Mantovani nel Mondo             

      News 

In data 21 febbraio 2006 il Consiglio regionale ha designato i suoi tre rappresentanti nella Consulta Regionale dell'Emigrazione: oltre a Daniele Marconcini, presidente di Mantovani nel Mondo, Antonio Besacchi e Gianfranco Salmoiraghi. Il parlamento lombardo ha anche designato due esperti nella Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi: Franco Colacello e Mario Gorlani

Ricordiamo che la Consulta Regionale dell’Emigrazione ha il compito di esprimere pareri ed indicazioni per l’adozione di interventi e di iniziative riguardanti le finalità della legge regionale n° 1 del gennaio 1985, norme a favore degli emigrati e delle loro famiglie. La Consulta, secondo le norme di legge deve essere composta da:

  • Undici rappresentanti delle Associazioni;
  • Quattro rappresentanti dei patronati a carattere nazionale, aventi una sede nella regione ed operanti nei paesi stranieri, che si occupano dell'assistenza agli emigrati, designati dai rispettivi organi regionali;
  • Tre rappresentanti delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative in campo nazionale, designati dai rispettivi organi regionali;
  • Un rappresentante della Direzione generale Emigrazione ed affari sociali dei Ministero degli Affari esteri;
    Un rappresentante dell'URLMO, designato dal dirigente dello stesso;
  • Tre rappresentanti dei Consiglio Regionale.

IL PRESIDENTE

VISTA la Legge Costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 “Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione;
VISTO lo Statuto della Regione Lombardia approvato con Legge 22 maggio 1971, n. 339;
CONSIDERATE le prerogative del Presidente pro tempore della Giunta Regionale;
VISTA la Legge regionale 4 gennaio 1985 n. 1 “Norme a favore degli emigrati lombardi e delle loro famiglie” ed in particolare gli artt. 5 e 6, che prevedono l’istituzione all’inizio di ogni Legislatura della Consulta regionale dell’Emigrazione presso la Giunta Regionale;
VISTO il comma 7, dell’art. 6 della l.r. 1/85, che prevede che “le funzioni di segretario della Consulta sono svolte da un dipendente regionale di livello non inferiore alla figura D, designato dall’Assessore competente ;
VISTO che la materia dell'emigrazione è di competenza della Presidenza e che, conseguentemente, ai sensi dell’art. 5 comma 2 della Legge regionale n. 1/85, la Consulta Regionale dell'Emigrazione è presieduta dal Presidente della Giunta Regionale;
PRESO ATTO della decadenza della Consulta regionale dell'Emigrazione della VII Legislatura e dell’avvenuta scadenza dei termini previsti per la costituzione della nuova Consulta, nelle more dei quali si è provveduto a richiedere e ricevere i nominativi dei rappresentanti per la costituzione del nuovo organismo;
PRESO ATTO delle designazioni dei rappresentanti proposte dai soggetti aventi titolo a partecipare alla costituzione della Consulta, ai sensi del comma 2 dell’art. 5 della L.r. n. 1/85;
ATTESO che, i numerosi impegni politici e istituzionali sia in Italia che all’estero del Presidente della Giunta Regionale non sempre gli consentono di espletare le attività di convocazione e di conduzione dei lavori della Consulta previsti dalla Legge regionale n. 1/85;
CONSIDERATO che il Dottor Raffaele Cattaneo, Sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia, è stato incaricato con D.G.P.R. del 9 maggio 2005 n. 6939 nell’ambito del progetto “Attuazione programma, relazioni esterne e internazionali”;
RITENUTO pertanto di delegare il Dottor Raffaele Cattaneo alla Presidenza della Consulta regionale dell’Emigrazione per la VIII Legislatura,
DECRETA
Per le motivazioni espresse in premessa,
• di costituire la Consulta regionale dell'Emigrazione della VIII Legislatura;
• di nominare componenti della Consulta i rappresentanti indicati nell’allegato elenco, che forma parte integrante e sostanziale del presente decreto;
• di delegare la Presidenza della Consulta regionale dell’Emigrazione al Dottor Raffaele Cattaneo, Sottosegretario alla Presidenza per il progetto “Attuazione del programma, relazioni esterne e internazionali”;
• di nominare in qualità di segretario della Consulta Regionale dell’Emigrazione il dipendente regionale Maria Elena Milano, figura D5 – Quadro responsabile dell’Unità Operativa “Consolidamento delle Relazioni Internazionali e Comunità Lombarde all’estero”.

Roberto Formigoni

 CONSULTA REGIONALE DELL’EMIGRAZIONE VIII LEGISLATURA - ELENCO RAPPRESENTANTI

Associazioni

Associazione Culturale Valtellinesi a Milano Giovanni Pini
Associazione Emigranti Valtellinesi Carlo Pansoni
Associazione Gente Camuna Nicola Stivala
Associazione Mantovani nel Mondo - Onlus Umberto Fioravanti
Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo - Lombardia Virginio Guido Bombarda
Ente Bergamaschi nel Mondo Massimo Fabretti
Gruppo Valtellinesi e Valchiavennaschi nei Grigioni Marcello Pasini
Intertour Bortolo Umberto Saggin
Fondazione Franco Verga – C.O.I. Gianpietro Lecchi

Autocandidature

Unione Nazionale Associazioni Immigrati Emigrati Manuela Traldi
Istituto Fernando Santi – Roma Domenico Bontempi

Patronati

Patronato INCA Adriana Costa
Patronato INAS/CISL Felice Tammaro
Patronato Acli Carlo Frigerio
ENAS Patronato UGL - sede zonale di Milano Rosetta Vitale

Organizzazioni Sindacali

Sindacato UGL – Unione Generale del Lavoro Stefania Simonazzi
Segr. Reg. CISL Rita Pavan
Segreteria Regionale CGIL Giorgio Roversi

Ministeri

Ministero Affari Esteri (MAE) Anna Bertoglio
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Direzione Regionale del Lavoro, Milano
Guido Valtorta

Rappresentanti Consiglio Regionale

  Antonio Besacchi
Gianfranco Salmoiraghi
Daniele Marconcini

L'A.M.M. nell'esprimere la propria soddisfazione per la riconferma del proprio Presidente, ritiene sia un ulteriore riconoscimento al lavoro svolto in questi anni da Marconcini, all'impegno sostenuto al fine di creare le condizioni per una politica solidale ed unitaria in nome degli interessi della Comunità  Lombarda all'estero.

Pili
 

Mantovaninelmondo© 1999-2006
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy