Mantovani nel Mondo                    

      News 

FORMIGONI ELOGIA I LOMBARDI DI ROSARIO PER IL GEMELLAGGIO SANITARIO

"Gentile Presidente desidero porgerle i miei vivi ringraziamenti per la sua lettera d'invito a Rosario: sicuramente un'ottima occasione per poter apprezzare di persona i risultati dei lavori avviati con il gemellaggio tra l'Ospedale italiano di Rosario e l'Azienda Ospedaliera Carlo Poma di Mantova" così ha scritto recentemente Roberto Formigoni Presidente della Regione Lombardia alla Presidente del Centro Lombardo di Rosario Augusta Rubagotti De Rossi.
Un invito fatto pervenire da Daniele Marconcini, Presidente dell'AMM, a Formigoni assieme a quelli del Ministro della Salute Pubblica della Regione di S.Fè, gemella della Lombardia, Juan H.Sylvestre Begnis, del Sindaco di Rosario Roberto Miguel Lifschitz, del Comites di Rosario e naturalmente del Presidente dell'Ospedale Italiano Garibaldi Alberto Lotero nel quale si auspicava la presenza del Governatore della Lombardia in terra argentina.
La missiva segue quella di sostegno all'iniziativa inviata a Franco Tirelli jr. responsabile del progetto di gemellaggio sanitario. Gemellaggio fortemente voluto dall'Associazione dei Mantovani nel Mondo con i Lombardi di Rosario e finanziato dalla Regione Lombardia con un contributo di 300mila euro .
Formigoni, nella lettera inviata ai Lombardi di Rosario, si dice "profondamente convinto che iniziative di questa portata costituiscono il presupposto per aiutare e mantenere vivo il legame tra la Regione Lombardia e comunità dei lombardi all'estero e portare "un pezzetto" di Lombardia in paesi così lontani.- ed aggiunge che - i funzionari che hanno partecipato all'avvio del progetto mi informano costantemente sullo svolgimento dei lavori e le mie strutture stanno verificando la possibilità di garantire una presenza di livello tecnico in occasione della conclusione dell'attività avviata,in concomitanza di prossimi impegni in Argentina. Nel rinnovare dunque il mio sincero apprezzamento per questa preziosa iniziativa,colgo l'occasione per porgerle i miei migliori saluti e l'augurio di un Felice anno nuovo".
Di analogo tenore la lettera di ringraziamento inviata al Presidente dell'Ospedale Italiano di Rosario Lotero, al Comites della Regione e alle istituzioni argentine di Rosario e S. Fè.
Sono recentemente pervenuti gli aggiornamenti dei lavori, secondo un protocollo predisposto da Marconcini (a seguito di un incarico a titolo gratuito per seguire l'andamento del gemellaggio, conferitogli dall'Azienda Ospedaliera del Carlo Poma di Mantova). Essi attestano interventi per il rifacimento di tre sale operatorie e l'informatizzazione dell'Ospedale secondo criteri altamente innovativi.
Secondo Marconcini  "questo gemellaggio dimostra quanto sia ancora grave la crisi in Argentina dal punto di vista sanitario, in quanto abbiamo potuto toccare con mano come l'ondata inflazionistica impedisca alle strutture ospedaliere di adeguarsi sia in termini strutturali che riguardo all'acquisizione di più moderne apparecchiature scientifiche. Il ruolo che la Lombardia sta svolgendo può essere di esempio per una efficace e intelligente azione a favore della salute dei nostri connazionali e dell'intera popolazione argentina".

Mantovaninelmondo© 1999-2006
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy