Mantovani nel Mondo                    

      News 

Il Paraguay per una settimana protagonista tra “I Mantovani nel Mondo”

Gli italiani hanno contribuito in modo determinante allo sviluppo del Paraguay. Ai tempi della guerra condotta circa 130 anni fa dalla Triplice Alleanza formata da Argentina, Brasile e Uruguay contro il Paraguay, molti nostri connazionali si arruolarono volontari nelle file del maresciallo Francisco Solano Lopez, allora presidente del Paese sudamericano. Le origini della popolazione e la progressiva costruzione delle città riportano spesso a nomi  italiani che rimbalzano in piazze, vie e edifici di notevole importanza. Si calcola che siano circa 300 mila i discendenti di italiani presenti in Paraguay.

In tempi recenti il paese è rimasto schiacciato per anni da una dittatura militare che aveva precipitato questa nazione in un clima di paura. Eppure grazie alla forza morale della sua popolazione, sicuramente povera ma dotata di una grande dignità, esso ha resistito alla tentazione di lasciarsi andare portando avanti con determinazione un nuovo processo democratico per far rinascere la nazione paraguyana.

La Lombardia è ben rappresentata in questa rinascita da Padre Giuseppe Zanardini,a suo tempo insignito dal Presidente Roberto Formigoni con il Premio della Pace che annualmente viene dato a chi ha speso la sua vita a favore del prossimo. Padre Giuseppe,originario di Brescia, si è laureato nel 1970 in Ingegneria Chimica la Politecnico di Milano. Questo ingegnere missionario nella sua ultra ventennale attività ha contribuito alla crescita morale e fisica di una moltitudine di bambini e ragazzi nonchè dei loro genitori,costruendo villaggi avviando una scuola elementare. Ha inoltre rappresentato i diritti degli indios anche scrivendo la grammatica e il vocabolario Ayoreo-Spagnolo.

Un'azione altamente meritoria a cui si è affiancata quella della cooperazione lombarda, la quale si è prodigata in progetti sociali di cui vogliamo ricordare "Bambini a Scuola" per supportare l’azione di sostegno educativo e psicosociale per bambini a rischio di diserzione scolare nell’area di Bañada de Tacumbù (Asunción) e il completamento della Scuola Primaria Pai Alberto, realizzato dalla Fondazione S.Raffaele. Una collaborazione economica ed istituzionale ribadita lo scorso anno a Milano dal Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, nell'ambito di un approfondito incontro con l'Ambasciatore del Paraguay in Italia, Jorge Figuereido Fratta.

L'Associazione dei Mantovani nel Mondo ha così deciso di dare un proprio contributo, promuovendo uno stage per favorire la nascita di un Circolo lombardo in Paraguay dove è forte, tra i nostri discendenti, la spinta per far emergere una italianità che possa contribuire allo sviluppo del paese e ad un legame più forte con la Lombardia invitando per uno stage Alberto Manuel Poletti Adorno, un giovane avvocato di origine lombarda che vive dal 2002 a Parigi dove ha ha approfondito i propri studi giuridici, partecipando ad un master e frequentando un corso di dottorato che si concluderà quest'anno all’università di Parigi "Panthéon Sorbonne".

Alberto Poletti di una famiglia originaria della città di Bellagio (Como) è nato ad Asunción in Paraguay un paese nel quale, a suo dire, "non esiste un’Associazione di origine lombarda ma dove è presente un gruppo di persone fortemente motivate che hanno una gran voglia di creare un’entità associativa, in grado di svolgere attività sociali come prestare aiuto alle persone lombarde e italiane in stato di indigenza".

Alberto Poletti      Alberto Poletti nella sede dell'AMM


Alberto è stato ospite per una settimana dell'Associazione dei Mantovani nel Mondo che lui stesso ha descritto come "...una bellissima esperienza, sia per la gente che ho conosciuto che per le varie attività di organizzazione e di progettazione sociale a cui ho potuto partecipare, conoscendo tra l'altro la bellissima città di Mantova, i suoi palazzi, le piazze, i monumenti, le chiese - con un apprezzamento particolare per la cucina della quale - il risotto mantovano e il prosciutto con il melone, meritano certamente di essere ricordati".

"Mantovani nel Mondo nei prossimi mesi - ha dichiarato il Presidente Daniele Marconcini - proseguirà nella sua opera di promozione dell'Associazionismo Lombardo in Paraguay,grazie anche al contributo di giovani così pieni di talento e fortemente motivati come Alberto Poletti con cui proseguirà la nostra attività di collaborazione".


 

Mantovaninelmondo© 1999-2005
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy