoriche del corso tenuto –per Auser Forlì- dall’artista Gino Erbacci; “Una radice in tazza”, di CaffèSenzaZucchero; “La via della seta passa per …” Auser Portico di Romagna; “Tango revoluciòn” con l’Associazione Medialuna. In contemporanea, tra i numerosi stand si potrà quindi approfittare dello “Stage gratuito di sfoglia al matterello” delle Sfogline di AUSER Forlimpopoli, visitare l’Infopoint di Amnesty International e i lavori delle Scuole partecipanti al concorso. Dopo una passeggiata nel tempo con “Ruote in spalla!”, con ASD Caveja gruppo cicloturistico, e nello spazio con “Ditali e campanelle dal mondo” di Auser Civitella di R., suggerimenti per essere “Oli ed essenze con le erbe officinali” proposta da La Còcla. Quindi “Land Art-Interpretando la natura” con le sculture in legno e “NaturalMente” i tanti laboratori di Auser Volontariato. Da non perdere poi l’attualità culinaria de “Lasciateci almeno il piatto!” con lo Stand gastronomico in funzione per tutto il pomeriggio, a cura del Associazione Volontari Parco. In caso di maltempo la premiazione si svolgerà all’interno della struttura del Pattinodromo di via Ribolle.


Raduno internazionale presso la Citta di Zurigo (Svizzera).
22 e 23 settembre 2007

L’Associazione Internazionale Emigranti Italiani, con la collaborazione della Commissione Migrazioni dell’Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio D’Europa, per appoggiare le problematiche degli Italiani all’estero, allo scopo di presentarle come documento programmatico alle Istituzioni Italiane ed Internazionali, ha organizzato nei giorni 22 e 23 settembre 2007, un raduno internazionale presso la Citta di Zurigo (Svizzera).

Il programma prevede per Sabato 22 settembre p.v., alle ore 19.00, presso la sala del Centro di Oberengstringen, Zuercherstrasse (Zurigo), una serata danzante con cena; Un importante complesso Italiano allieterà la serata.
Domenica 23 settembre p.v., alle ore 09.30, presso la Casa d’Italia di Zurigo, Erismannstrasse, si terrà un Convegno – dibattito “Flusso migratorio italiano: Quali problematiche?” Alle manifestazioni saranno presenti delegazioni del mondo dell’Associazionismo, della Cultura e Politici internazionali, nonché Italiani e delegazioni di Italiani all’estero.

Una politica forte a favore dei nostri emigranti da maggiore dignità anche al nostro Paese.

Chi ha emigrato, lo ha fatto perché voleva migliorare la sua situazione economica e sociale. Ma i sentimenti con cui ha approdato nei nuovi Paesi, sono contrastanti; Se da un lato vi è la voglia di affermarsi e "di far fortuna", per riscattarsi dallo stato di bisogno, dall'altro vi è la forte nostalgia per tutto ciò che appartiene alla vita nel proprio Paese: i cibi, gli odori, la gente e, perfino il lavoro e i sacrifici fatti, acquistano con la lontananza una patina rosea, che fa sembrare meno dura, la realtà della vita prima dell'emigrazione.

Questa scelta, generalmente, non soddisfa gli sforzi dell'emigrante, che straniero nel Paese di emigrazione, si ritrova ad essere straniero anche in Patria, poiché la permanenza all'estero opera delle sottili trasformazioni, di cui, egli stesso non è ben consapevole e, sapere che le Istituzioni e la Società Civile, si interessa alle sue problematiche, gli da un'immagine più concreta e razionale che, trova nella voglia di “autoaffermazione” il movente principale.

Coloro che sono interessati a partecipare singolarmente o come delegazioni, per un supporto logistico, possono contattare per informazioni e prenotazioni:
Dino Suppa tel. 076.5131393 E. mail: dino_suppa@yhaoo.it  per l’Europa;
Antonio Izzo tel. 338.7626298 E. mail: rvlthi@tin.it  per l’Italia;

Sicuro che, con un grosso movimento di opinione e una partecipazione numerosa, sapremo testimoniare agli Italiani all’estero, la nostra solidarietà, rispetto e stima; ma sapremo anche esprimere di essere un Paese che ama i propri connazionali, Vi ringrazio anticipatamente per l’interesse che mostrate verso la problematica.

Antonio Izzo Presidente Commissione Migrazione, Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio D’Europa. www.osservatorioparlamentareeuropeo.org 


Il Museo Regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti
bandisce un
 
CONCORSO VIDEO MEMORIE MIGRANTI
Per la migliore testimonianza video sul tema dell’emigrazione italiana all’estero.

 entro il 29 febbraio.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di favorire il recupero e la sensibilizzazione della memoria storica dell’emigrazione italiana nel mondo dalla fine dell’Ottocento ai nostri giorni, nonché favorire un’attività di ricerca e di studio sugli aspetti storici, sociali ed economici legati a questo fenomeno.

Testimonial dell'iniziativa sono il giornalista Piero Angela ed il regista Giuliano Montaldo.

I video dovranno essere diretti ad illustrare il fenomeno migratorio attraverso storie individuali e/o familiari e/o comunitarie, considerando la possibilità di muoversi all’interno di un tema variegato e ricco di sfaccettature (i motivi della partenza, il viaggio, i lavori, l’emigrazione femminile, le comunità italiane all’estero, l’integrazione, gli scontri e gli incontri culturali, il ritorno, ed altro) e che abbraccia un periodo di circa cento anni.
Il concorso rappresenta un’occasione per raccogliere le memorie dell’emigrazione attraverso la vita dei protagonisti, un modo creativo per favorire l’incontro ed il confronto tra studenti e docenti, che già sperimentano i linguaggi audiovisivi all’interno dei percorsi didattici ed un incentivo alla pratica degli stessi.
I video finalisti e vincitori saranno pubblicati e raccolti in un DVD.
Il premio in denaro, consistente in una somma complessiva di 5.000 euro, sarà assegnato ai vincitori secondo i criteri della Commissione giudicatrice. Ogni video verrà esaminato dalla stessa solo in relazione alla propria categoria di concorso e alla sezione scolastica di appartenenza. I migliori in assoluto, emergenti dalle varie categorie e sezioni, saranno così premiati :
1° classificato 2.500,00 euro - 2° classificato 1.500,00 euro - 3° classificato 1.000,00 euro

La premiazione ufficiale del concorso si terrà venerdì 18 aprile 2008 presso il Cinema Teatro Don Bosco di Gualdo Tadino (Pg).

I lavori dovranno essere presentati entro il 29 febbraio.
E' possibile richiedere al museo il dvd pubblicato nella precedente edizione che raccoglie 24 documentari sul tema.
Per informazioni: segreteria organizzativa 075 9142445 o visitare il sito www.emigrazione.it  , link concorso video.
Museo Regionale dell'Emigrazione "Pietro Conti"
Il Presidente Angelo Scassellati             Il Direttore Catia Monacelli


CONCORSO VIDEO MEMORIE MIGRANTI AssociARTI a Palazzo
In occasione dell’apertura della stagione artistica 2007-08 di AssociArti,
gli oltre mille fra soci e simpatizzanti di
Casa Andreasi, Ca’Gioiosa, Consonanze, Il Notturno, Il Palcaccio, Raduno internazionale presso la Citta di Zurigo (Svizzera). FotoCineClub, DanzArea,
Associazione Pietro Pomponazzo, Scritture Dannose, Società della Musica e Il Teatro del Pettirosso,
ovvero le associazioni aderenti al consorzio,
sono invitati a partecipare al consueto incontro conviviale che avrà luogo
DOMENICA 2 SETTEMBRE 2007
a partire dalle ore 18.30, nella splendida cornice del giardino di
PALAZZO COSTA, A MANTOVA IN VIA GRIOLI - 46
Per informazioni sulla manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Mantova
e il cui programma è dettagliato nella locandina sotto,
 si prega di contattare telefonicamente Mara Pasetti (339 5836540) o Enrico Alberini (348 7104515).


Eterotopie
altri luoghi
Suono, danza, parola, immagine
Palazzo Te
29 Agosto – 3 Settembre

promotori:
Ass. Cult. Diabolus in Musica - Comune di Mantova - Centro Internazionale d’ arte e cultura di Palazzo Te

29/8 loggia di davide, dalle ore 9 fino alle 22
vexations  eterotopie mantovane
Installazione video-musicale progetto di Leonardo Zunica e Paolo Barbi - Musica di Erik Satie  ingresso gratuito
sala polivalente, ore 18.30  la musica e l’orrore lezione del Prof. Carlo Serra, Università Statale di Milano ingresso gratuito

30/8 loggia di davide, ore 21

progetto sul sacro
Quatour pour la fin du temps  Una drammaturgia di Sandro Cappelletto  Musiche di Olivier Messiaen  Sandro Cappelletto voce recitante Oleksandr Semchuk violino Umberto Clerici violoncello Francesco Negrini clarinetto Leonardo Zunica pianoforte
posto unico € 8,00

31/8 sala dei cavalli, ore 21.00
Concerto del primo premio del Concorso Internazionale Pianistico dedicato alla memoria di Vladimir Horowitz, Kiev
posto unico € 8,00
sala polivalente, ore 18.30
risonanze. ascolto – corpo – mondo lezione della prof.ssa Enrica Lisciani Petrini, Università di Salerno ingresso gratuito

1/9 fruttiere di Palazzo Te, ore 21.30
sonorika IV
danza contemporanea e musica elettronica una produzione Diabolus in Musica coreografie Giovanna Venturini musiche originali Stefano Trevisi, Corrado Malavasi, Luigi Manfrin apparato scenico Marco Culpo posto unico € 8,00

2/9 sala dei cavalli, ore 21.00
kontakte omaggio a Karlheinz Stockhausen musiche di Karlheinz Stockhausen testi di Max Jacob Adriano Ambrosini - Leonardo Zunica pianoforte Danilo Grassi percussioni Mauro Negri clarinetto Mauro Graziani live electronics Laura Torelli voce recitante
posto unico € 8,00

3/9 sala polivalente, ore 18.00
il jazz come musica da vedere
lezione del Prof. Giorgio Rimondi in collaborazione con Scuola di Cultura Contemporanea  ingresso gratuito
fruttiere di Palazzo Te, ore 21.30
Teatro Valdoca  Misterioso Concerto di Mariangela Gualtieri regia, scena e luci Cesare Ronconi con Mariangela Gualtieri, Dario Giovannini, Muna Mussie musiche dal vivo Dario Giovannini  posto unico € 15.00
info e prenotazioni  320 1136464 leonardo zunica  - 347 1055091 giovanna venturini
www.diabolusinmusica.org  leonardozunica@diabolusinmusica.org


finalmente apre!
Librogusteria il Pensatoio  via Accademia 56   Mantova tel : 0376 1810788
sabato 25 agosto dalle 9 di mattina potrete cominciare a scoprirci e a spiluccare letture e sapori.
orari : da martedì a sabato 9-13 e 16-20, domenica 10-13 e 17-20 (fino alle 24 solo PensatoioLibro) lunedì chiuso
martedì 4 settembre invece si inaugura ufficialmente, dalle 18 in poi... siete tutti invitati!
dal 5 al 9 settembre, in occasione del Festivaletteratura di Mantova,
 abbiamo preparato una variazione sul tema degli incontri con l'autore, ovvero... li mettiamo a lavorare!

Il pensatoio è un ozionegozio che due sociesorelle stanno per aprire a Mantova, in via Accademia (proprio davanti al Teatro Bibiena)
Ozionegozio perchè sarà un luogo che cercherà di integrare l'otium e il negotium, il gioco dell'acquisto e il sapore di una ricerca intellettuale. Due le socie, e due le anime del nostro progetto: una dedicata al mondo dei sapori, del gusto, delle migliori produzioni artigianali e agricole italiane e straniere, e una indirizzata verso le parole, la letteratura.

Nella convinzione che il senso e la ragione, il gusto e l’intelletto si possano arricchire vicendevolmente.
il pensatoioGusto:
una selezione di oltre duecento tipi di formaggi, confetture e mostarde artigianali, vini e birre artigianali, taglieri porzionati per le vostre cene, guide alla degustazione, cesti regalo, come già da sei anni facciamo nella nostra sede di Suzzara, La boutique del Latte.
il pensatoioLibro:
una libreria duttile, di selezione. I libri sul gusto e i libri per ragazzi saranno i nostri settori principali, ma dedicheremo spazio anche alla narrativa, alla saggistica e alle riviste specializzate, con un occhio di riguardo per la piccola produzione editoriale di qualità. Inoltre organizzeremo incontri, giochi letterari e gruppi di lettura, e ci concentreremo sul servizio al lettore mettendogli a disposizione recensioni, database di ricerca, bibliografie tematiche, liste dei desideri, …

Librogusteria il Pensatoio
via Accademia 56   Mantova tel :: 0376 1810788  www.pensatoioinrete.it  http://laboutiquedellatte.forumup.it


 
 23, 24 e 25 agosto si svolgerà a Gualdo Tadino, in provincia di Perugia, la prima edizione del
GUALDO MIG FEST - STORIE E MUSICHE MIGRANTI-

COMUNICATO STAMPA

L'iniziativa, nasce sotto i migliori auspici. Alla guida, il cantautore Gualtiero Bertelli, esperto di musica popolare ed autore, insieme al noto giornalista Gian Antonio Stella, dello spettacolo "L'Orda", tratto dall'omonimo romanzo best-seller. Si apre così il manifesto, scritto dal direttore artistico, della tre giorni che animerà la città: "E' fatale, inevitabile! O ci si contamina o si subisce la globalizzazione. Mischiarsi, sporcarsi e riscoprirsi nuovamente belli, ancora diversi. Oppure accettare il colonialismo culturale, il prodotto geneticamente modificato per recidere le nostre radici, la nostra storia, il linguaggio materno della vita sociale e vestirci di pelle sintetica. Non c'è scampo. O siamo protagonisti attivi dello scambio culturale o subiamo impotenti la pressione del mercato delle idee". Un festival che s'ispira all'attualità, attento però alle dinamiche culturali del passato e del territorio umbro. Un programma ricco di eventi e d'incontri attraversa queste nuove giornate gualdesi: dalle ballate umbre, al sensuale e passionale flamenco, fino ai taglienti suoni balcanici e alle sonorità jazz, per arrivare ai ritmi infiammati e scatenati del tribal-samba. Musica per tutti i gusti, che si avvicina a tutte le fasce d'età, perché l'arte e la salvaguardia delle tradizioni culturali, sono da sempre valori innati nell'uomo. Per la speciale occasione, le taverne ed altri locali del centro offriranno degustazioni di vini e menù tradizionali ed esotici, ispirati al programma. Un festival da ascoltare, da mangiare e da sentire sul proprio corpo, con in mente un'unica idea: fare festa! Una scaletta che parte dal primo pomeriggio e che prevede conferenze, mostre, incontri-laboratorio con i musicisti, che singolarmente, soddisfacendo i più curiosi, mostreranno i loro particolari strumenti musicali e ne sveleranno le tecniche di esecuzione. Continua così il manifesto appassionato del Direttore artistico: ".sono processi che si toccano con mano quotidianamente, tra i gruppi di giovani che non si fanno omologare dall'eterna cover di qualcosa, tra ricercatori e studiosi che non smettono di scavare a fondo nella cultura della propria terra, tra musicisti che si sentono 'beati bastardi' in un mondo che offre ogni giorno la purezza delle mille bolle blu. GUALDOMIGFEST, non si preoccupa di scegliere, classificare, privilegiare: intende rappresentare la ricchezza di una realtà in continuo divenire anche quando sembra mantenersi uguale a se stessa. In questo primo
appuntamento GUALDOMIGFEST dà spazio alla migrazione che è attorno a noi, con noi, in ciascuno di noi". La manifestazione è sostenuta dall'amministrazione comunale insieme al contributo dell'assessorato alla cultura della Regione dell'Umbria, e la collaborazione organizzativa del Museo dell'Emigrazione.
Comunicazione a cura del Museo dell'Emigrazione "Pietro Conti"
info@emigrazione.it   075 9142445

 


 

COMUNE DI FORLI’ CIRCOSCRIZIONE N. 5
VOLONTARIATO DI FORLÌ - ONLUS

STORIA e STORIE
“Il Senso dei 5 … sensi”
CONCORSO LETTERARIO A TEMA  RISERVATO AGLI ADULTI – TERZA E QUARTA ETA’ MIGRANTI ITALIANI
SCADENZA VENERDI’ 31 AGOSTO 2007

 

Il pensiero si nutre con i 5 … sensi
Pensate ad un paesaggio culturale nel quale il movimento ed il viaggio sono il filo conduttore di una rete di apprendimenti che completano i saperi. Il “consumerismo” contemporaneo fa si che la sensorialità, l’intrattenimento ed il divertimento occupino un posto centrale anche nella “manifestazione della tradizione”. Di fatto esso fa propria e usa in modo strumentale -ed in chiave tattile- la complessità delle forme dell’apprendimento che, nell’uomo, si realizza attraverso un complesso dialogo mediato dai 5 sensi. L’apprendimento emozionale del mondo che ci circonda per un sapere critico ed una educazione come pratica di libertà in un ambiente dove usi, costumi, tradizioni e mutamento sociale sono intrecciate in varie epoche e culture sarà il filo conduttore del programma Storia e Storie 2007. L’iniziativa, parte di un progetto a lungo termine, è promossa da Circoscrizione Cinque ed Auser Volontariato Forlì con la collaborazione di Centro per la Pace “Annalena Tonelli”, Comitato Volontari Parco Incontro, Centro di Educazione Ambientale “La Còcla”, Amnesty International GR. 225, Coop Adriatica e Unipol Banca.
Il concorso letterario, principale elemento di raccolta di testi ed esperienze anche con l’ausilio di mediatori culturali ha, per il nono anno consecutivo, tre sezioni strettamente correlate tra loro: la Sez. A riservata alle scuole del territorio, appena chiuso (anticipo per adeguamento ai cicli scolastici), e le Sez.ni B adulti e C migranti italiani appena aperto con scadenza fine agosto con titolo “Il Senso dei 5 … sensi” Il nostro stare nell’ambiente insieme agli altri è guidato, stimolato, completato da saperi “mediati” dai 5 sensi. Ci sono infatti odori, sapori, rumori, colori, immagini che costituiscono memorie chiave per l’apprendimento emozionale e per ogni storia”. I due percorsi si intrecciano tra loro, con i territori e gli altri protagonisti con le feste al Parco Incontro –Via Ribolle- di Ca’ Ossi (Forlì). La prima svoltasi sabato 26 maggio è stata la Festa “Voci di bambini al parco”, con la premiazione delle scuole alla presenza di oltre cinquecento intervenuti. La seconda gran “Fantasie d’Autunno”, nel pomeriggio dell’ultima domenica di settembre, sarà anche la chiusura del programma annuale e del cantiere Il Senso dei 5 sensi, l’educazione emozionale completamento dell’essere tappa per la condivisione con il territorio del progetto Sguardi “fuori dal comune”. Ascoltare e Osservare con stupore.

Knowledge increases through the 5 … senses
Just think about a cultural landscape in which movement and travel are the main theme of a learning network increasing knowledge. Due to contemporary 'consumerism', sensing, entertainment and fun play a central role in the 'expression of tradition', too. As a matter of fact, it takes and uses in an instrumental and tactile way the complexity of the various ways of learning which takes place in man through a complex dialogue mediated by the five senses. The emotional learning of the surrounding world for critical knowledge and education as practice of freedom in an environment where uses, costumes, traditions and social change are intertwined in various ages and cultures will be the main theme of the 2007 Storia e Storie programme. This initiative, which is part of a long-term project, is promoted byCircoscrizione Cinque and Auser Volontariato Forlì in collaboration with Centro per la Pace “Annalena Tonelli”, Comitato Volontari Parco Incontro, Centro di Educazione Ambientale “La Còcla”, Amnesty International GR. 225, Coop Adriatica and Unipol Banca.
The literary contest, which is the main element for the collection of texts and experiences also with the help of cultural mediators, has, for the ninth year in a row, three sections strictly linked one with the other: Section A for local schools, which has just ended (it is anticipated due to school opening period), Sections B for adults and Section C for Italian migrants which has just been opened and expires at the end of August. The title is 'The Sense of the five ... senses', the way we stay together with the others in the environment is driven, stimulated and completed by knowledge ‘mediated’ by the five senses. There are smells, tastes, noises, colours, images that are key memories for both emotional learning and every single story’. These two paths intertwine one with the other, with territories and with the other protagonists during the feasts at the Parco Incontro –Via Ribolle- in Ca’ Ossi (Forlì, Italy). The first feast held on 26 May was the ‘Voci di bambini al parco’ (children’s voices in the park) feast during which prices were given to schools and in which more than five hundred people participated. The second feast will be the great “Fantasie d’autunno’ (autumn fantasies) feast on the last Sunday in September, which will also represent the closing of the annual programme and the The Sense of the five senses, emotional education to complete one’s self workshop, which is the stage for the sharing of the Looking beyond, listening and watching with amazement project with the local territory.
flavio milandri  info 3332946482
auser_forli@libero.it  circoscrizione5@comune.forli.fo.it

Il concorso si articola in 3 sezioni:
Sez. A) – Scuole dell’Infanzia, Elementari e Medie Inferiori
Allo scopo di favorire lo scambio intergenerazionale.
Sez. B) – Adulti - terza e quarta età
Sez. C) – Migranti italiani
Allo scopo di reperire testimonianze altrimenti destinate a scomparire, vissute dagli stessi protagonisti. Saranno inoltre accolte trascrizioni proposte da mediatori culturali (Case di Riposo, Centri di Animazione Sociale, ecc.).

