news in breve dal mondo

  2005 

 
I Link di riferimento degli articoli

www.skype.com
www.Infopoverty.net
www.crate.it
www.occam.org 
www.voltamn.it
www.ccims.com.br
www.politichecomunitarie.it
Mantova progetto uomo
www.roversiplanet.com
www.parco...del..po.com
www.fierapesaro.com
www.tazionuvolari.it
www.comune.volta.mn.it
www.cittadellibro.net
www.fiei.org
www.premionovello.it
www.peruan-ita.org
www.fiumemincio.it
www.istitutosanti.org
www.migrantes.it

www.icei.it
www.italiasur.it
www.CiaoUmbria.it

 

In questa pagina

Associazioni Mantovane: eventi corsi e spettacoli di dicembre
L'Associazione in linea con   SKIPE- telefonateci gratis attraverso internet
Parole Discrete- Premiazione dei vincitori- 9-12-2005  Cinema Mignon — MN
Summit mondiale sulla società dell’informazione
Diritti umani tra monitoraggio e ricerca Padova-Venezia-Verona
Accordo di collaborazione tra l'Università di  Mendoza in Argentina e quella di Bari
Premio Internazionale di Umorismo e Satira di Costume: "Giuseppe Novello"
Mostra mercato interregionale del vino novello
Corso di gastronomia italiana al Centro Cultural Italiano do Mato Grosso do Sul
Gemellaggio tra Goito e la cittadina tedesca Baienfurt
Pieve, Apre lo sportello immigrati per il rinnovo dei permessi di soggiorno
La tradizione mantovana sulla Quinta nella sfilata del Columbus Day
Boccadiganda sfila nel cuore di Manhattan
Ostiglia: rassegna del libro per bambini e ragazzi
Roverbella saluta i bimbi bielorussi
L’accademia è la più longeva in Italia e festeggia il compleanno da qui al 2007
Marmirolo: incontro di solidarietà per completare un ospedale in Perù
Conferenza delle Regioni e delle Province autonome
Nuovo sito del Dipartimento per le Politiche Comunitarie
I Vincitori del “Premio Internazionale Emigrazione” di Pratola Peligna
'I bambini nel conflitto familiare' incontro aperto a tutti- Mantova 30 settebre 05
Festival 2005 del Cinema, Documentario e della Fotografia del Po 27/9  -2/10
Concluso sotto la pioggia il 15º Gran Premio Nuvolari
ASTIGIANI NELLA PAMPA L’emigrazione dal Piemonte, da Asti in Argentina
FOOD ART a PESARO 29 settembre 2 ottobre 2005
Un mantovano alla Notte Bianca di Roma
Per un aiuto ai frati francescani di 'Hermano Pedro' - Antigua- Guatemala
Una ventina gli equipaggi mantovani iscritti al G.P.Nuvolari 2005
Calici di Stelle - Volta Mantovana Mercoledì 10 agosto
Flash in breve
II° Congresso internazionale della FIEI a Pescara l'1 e 2 luglio 2005
3a Edizione Premio Internazionale di Umorismo e Satira di Costume
Peruan-Ità presenta a Milano Il Perù e la sua storia
Nasce a Mantova una nuova casa delle Culture: Torre de Babel
Dal 1 giugno permessi di soggiorno on-line a Milano
Banchetto Rinascimentale dedicato a l’inferi e ai paradisi
Escursioni fluviali sul Mincio  nelle notti di luna piena
Mostra dal titolo “Valori umanistici d'Italia nel mondo”
Convegno a Treviso su Statuti Regionali e Italiani nel Mondo
Concorso 2005 Piemontèis ancheuj
Incontro dei Bergamaschi nel Mondo,un grande successo!

Precedenti


 

CENTRO CULTURALE TOM  Piazza Tom Benetollo, 1 (MN) - sopra il supermercato Famila
Tel. 0376/285311 Fax: 0376/2853235

APPUNTAMENTI
Venerdì 2 dicembre ore 22.00 CONCERTO PUNK con ZeroMeno + Smell Knight
(Sabato 3 dicembre annullato dj-set con Andrea Garosi)
Mercoledì 7 dicembre ore 21.30 PRESENTAZIONE+LEZIONE GRATUITA CORSO DI TANGO BASE Lezione di prova a cura di Graziano Fenzi
Sabato 10 dicembre ore 22.00 AUTICADA Prog live melodico
Mercoledì 14 dicembre ore 21.00 Presentazione laboratorio DIVERSA/MENTE TEATRO (Progetto teatrale per i giovani) Performance/Spettacolo: "Ero-Camillo Berneri"
Giovedì 15 dicembre ore 21.00 LEZIONE propedeutica alla mostra "Meraviglie e Misteri dell'Africa" in collaborazione
con il Circolo Arci "Gli Scarponauti" - a cura di Paola Boccaletti
Sabato 17 dicembre ore 16.00 Visita guidata alla mostra "Meraviglie e Misteri dell'Africa"  a cura di Giuliana Varini
Prenotazioni entro Giovedì 1 dicembre allo 0376/285311
Lunedì 19 dicembre ore 20.00 SCRITTURA CREATIVA Presentazione corso a cura dell'Associazione AVAMATTA
RASSEGNA TEATRALE "CATTIVE COMPAGNIE"
a cura del Teatro Magro in collaborazione con Comune e Provincia di Mantova (ingressi: intero 10 euro e ridotto 8 euro):
Venerdì 9 dicembre ore 21.00 "70 VALLANZASCA" con la compagnia "Garambombo delle risse"
Venerdì 16 dicembre ore 21.00 "BELLE DA MORIRE" con la compagnia "Persone singolari"
Venerdì 23 dicembre ore 21.00 "SANTA GIOVANNA DEI MACELLI" con la compagnia "Teatro due Mondi"
CORSI
- CORSO DI CINESE BASE: A cura dell'Associazione per lo scambio CulturaleItalo HUAYANG – frequenza settimanale: sabato e domenica (15.00-18.00). Per iscriversi contattare il cell. 338/6657555.
- CORSO DI TANGO: Ogni Giovedì ore 20.00/21.30 lezione principianti, dalle 21.30 in poi nel salone si balla liberamente! ore 21.30/23.00 lezione intermedi (sala B) con Graziano Fenzi...ISCRIZIONI APERTE!
MILONGA!!! PRESENTAZIONE + LEZIONE GRATUITA NUOVO CORSO DI TANGO BASE: MERCOLEDI' 7  DICEMBRE ALLE 21.30!!
- CORSO BASE DI CERAMICA ARTISTICA: Ogni mercoledì ore 20.00/22.30 lezioni a cura dell'Associazione HYLE – ISCRIZIONI APERTE, si raccolgono nominativi!
- CORSO DI RAJA YOGA: Ogni Mercoledì ore 20.30/22.30 lezioni a cura di Paola Sai, venire con abbigliamento comodo e portare un materassino - ISCRIZIONI APERTE.
- CORSO DI DANZA DEL VENTRE: Ogni Martedì ore 20.30/22.00 lezioni a cura di Alice Bombana, venire con abbigliamento comodo - ISCRIZIONI APERTE.
- CORSO DI TECNICHE DI RIPRESA CON VIDEOCAMERA DIGITALE PER PRINCIPIANTI: Ogni lunedì ore 21.00/23.00 lezioni a cura di Matteo Monti - ISCRIZIONI APERTE, si raccolgono nominativi!
- CORSO DI DO-IN: Ore 21.00/22.00 lezioni a cura di Manuela Gozzi e Graziano Fontana, venire con abbigliamento comodo e materassino - ISCRIZIONI APERTE, si raccolgono nominativi!