Regolamento:
Sez. B) riservata agli adulti - terza e quarta età
Sez. C) riservata ai migranti italiani

1. Tema del concorso “Il Senso dei 5 … sensi. [Il nostro stare nell’ambiente insieme agli altri è guidato, stimolato, completato da saperi “mediati” dai 5 sensi. Ci sono infatti odori, sapori, rumori, colori, immagini che costituiscono memorie chiave per l’apprendimento emozionale e per ogni storia]”.

2. Le opere in triplice copia, devono risultare anonime ed essere accompagnate da una busta chiusa contenente l’indirizzo, i dati anagrafici dell’autore ed un recapito telefonico. All’esterno di tale busta deve essere indicato solo il titolo dell’opera.

3. I racconti non devono risultare superiori alle tre pagine, possibilmente dattiloscritte o a computer su foglio A4 (impostazione pagina: superiore 2,5 cm. – inferiore 3,5 cm. – margine sinistro 3,5 cm. – margine destro 2 cm.): è apprezzato l’invio anche su supporto informatico (dischetto floppy o CD).

4. La partecipazione al concorso è gratuita.

5. Gli elaborati dovranno essere inviati o consegnati in busta chiusa al seguente indirizzo:
Circoscrizione n. 5 – Ufficio AUSER Filo d’Argento – Via Curiel, 51 (47100, Forlì) – tel. 0543 712091,
entro e non oltre il 31 agosto 2007. Per le consegne a mano l’orario è il seguente: dalle ore 16,00 alle ore 18,00 dal lunedì al venerdì.

6. Un’apposita giuria assegnerà premi e targhe ai primi classificati. A tutti i partecipanti verrà consegnato un attestato. Il giudizio della giuria è insindacabile ed inappellabile.

7. Tutte le opere presentate non verranno restituite.

8. I partecipanti cedono agli organizzatori il diritto di pubblicare i loro elaborati ed utilizzarli anche per eventuali raccolte o mostre.

9. La partecipazione al concorso implica la piena conoscenza e l’accettazione delle norme contenute nel presente regolamento.

10. Le opere presentate saranno successivamente esposte all’interno della festa “FANTASIE D’AUTUNNO” prevista per domenica 30 settembre 2007 presso il Parco Incontro di Via Ribolle unitamente alle opere premiate per la Sez. A), rivolta alle scuole.
In caso di maltempo la consegna dei premi sarà effettuata presso il Pattinodromo Comunale di Via Ribolle – ore 16,00

( Dott.ssa Stefania Ganzini)


Marcegaglia premiato dallo Stato brasiliano di di S. Caterina
 con la Medaglia d’oro «Anita Garibaldi»

L’imprenditore mantovano Steno Marcegaglia è stato premiato con la medaglia d’oro «Anita Garibaldi», dal Governatore dello Stato di Santa Caterina, Luiz Enrique Da Silveira. La cerimonia si è svolta nel quartier generale del gruppo a Gazoldo, alla presenza di numerose autorità, tra le quali il prefetto di Mantova Neri con il questore Senatore, rappresentanti dell’Associazione Industriali, il vice presidente della Provincia Camocardi e il primo cittadino di Mantova Brioni, oltre ad alcuni sindaci dei Comuni limitrofi, in primis Ferretti di Gazoldo. A fianco del cavaliere c’erano la moglie Mira e il figlio Antonio, insieme ai collaboratori.,tra cui Stefano Fiorini, presente anche veste di vicesindaco di Rodigo. I convenuti hanno colto l’occasione per visitare gli stabilimenti dell’azienda, compreso l’ultimo maxi capannone, di 25.000 mq, che sarà in funzione entro la fine dell’anno. Durante il conferimento della prestigiosa onorificenza, Marcegaglia ha parlato degli investimenti che sta compiendo in Brasile, dove sorgerà addirittura una cittadella. 
Da piccolo laboratorio artigianale nel 1959, Marcegaglia è da tempo la più importante realtà italiana nella produzione di tubi e trafilati in acciaio al carbonio. Grazie ad una continua politica di acquisizioni e di investimenti, Marcegaglia ha ampliato la sua attività di trasformazione all'acciaio inossidabile e a tutta la linea dei prodotti piani, fino a diventare uno dei gruppi leader mondiali nel settore.
Attualmente le Industrie Marcegaglia sono presenti in Italia e all'estero con 47 stabilimenti che occupano 6.500 dipendenti con un fatturato nel 2006 di 3,4 miliardi di euro di fatturato (2006). Marcegaglia do Brasil è lo stabilimento di produzione nato espressamente per rispondere alla domanda del mercato americano del settore. Marcegaglia Do Brasil . L'unità produttiva sorge a Garuva nello Stato Brasilinao di S.Caterina, 500 km a sud di San Paolo in Brasile, su un'area coperta di 18 mila metri quadrati di cui 2 mila occupati da uffici. Dal suo insediamento, con più di 150 addetti produce annualmente 3 milioni di condensatori e 70 milioni di metri di tubi e di altri componenti per l'industria della refrigerazione, che fornisce ai più importanti costruttori del settore.


A Steno Marcegaglia vanno le congatulazioni dell' Associazione dei Mantovani nel Mondo a cui ha sempre guardato con simpatia sostenendone alcune iniziative.
 


"Bucaneve" sta partendo con l'iniziativa di raccolta firme nella città di Mantova a sostegno della Campagna europea "1million4disability". La Campagna europea, promossa dall'EDF, ha come obiettivo quello di raccogliere un milione di firme a sostegno dei diritti delle persone disabili. I diritti dei disabili sono i diritti di tutti, non credete? Per questo Vi  invito a nome di tutta la "Bucaneve" a dare massima visibilità alla notizia. Rimango a Vostra disposizione per qualunque chiarimento e/o richiesta.
Valentina Amato  Bucaneve Società Cooperativa Onlus
Ufficio Comunicazione Via Toti, 22 - 20052 Monza (MI) ITALY Tel. +39 039 59 64 038 Fax +39 039 33 05 00 28
comunicare.bucaneve@tiscali.it


Sabato 23 Giugno 2007  9.00-13.00
MaMu MULTICENTER  Sala OLTREPO’
MANTOVA - C.so PRADELLA 1/b
Lo Sviluppo Sostenibile e le sfide poste dai cambiamenti climatici:
LE ALTERNATIVE ENERGETICHE AL PETROLIO  E IL RICICLO DEI MATERIALI PLASTICI

“Nei prossimi anni si assisterà, inevitabilmente, ad una transizione dall’uso dei combustibili fossili a quello di altre fonti di energia. L’energia nucleare e l’energia proveniente dalle fonti rinnovabili vengono considerate le uniche possibili alternative al petrolio. Incentivare il risparmio energetico, il riciclo dei rifiuti e l’uso delle energie rinnovabili è la strada maestra per ridurre le disparità tra i vari
paesi, causa della conflittualià mondiale e per lasciare in eredità alle nuove generazioni un pianeta più vivibile.”

Programma
Ore 9.00 Apertura dei Lavori: Segretario Provinciale Democratici di  Sinistra Marco Carra
Ore 9.10 Comune di Mantova: Saluto del Sindaco Fiorenza Brioni
Ore 9.20 Provincia di Mantova: Saluto del Presidente Dr. Maurizio Fontanili
Ore 9.30 Presentazione dell’Area Tematica DS Provinciale “Innovazione, Ricerca, Lavoro e Sviluppo Sostenibile” Dr.ssa Donatella Frezzotti Ricercatrice Scienza dei Materiali e Brevettistica Settore Industriale Mantova - Direttivo CGIL Nazionale
Ore 9.45 “I cambiamenti climatici e gli episodi di siccità nel Nord Italia. Dr. Flavio Galbiati Meteorologo - Centro Epson Meteo
Ore 10.00: “L’approvigionamento energetico e le fonti alternative” Dr. Francesco Fedele - Segretario Filcem CGIL Lombardia
Ore 10.15 “Le problematiche tecniche e tecnologiche del fotovoltaico” Prof. Sergio Brofferio - Docente Politecnico di Milano
Ore 10.30 “Gli aspetti economici per lo sfruttamento del fotovoltaico” Dr. Enrico Brega – Fisico Energetico Studio Ambientale S.r.l - Milano
Ore 10.45: “Il Piano Energetico Comunale Solare (PECS) per la diversificazione- Il caso Monza” Dr. Nino Bosco - Pianificatore Studio Ambientale S.r.l – Milano
11.00 Coffee Break
Ore 11.30 – “L’efficienza Energetica negli edifici “ Dr. Francesco Dugoni - Direttore A.G.I.R.E.- Mantova
Ore 11.45"Il contributo dell'agricoltura mantovana allo sviluppo delle energie alternative". Dr. Aldo Caleffi- Presidente Coldiretti Mantova
Ore 12.00 “Le Materie plastiche e l'importanza del riciclo dal punto di vista ambientale: materiali ed oggetti ottenuti dal riciclo.” Ing. Alberto Riccadonna – Esperto Assistenza Tecnica Materiali Plastici – Settore Industriale - Mantova
Ore 12.15 “Gestione dei Rifiuti: verso una Europa del Recupero" Prof. Luciano Morselli - Universita' di Bologna e Polo di Rimini Responsabile Scientifico di Ecomondo
 12.30 Dibattito e Conclusioni
L'iniziativa è stata coordinata da Donatella Frezzotti.


Convegno: Web usa e getta? No, grazie! Per un web (e una cultura) senza esclusioni.

Accessibilità dei percorsi, dei monumenti, e più ampiamente, della cultura: sulla base di questo impegno cui si attiene da anni, con la
preziosa collaborazione dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Como, Iubilantes onlus affronta ora il problema dell'accessibilità delle vie virtuali. Il risultato di questo nuovo impegno, sostenuto dalla Provincia di Como- Assessorato Solidarietà Sociale, è il nuovo sito internet di Iubilantes, www.iubilantes.eu , che verrà presentato giovedì 28 giugno alle ore 16.00 presso il Politecnico di Milano - Polo Regionale di Como - Via Castelnuovo 7 , aula AM2 (accessibile ai disabili) nel corso di un apposito convegno dal titolo Web usa e getta? No, grazie! Per un web (e una cultura) senza esclusioni. I lavori, condotti da Mauro Sarasso, Presidente di Insubria Media Point, Associazione per l'Etica della Comunicazione, saranno introdotti dal Prorettore del Polo Regionale di Como, prof. Roberto Negrini, dai presidenti di Iubilantes e dell'Unione Ciechi e dai rappresentanti delle Autorità locali. Relazioneranno il prof. Paolo Paolini, Ordinario presso il Politecnico di Milano e fra i massimi esperti in tema di accessibilità informatica, i tecnici di Blumade, curatori del sito, e gli esperti validatori dell'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. Ospite d'onore sarà l'On. Sen. Lucio Stanca, già Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, promotore della Legge n. 4 del 9 gennaio 2004 “Disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici”, ai cui dettami il nuovo sito di Iubilantes si attiene. Il Senatore Stanca chiuderà il convegno con un importante contributo dal titolo "L'accessibilità alla rete". La partecipazione al convegno è libera e gratuita. Info: presso Iubilantes tel. 031 279684 fax 021 265545 e-mail iubilantes@iubilantes. it


Verso la III° conferenza nazionale sull'America Latina - Gli italiani in America Latina
Fondazione Casa America  venerdì 29 giugno 2007

Bozza di programma del seminario
ore 9.30 Registrazione dei partecipanti
ore 10.00 Saluto delle Autorità
Presentazioni
Roberto Speciale, presidente Fondazione Casa America
Donato Di Santo, sottosegretario Ministero degli Affari Esteri
Prima sessione
Storia degli Italiani in America Latina. Studi, ricerche e risultati
Relazioni Gli studi e le ricerche della Fondazione Casa America
Chiara Vangelista, ordinario di Storia dell’America Latina - Università di Genova
Gli studi e le ricerche della Fondazione Giovanni Agnelli
Marco Demarie, direttore Fondazione Giovanni Agnelli
Gli studi e le ricerche dell’IILA - Istituto Italo Latino Americano
Ludovico Incisa Di Camerana, Istituto Italo Latino Americano
Interventi di Istituti nazionali di ricerca, politica internazionale, studi latinoamericani, ecc.
ore 13.30 Pausa
ore 15.00 - Seconda sessione
La realtà attuale degli italiani in America Latina
Franco Danieli, Viceministro Ministero degli Affari Esteri
Relazioni
La presenza degli italiani in America Latina oggi
Adriano Benedetti, Direttore Generale per gli Italiani all'Estero e le Politiche Migratorie, Ministero Affari Esteri
La nuova presenza degli italiani in America Latina: professionisti, imprenditori, ricercatori
Relatore da individuare
L’acquisizione della cittadinanza italiana in America Latina
Maddalena Tirabassi, Centro Altreitalie, Fondazione Giovanni Agnelli
L’Università di Genova e l’America Latina
Adriano Giovannelli, Pro Rettore Università di Genova
ore 17.30 Interventi dei parlamentari eletti nella circoscrizione America meridionale:
sen. Edoardo Pollastri; on. Giuseppe Angeli; on. Marisa Bafile.
Interventi dei rappresentanti di Associazioni di italiani in America Latina e/o Associazioni regionali italiane di emigrati
Conclusioni Donato Di Santo, sottosegretario Ministero degli Affari Esteri

Fondazione Casa America
Villa Rosazza, piazza Dinegro, 3 - 16126 Genova tel. 010 2518368 fax 010 2544101
www.casamerica.it  - info@casamerica


Ricerca dei pugliesi insigniti delle Onorificenze appartenenti ai diversi Ordini Cavallereschi italiani nel mondo.