- CORSO DI DANZE AFRICANE: Ogni Luendì ore 20.30/22.00 a cura di Odilla Chiodarelli, venire con abbigliamento comodo - ISCRIZIONI APERTE.
- CORSO DI SCRITTURA CREATIVA: PRESENTAZIONE CORSO LUNEDI' 9 DICEMBRE alle ore 20.00. Il corso organizzato dall'Associazione AVAMATTA sarà composto da 13 incontri di 2 ore e mezza ciascuno dalle 20.00 alle 22.30. Inizierà
il 9 gennaio ogni lunedì sera. A fine corso è previsto anche un lavoro di editing. ISCRIZIONI APERTE.
PROGETTO DIVERSA/MENTE TEATRO!!! CORSO DI TEATRO PER RAGAZZI
- LABORATORIO TEATRALE PER RAGAZZI "DIVERSA/MENTE TEATRO": a cura di ZEROBEAT Teatro. Partenza 12 gennaio, tutti i giovedì fino a fine maggio, ore 18.30-20.30 (con dimostrazione aperta al pubblico). Ci saranno anche laboratori di musica sperimentale (24-25-26 febbraio per 3 ore al giorno), incursioni video e spettacoli vari a giugno Il laboratorio teatrale è tenuta da Enrica Provasi e da Federico Ferrari, è sul tema della diversità ed è aperto a tutti i giovani dai 15 anni in su. Il corso è gratuito, obbligatoria tessera arci 2006. INAUGURAZIONE MERCOLEDI' 14 DICEMBRE ALLE ORE 21.00 CON UNA PERFORMANCE/SPETTACOLO TEATRALE.
(N.B. per frequentare i corsi ed usufruire del servizio bar è necessaria la tessera arci 2005 e dal 1° gennaio la tessera 2006)
SPECIALE!!
8/9/10/11 Dicembre 2005 Il mare d’inverno .…. Trekking e sapori nelle 5 Terre
1° Giorno: Da Biassa all’antico Borgo di Persico passando per Tramonti  -2° giorno: il sentiero classico delle 5 terre da Riomaggiore a Monterosso  - 3° Giorno: Da Bonassola a Moneglia passando per il mondo perduto di Framura - 4° Giorno: L’Isola di Palmaria e Portovenere  - Caparra di adesione entro e non oltre 26/11/2005
Sabato 17 dicembre
Meraviglie e misteri dell'Africa antica Un affascinante percorso espositivo di grande suggestione con 50 capolavori di scultura esposti al pubblico mantovano presso la Casa del Mantegna. Il Centro Culturale Giovanile Arci Tom in collaborazione con Gli
Scarponauti offre la possibilità di visitare la mostra condotti da una guida specializzata il giorno SABATO 17 DICEMBRE 2005 alle ore 16.00. In preparazione alla visita il giorno giovedì 15 dicembre, alle ore 21.00, si terrà presso il Centro Culturale Giovanile Arci Tom una lezione di storia dell’arte propedeutica alla mostra con l’intenzione di comparare le opere in mostra con le contemporanee produzioni artistiche delle grandi civiltà del mondo antico al fine di comprendere appieno l’evento. Maggiori particolari sul sito www.scarponauti.it  Info ed iscrizioni: GLI SCARPONAUTI Associazione di viaggi attività e ambiente P.za Tom Benetollo, 1 (MN) Tel. 0376/285311 oppure 339/6656136 Paolo Trentini www.scarponauti.it  email: info@scarponauti.it