La Delegazione regionale UNCI della Puglia – Unione Nazionale Cavalieri d’Italia, e il C.R.A.T.E. Centro Regionale Assistenza e Tutela degli Emigranti, organizzazione internazionale no profit “Onlus”, intendono compiere la prima ricerca concernente i pugliesi insigniti delle Onorificenze La ricerca si propone di acquisire dati quantitativi e qualitativi dei pugliesi insigniti delle Onorificenze appartenenti ai diversi Ordini Cavallereschi della Penisola Italiana residenti in Italia all’estero. La delegazione UNCI per la Puglia e per l’estero, presieduta dal Cav.Dr. Antonio Peragine, ritiene utile l'indagine per conoscere quanto sono gli insigniti di ogni ordine cavalleresco residenti in Italia e all’estero d’origine pugliesi per allacciare rapporti di solidarietà e favorire la promozione e lo sviluppo di attività benefiche e filantropiche, umanitarie, culturali e turistiche con l’UNCI e il CRATE.  L' Associazione U.N.C.I. (Unione Nazionale dei Cavalieri d'Italia) è nata oltre un ventennio ed annovera oggi migliaia di aderenti sparsi su tutto il territorio nazionale organizzati in Sezioni e/o Delegazioni provinciali, oltre che rappresentanze in Spagna e Isole Canarie, Principato di Monaco, Francia, Svizzera, Austria, Germania, Polonia, Belgio, Gran Bretagna, Brasile, Argentina, U.S.A.,Giamaica, Australia.Lo scopo dell'Unione è:
• mantenere alto il sentimento morale;
• tutelare in relazione alle leggi vigenti il diritto ed il rispetto delle Istituzioni cavalleresche;
• rendere gli Insigniti stessi esempio di correttezza civica e morale;
• stabilire fraterni rapporti fra tutti gli Insigniti d' Italia;
• favorire la promozione e lo sviluppo di attività benefiche e filantropiche, umanitarie, culturali e turistiche;
• promuovere fra i Soci possibili ed adeguate forme di solidarietà ed assistenza secondo i principi della mutualità e della libertà, di spontanea e reciproca collaborazione, aiutare con borse di studio od altre iniziative i figli degli Insigniti bisognosi;
• prendere parte alla vita sociale partecipando al processo di animazione e rinnovamento della nostra società in una concezione pluralistica e democratica.
Il CRATE e UNCI Puglia invitano i pugliesi residenti in Italia e all’estero di voler comunicare il loro indirizzo per essere contattati successivamente dalla delegazione UNCI Puglia.
I dati pervenuti saranno pubblicati in un apposito volume a cura del CRATE e della delegazione UNCI Puglia e ampio spazio sarà dato nel programma televisivo di informazione e di formazione “PUGLIA NEL MONDO” e “ITALIANI nel MONDO”, a cura dello stesso Dr. Antonio Peragine.
Il programma PUGLIA NEL MONDO si rivolge ai pugliesi ed a tutti gli italiani residenti nel mondo, in diretta sull’emittente satellitare PUGLIA CHANNEL, canale 844 di Sky, il venerdì sera, dalle ore 19,30 alle 20:30 (ora italiana) con replica la domenica pomeriggio alle ore 15.00 (ora italiana).
Per informazione si prega di contattare il CRATE a: info@crate.it  presidente@crate.it  antonioperagine@iol.it
Viale della Repubblica, 71N Tel.Fax.+39.080.9643592  70125 Bari – Italia


 

La voglia di far crescere!
Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani
“Lasciate il mondo un po’ migliore di come lo avete trovato”
Sabato 26 Maggio ore 15.30
Aula Magna Università di Mantova
Via Scarsellini 2

Interverranno :
Marco Sala Presidente Nazionale Agesci
Saula Sironi Responsabile Responsabile Agesci  Lombardia
Ezio Compagnoni  Pedagogista e Saggista
Don Andrea  Meregalli Assistente Ecclesiastico  Agesci e AC

Convegno formativo sull’Educazione
In occasione delle celebrazioni per i cento anni dalla fondazione dello scoutismo, l'Agesci (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani) della provincia di Mantova organizza un Convegno di studio sul tema dell'educazione dal
titolo “Lasciate il mondo un po' migliore di come lo avete trovato” . Riteniamo che l'impegno educativo verso le generazioni piu' giovani sia oggi una delle priorita' che devono trovare una preminente collocazione nel discorso pubblico per le implicazioni sociali e civili ad essa connesse. Crediamo che questo sia un impegno condiviso dalle associazioni laiche e cattoliche che nel nostro territorio svolgono un servizio fondamentale occupandosi della formazione umana e civile dei giovani della nostra provincia, accompagnandoli per il lungo cammino di crescita. La nostra associazione li coinvolge in un percorso dalla “promessa alla partenza”, dagli otto ai ventun'anni. Ci pare significativo pertanto costruire luoghi comuni di dialogo, formazione e dibattito tra tutte le realta' che agiscono in tale settore.
I responsabili di Zona 
AVV. GIOVANNI GUARNIERI - DOTT.SSA ELENA BONETTI A.G.E.S.C.I.
Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani Zona di Mantova
Segreteria di Zona Piazza Virgiliana, 56 46100 Mantova (MN)  comitato@agescimantova.it  www.agescimantova.it  
 


 

 Tavolata di solidarietà
a favore di HAPPY CHILDREN O.N.L.U.S
10 Giugno 2007
Via Don Minzoni ,10  41036 Medolla (MO) Italy
Tel e Fax +39 0535-53320 fregni.iago@libero.it  C.F 91017240366

La parrocchia San Bartolomeo  di Villafranca di Medolla organizza per il giorno Domenica 10 Giugno 2007  presso i locali dell’ex asilo di Villafranca alle ore 12.30  una simpatica tavolata della solidarietà (con il tradizionale menù che tutti i buon gustai conoscono ed apprezzano) a favore dei progetti umanitari dell’organizzazione Happy Children Onlus

Nel corso del pranzo saranno presentate testimonianze fotografiche e diari di viaggio elaborati dai sostenitori che hanno partecipato al viaggio umanitario dal 19 al 29 marzo scorso.
Oltre a verificare i progetti elaborati e sostenuti da Happy Children onlus di Medolla si sono visitate aree della Romania situate a ridosso del bacino del Mar Nero che ancora oggi versano in un grave stato di indigenza e povertà.  I partecipanti decideranno nel corso del pranzo a quale progetto devolvere i fondi raccolti durante l’incontro conviviale.
Prenotare telefonando a:  Nadia 0535 650067  Mario 0535 53233  Iago 0535 53320
Vi aspettiamo numerosi per un gesto concreto di solidarietà.
 


PREMIO 'BOUNDLESS' PER LA DIVERSITA' CULTURALE  Scadenza iscrizioni 29 giugno 2007
Lanciato nel novembre 2006 durante la conferenza di Essen 'Migrazione e Integrazione - la grande sfida europea. Quale ruolo giocano i media?', il premio 'Boundless', intende promuovere la diversità culturale e, in particolare, quel giornalismo che, superando le frontiere, favorisce in maniera innovativa il dialogo tra culture.  Il premio si propone inoltre di facilitare la collaborazione professionale e lo scambio di esperienze tra giovani giornalisti con retroterra culturale diverso che operano nella regione euromediterranea.  'Boundless' si rivolge quindi ai giornalisti tra i 21 e i 35 anni che abbiano maturato esperienze in ambito televisivo o multimediale e che provengano dai paesi membri del COPEAM, dell'EBU (Unione Europea Radio-Televisiva) o dell'area Euro-Med. Il bando di concorso è on line su
www.integration-media.eu  La scadenza per le candidature è il 29 Giugno 2007.  Il premio Boundless è organizzato da Westdeutscher Rundfunk, EBU, COPEAM, UNESCO,  France Télévisions e Fondazione Euro-Mediterranea Anna Lindh. Informazioni:web: www.integration-media.eu  e-mail: boundless@wdr.de

 


SUCCESSO DELLA XXXI EDIZIONE DEL PREMIO EMIGRAZIONE
La mostra rimarrà aperta fino al 18 giugno 2007 .

Ha preso il via con successo di pubblico, di artisti, alunni, insegnanti e autorità la sezione pittura dal titolo “La poesia dell’infanzia peligna per l’emigrante” della XXXI edizione del Premio Internazionale Emigrazione, organizzata dall’Associazione Culturale “La Voce dell’Emigrante”. La mostra è ospitata nelle sale del restaurato Palazzo Santoro Colella di Pratola Peligna.
La rassegna d’arti visive è stata inaugurata dal nuovo sindaco dott. Antonio De Crescentiis che si è complimentato per la finalità e valore dell’iniziativa. Hanno riscosso consensi di critica e di pubblico le tre sezioni: quella dedicata al maestro storico Luigi Boille, uno dei maestri più apprezzati sul versante dell’astrattismo lirico e spaziale e quella alla ricerca grafica di Vittorio Amadio che ha presentato le sue splendide acqueforti di grande formato acquerellate a mano ed infine quella dal titolo “Pueri et magisteri” (fanciulli e maestri), nella quale sono state esposte opere su carta eseguite dagli alunni delle scuole elementari di Pratola Peligna completate o interpretate da artisti professionisti, per un connubio estremamente interessante che è servito a coinvolgere in questa vera e propria festa della cultura l’intera popolazione della cittadina peligna. E’ questo un modo per avvicinare all’arte i ragazzi e le rispettive famiglie. L’alta qualità delle opere è stata garantita dall’adesione che numerosi maestri storici della pittura italiana hanno dato con entusiasmo, riscoprendo al contatto con i disegni infantili nel proprio mondo interiore quella voce del fanciullino di cui parlava Pascoli e che coincide con la divina poesia che dimora in ognuno di noi. Una gratificazione per tutti è rappresentata dalla pubblicazione del catalogo a colori della rassegna, nel quale anche i bambini trovano  documentato il loro lavoro eseguito sul tema dell’emigrazione molto sentito in questo territorio peligno. Ha introdotto i lavori il prof. Angelo De Bartolomeis, presidente del Premio seguito dal sindaco dott. Antonio De Crecsentiis che ha consegnato al maestro Luigi Boille una medaglia d’oro per i meriti nel campo dell’arte, mentre il critico prof. Leo Strozzieri ha tenuto una relazione sulla sua ricerca.
Sono intervenuti: dott. Spiezia in rappresentanza del dott. Donato Di Matteo, presidente del CRAM Abruzzo (Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo); Dott. Romeo Contestabile in rappresentanza della presidente della Provincia dott.ssa Stefania Pezzopane; dott. Renato Di Cato, dirigente scolastico; dott. Roberto Franco, in rappresentanza della Soprintendenza
per i Beni e le Attività Culturali dell’Aquila.


Quattro Motori per l’Europa e cooperazione allo sviluppo esperienze a confronto”
Giovedì 31 Maggio 2007 - dalle h.. 9.00 - 14.00
AUDITORIUM “GIORGIO GABER” – PALAZZO PIRELLI
P.zza Duca D’Aosta, 3 – MILANO

PROGRAMMA
Ore.09.00 – 9.20
Accoglienza partecipanti e registrazione
Ore 09.20–9.30
Saluti di Roberto Ronza - Sottosegretario alle Relazioni Internazionali di Regione Lombardia
Ore 09.30-9.40
Introduzione ai lavori di Alessandro Grassini - Associazione delle Organizzazioni per la cooperazione e la solidarietà internazionale della Lombardia
Ore 09.40-11.00
Apre i lavori Giuseppe Frangi – Direttore del settimanale “VITA”
“Il ruolo delle Regioni dei Quattro Motori per l’Europa nella cooperazione allo sviluppo”
Un rappresentante del Ministero per gli Affari Europei del Baden Württemberg  Jean-Philippe Bayon – Vice Président della cooperazione decentrata del Rhône-Alpes - David Minoves - Direttore dell’Agenzia Catalana di Cooperazione della Catalogna -Roberto Ronza: Sottosegretario alle Relazioni Internazionali di Regione Lombardia
Ore 11.00-12.00
“Il contributo delle ONG dei Quattro Motori per l’Europa nella cooperazione allo sviluppo”
Irene Catanzariti: rappresentante Associazione delle Organizzazioni per la cooperazione e la solidarietà internazionale della Lombardia (Italia) -Rose Marie Di Donato: rappresentante di RESACOOP, servizio per la cooperazione decentrata del Rhône-Alpes -Eduard Soler: rappresentante della Federazione Catalana d’ONG per lo Sviluppo  - Ralph Griese: rappresentante DEAB – piattaforma delle ONG del Baden Württemberg
Ore 12.00-13.00
“La cooperazione italiana e dell’Unione Europea ed i suoi riflessi sulla cooperazione di iniziativa regionale”
Stefano Cacciaguerra -Ufficio coordinamento Cooperazione Decentrata - Ministero degli Affari Esteri - DGCS (MAE): Patrice Lenormand – Direzione Generale Development della Commissione Europea - Marta Guglielmetti – Responsabile per l’Italia “Comunicazione e Partnership” Campagna Millennium Goals – Nazioni Unite - Arturo Alberti – rappresentante Associazione ONG Italiane (AOI)
Ore 13.00-13.15
Presentazione del progetto “Gli Obiettivi del Millennio” realizzato dal Liceo Scientifico Statale “Luigi Cremona” di Milano.
Ore 13.15-13.30
Lele Pinardi – Presidente Associazione delle Organizzazioni per la cooperazione e la solidarietà internazionale della Lombardia
Ore 13.30-14.00
Conclusioni: Roberto Formigoni - Presidente della Regione Lombardia
Altri interventi dal pubblico sono previsti durante il convegno.


12^ edizione del PREMIO NAZIONALE LETTERARIO "CITTA DI SAN LEUCIO DEL SANNIO".

L'Associazione Culturale "La Collina" di San Leucio del Sannio,  con il Patrocinio della Città di San Leucio del Sannio (Bn),
dell'Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d'Europa, dell'Associazione Internazionale Emigranti,

organizza la 12^ edizione del PREMIO NAZIONALE LETTERARIO "CITTA DI SAN LEUCIO DEL SANNIO".
Gli elaborati devono essere spediti entro il 15 settembre a: Pietro ZERELLA, Via V. Emanuele, 54 - 82010 San Leucio del Sannio (BN). Per informazioni: Telef. 0824/381339 cell.3294475176. e. mail. pzerella@libero.it

REGOLAMENTO
Art. 1 La partecipazione è aperta a tutti, compresi gli stranieri.