PAPACQUA (MN) VISITATE IL SITO www.papacqua.it
Qui di seguito un assaggio:
Sabato 3 dicembre dalle 15,00 alle 18,00 PENSIERI SULLA SIMBOLOGIA DELLA VITA QUOTIDIANA E' Natale, "l' Uomo cessa di essere figlio della terra: il Cielo è sceso in lui". Si parlerà di te andando oltre i perché A cura di Stefano Clementi
Iscrizioni aperte
Domenica 4 dicembre
NATALE A MONDOSANO
ore 10.00 - Yoga LEZIONE GRATUITA - venire con abbigliamento comodo
dalle ore 15.30 Degustazione aperta a tutti di formaggi e vini a cura dell’Albero di mele, succhi, mostarde a cura dell’Az. Agr. R.O.B. di Andrea Rasi (Cavriana)
ore 17.00 “Il Commercio Equo Solidale, una bella idea? una moda? un altro mercato in espa
Info e programma completo: PAPACQUA CLUB Via Daino Mantova (MN) tel. 0376/364636
www.papacqua.it  email info@papacqua.it

ARCI SALARDI (MN) PROGRAMMA
MOSTRA FOTOGRAFICA "LA MANTOVA DI UNA VOLTA". Oltre 50 fotografie storiche, di Eros Vecchi e Andrea Premi, della vecchia Mantova dal 1880 al 1960 (la mostra sarà allestita fino al 26/02/06).
Martedì 13 dicembre ore 16.00 FESTA DI SANTA LUCIA per bambini, genitori e nonni, con i burattini di Corniani.
TUTTI I VENERDI' ALLE ORE 21.00 TOMBOLA!!!!
Domenica 15 gennaio 2006 GITA AD ANDALO (Salardi-Donini-Virgilio) alla Festa de l'Unità sulla neve Prenotazioni presso i circoli
Mercoledì 8 marzo 2006 ore 20.00 CENA-FESTA DELLA DONNA con la regina del folklore Romana Sandri. La festa è destinata a tutte le donne, pur tuttavia potranno partecipare anche gli uomini (mariti, compagni, amanti e quant'altro). Menù della cena: Pennette alla "Gran Salardi", tris d secondi in vassoio con cotechino, arrosto di manzo e scaloppine al marsala. contorni con
patate al burro e salvia e verdure cotte, dolce: tiramisù. Vino, acqua e caffè. Il tutto servito con piatti, posate, bicchieri,tovaglioli a perdere. Quota di partecipazione: euro 15,00
Da lunedì 8 a venerdì 12 maggio 2006 GITA 5 giorni sulla COSTA AMALFITANA (Sorrento, Capri, Anacapri, Pompei, Vesuvio e Reggia di Caserta)
Domenica 9 luglio 2006 GITA sui Monti del PASUBIO con pranzo in ristorante tipico
Da lunedì 4 a mercoledì 6 settembre 2006 GITA di 3 giorni alla VALLE del GRAN SAN BERNARDO con Courmayeur, Superga e Torino. Per informazioni più dettagliate consultare il sito www.arcimantova.it  alla pagina del circolo Salardi o nelle news!!!
INFO : Arci Salardi - Via V.Da Feltre 79/81 (MN) Tel/Fax: 0376/328323

ARCI CASBAH DI PEGOGNAGA (MN) RASSEGNA CINEMATOGRAFICA
L'Associazione "il Posto delle Fragole" in collaborazione con Laboratorio Ambiente ed Assessorato alla Cultura di Pegognaga
presentano: EROTTICA Rassegna cinematografica (ore 21.00)
Mercoledì 7 dicembre "TABU' - GOHATTO" (Giappone - GB - Francia 1999 - 100')
Mercoledì 14 dicembre "EXOTICA" (Canada 1994 - 103')
Mercoledì 21 dicembre "INTIMACY - NELL'INTIMITA'" (Francia 2000 - 120')
Dopo l'ultimo FILM.... SORPRESA!!!! Ingresso gratuito - Tessera arci 2005
Per informazioni chiamare il 328/8957866

ARCI DALLO'  DI CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)
PROGRAMMA CONCERTI:
- Sabato 3 dicembre ore 21.30: "CORPI CHE CONTANO" - A seguire festa danzante
- Domenica 4 Dicembre ore 19.00 live: TRIO CHOCOLATE: Marino Fracassi, Beppe Gioeta, Bruno Bonarrigo
- Sabato 10 Dicembre ore 21.00 live: FUNNY JOKE cover rock 70' con Beppe Gioeta - Alberto Carasi - Flavio Bettinazzi e Davide Pizzini
- Sabato 17 Dicembre live: ORANGES Indie Rock
- Domenica 18 Dicembre: Aperitivo con musica ore 18.00
Live: DUO JAZZ con Antonio Principe al pianoforte e Mauro Sereno al contrabbasso
- Lunedì 26 dicembre ore 22.00 live: QUINTETTO ZIZKOV  sexy jazz con Stefano Beschi chitarra - Marco Bazzoli
chitarra - Maurizio Mura basso - Simone Gallo sax - Genio Frer batteria
Inizio spettacoli ore 21:00 per maggiori info: 0376638101
http://www.arcicastiglione.altervista.org/index.html

Si sta riorganizzando il circolo di freccette e sono aperte le iscrizioni per il corso di fotografia in bianco e nero, In attesa, chi è interessato può inviare una mail al seguente indirizzo:nadjr@atecweb.it 
INFO: ARCI DALLO' - P.za Dallò 4 - Castiglione delle Stiviere (MN) Tel. 0376/638101
(INGRESSO AI CIRCOLI RISERVATO AI SOCI ARCI 2005/2006)


 L'Associazione in linea con  SKIPE : telefonateci  gratis attraverso internet

Nel computer della nostra sede di via Mazzini è stata istallato  il programma SKIPE con cui  è possibile dialogare attraverso un semplice accesso internet con ogni parte del mondo. Per poterlo fare occorre istallare nel proprio PC il programma gratuito scaricabile dal sito di SKIPE ( http://www.skype.com/) e una volta registrato il proprio nominativo chiamare il corrispondente. Per chiamare l'A.M.M. digitare quale utente da chiamare: "Associazione Mantovani nel Mondo"  se nella sede è presente l'operatore sarà possibile istaurare il collegamente come se si parlasse con una linea telefonica.  SEGNALATECI I VOSTRI INDIRIZZI SKIPE

Pubblicita' Skype  La telefonia gratuita via Internet che funziona.