Art. 2 Il premio comprende quattro Sezioni:
A POESIA SINGOLA a tema libero, inedita in lingua italiana, massimo 50 versi.
Il concorrente potrà inviare da uno a due poesie in cinque copie di cui una firmata in Calce e recante l’indirizzo e recapito telefonico.
B LIBRO EDITO DI POESIA
Il concorrente dovrà inviare 5 copie del volume, di cui una recante all’interno la firma, l’indirizzo e il recapito telefonico dell’autore.
C NARRATIVA EDITA E INEDITA
Il concorrente dovrà inviare 5 copie del volume di cui una recante all’interno la firma, l’indirizzo e il recapito telefonico dell’autore.
D SAGGIO STORIOGRAFICO INEDITO SUL MEZZOGIORNO PRE-UNITARIO
A cura della “Rivista Storica del Sannio”. Il concorrente dovrà inviare 3 copie del saggio di cui una recante la firma, l’indirizzo e il recapito telefonico dell’autore. Il vincitore di questa Sezione sarà selezionato dal Comitato Scientifico della Rivista.
F SEZIONE GIORNALISMO
Fuori Concorso - 1^ Medaglia d’Oro Carmine Porcaro. Dedicato ai giornalisti.
Il concorrente potrà inviare uno o due articoli in tre copie della lunghezza massima di 60 righe di cui una firmata in calce e recante l’indirizzo e recapito telefonico. Il tema: “Oggi la minaccia del terrorismo”. L’articolo premiato sarà pubblicato su uno dei maggiori quotidiani del Sannio.

Art. 3 Le opere dei partecipanti dovranno essere inviate entro il 15 settembre 2007. Farà fede il timbro postale.

Art. 4 Le opere non saranno restituite.

Art. 5 L’organizzazione si riserva il diritto di curare la pubblicazione di un’antologia delle poesie premiate, senza obbligo di corrispondere compensi agli autori.

Art. 6 Non possono concorrere opere inviate nelle edizioni precedenti.

Art. 7 Il vincitore è tenuto a presenziare alla cerimonia di premiazione e a ritirare personalmente il premio, pena la decadenza. Per gli altri premi, poiché non si effettuano spedizioni, è eccezionalmente ammessa la delega scritta.

Art. 8 La giuria sarà composta da personalità del mondo della cultura. Il giudizio della stessa è inappellabile e insindacabile.

Art. 9 I premiati saranno avvisati per telefono o tramite lettera. L’invito alla cerimonia di premiazione non darà diritto ad alcun rimborso spese di viaggio.

Art.10 Non è richiesta alcuna quota di partecipazione.

Art.11 L’elaborato va spedito o consegnato a mano a Pietro Zerella, Via V. Emanuele, 54, 82010 S. Leucio del Sannio (BN) - Per informazioni telefonare: 0824/381339 cell.3294475176.

Art. 12La cerimonia di premiazione è previsto entro il corrente anno.

Art. 13 La partecipazione al premio “CITTA’ DI S. LEUCIO DEL SANNIO” implica Conoscenza ed accettazione del presente regolamento.
Art. 14 PREMI
SEZIONE A:
1° Premio: Euro 250 (duecentocinquanta) e pergamena.
“2° e 3° classificato: targa ricordo e pergamena.
SEZIONE B:
1° Premio Euro 250 (duecentocinquanta) e pergamena.
2° e 3° classificato targa ricordo e pergamena.
SEZIONE C:
1° Premio Euro 500 (cinquecento) e pergamena.
2° e 3° classificato targa ricordo e pergamena.
SEZIONE D:
Il saggio del vincitore sarà pubblicato sulla “RIVISTA STORICA DEL SANNIO”.
SEZIONE F:  Medaglia d’Oro Carmine Porcaro


COMMISSIONE ESAMINATRICE:
ABBUONANDI Alberto, poeta e scrittore - presidente ; IANNOTTI Tullio, poeta e scrittore; VARRICCHIO Marisa, professoressa;
VESSICHELLI Lorenzo, poeta e scrittore. ZERELLA Pietro, poeta e scrittore Ideatore ed organizzazione Pietro Zerella
 


Convivium Voluptatis - 15° edizione
Festa de lo Popolo e Banchetti Rinascimentali
Palazzo dei Principi Gonzaga Volta Mantovana (Mn), 20 – 24 - 27 Giugno 2007

A Volta Mantovana il 20, 24 e 27 Giugno, avrà luogo il “Convivium Voluptatis”, la rievocazione filologica della festa che ogni anno organizzavano i marchesi di Mantova, Ludovico II° Gonzaga e sua moglie Barbara di Brandeburgo, nella loro residenza estiva, per salutare l’inizio dell’estate.
Domenica 24 giugno: LA FESTA DE LO POPOLO
Domenica 24 Giugno a partire dalle h. 17.30 fino a notte fonda, giornata di festa in rigoroso stile rinascimentale.
Apertura con grande festa popolare nei giardini e per le vie dell’antico borgo. Per l’occasione verranno filologicamente allestiti spazi adibiti a giochi rinascimentali, a cui la gente potrà liberamente prendere parte, taverne in stile d’epoca, mercati che permetteranno di riscoprire le antiche tradizioni del mantovano, il tutto impreziosito da musiche, danze, trampolieri, folletti e gran finale con scenografico spettacolo di fuochi d’artificio. Dalle 19 si potranno degustare risotto con pesto di porco, pesci, carni, caci delle Colline e boccali di vino delle cantine locali.
Alle 21,30 verrà inoltre rappresentata l’opera di commedia dell’arte della Compagnia L’Ordallegri: “La strana morte di Leofrico” – commedia tragicomica in un atto e tredici scene.
Ingresso alla manifestazione (vivande escluse) € 3,00.
Mercoledì 20 e 27 giugno: I BANCHETTI RINASCIMENTALI
Mercoledì 20 e 27 Giugno dalle 20,30 alle 24 sarà la volta dei banchetti dedicati al viaggio.
L’ingresso con aperitivo di accoglienza, tra giullari e cantastorie, sarà situato negli splendidi giardini di Palazzo Gonzaga dai quali poi si passerà alle scuderie del palazzo nelle quali i partecipanti verranno riuniti in tavolate posizionate a cerchio, intorno alla scena dello spettacolo con danze, giocolieri, trampolieri figuranti, tutti in costume rinascimentale. Oltre allo spettacolo, i banchetti saranno come sempre allietati da sorprese e scherzi di giullari impertinenti. Sarà inoltre possibile intrattenersi piacevolmente con grafologi, chiromanti e cartomanti che nel corso del banchetto si aggireranno tra le tavolate. Menù come sempre in rigoroso stile d’epoca con abbinamenti e sapori dimenticati nel tempo: risotto alla tinca, cappone alla Gonzaga, sella di cinghiale alle mele campanine.
Biglietto d’ingresso alla serata comprensivo di cena € 35,00 (prenotazione obbligatoria).
Per informazioni e prenotazioni del banchetto:  Comune di Volta Mantovana
Tel. 0376/839431-2 Da Lunedì a Sabato h. 8.30-13.00 E mail segreteria@comune.volta.mn.it  WEB http://www.conviviovolta.net