Ti salutiamo e ringraziamo per aver installato Skype. Pensiamo che sarai  contento di usarlo, ma prima di fare la prima telefonata, ci sono due cose da dirti.
La prima è che le telefonate da Skype a Skype sono e saranno sempre gratuite.Quando chiami un tuo amico cha ha anche Skype, puoi parlare con lui quanto tempo vuoi. Tutto gratis. Questo fa parte del nostro sistema. Le telefonate da Skype a Skype sono e saranno sempre gratuite. L'unica cosa che ti chiediamo in cambio, è far conoscere Skype ai tuoi amici. E' evidente, se avrai più amici che useranno Skype, avrai più amici con cui parlare. Puoi anche usare la nostra conferenza gratuita, per parlare con un massimo di quattro amici contemporaneamente. L'altra cosa che ti vogliamo offrire è che usando Skype puoi telefonare agli amici che ancora non hanno Skype. Ancora non tutti i tuoi amici usano Skype? Per questo abbiamo inventato SkypeOut - la possibilità cioè di telefonare ad un costo basso agli amici che hanno soltanto un telefono normale o un cellulare. Usando SkypeOut puoi telefonare a chiunque e dovunque. Se vuoi usare SkypeOut, puoi aggiungere il credito nel tuo conto usando una delle principali carta di credito.
Non dimenticare di ricordare a chiunque tu telefoni che usando Skype, potete parlare tra di voi gratis.


 

Parole Discrete  Associazione Maria Bianchi Suzzara (MN)
Premiazione dei vincitori del III Concorso Nazionale per Testi Autobiografici Inediti:l’esperienza del lutto
Presentazione del libro:’Parole Discrete’ dedicato a Tiziano Terzani
Venerdì 9 Dicembre 2005  Cinema Mignon — Mantova 0re 21.00
Ingresso gratuito


Intervengono:
Angela Staude Terzani: “Tiziano, mio marito”
Duccio Demetrio, Presidente della giuria di valutazione dei testi,
Direttore Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari: “Scrivere di sé oltre la perdita”
i vincitori del Concorso:
Alda Maria Buratti Dei (Savona) Maria Concetta Scordi (Palermo) Marco Pasinetti (Bergamo)

Durante la serata verranno proiettati brani dall’ultima intervista di Tiziano Terzani.
Il libro ‘Parole Discrete’ sarà a disposizione in anteprima: contiene i testi vincitori e segnalati, i contributi inediti di Duccio
Demetrio, Angela Staude Terzani, Luciana Mignola (presidente Associazione Maria Bianchi).
Info: 348.3623379 assmariabianchi@hotmail.com


INFOPOVERTY PROGRAMME
AL SUMMIT MONDIALE SULLA SOCIETÀ DELL’INFORMAZIONE

Nell’ambito del Summit mondiale sulla società dell’informazione OCCAM presenterà il 16 novembre le azioni dell’Infopoverty Programme per il 2006 durante il Seminario Infopoverty, che sarà concluso dalla firma di accordi con Madagascar e Repubblica Domenicana per la realizzazioni di villaggi digitali sul modello di quello realizzato per la comunità tunisina di Borj Touil e che sarà attivo in formato demo nei giorni del Summit . In occasione del World Summit on the Information Society, in programma a Tunisi dal 16 al 18 novembre 2005, OCCAM organizzerà il Seminario Infopoverty, che si svolgerà presso la sala Bizerte a Tunisi il 16 novembre dalle 13 alle 15 e che è stato incluso nella lista ufficiale degli eventi collaterali del Summit.
Il Seminario Infopoverty si occuperà di:
• Modello di Villaggio ICT per la comunità tunisina di Borj Touil, con applicazioni a banda larga per lo sviluppo quali telemedicina, e-learning ed e-governance.
• Replicabilità del modello per altri paesi in via di sviluppo nell’ambito della UN Public-Private Alliance for Rural Development
• Accordo con la Navajo Nation e l’ITU per la creazione di un modello specifico per le necessità delle comunità indigene
• Iniziativa ville-village, per la creazione di gemellaggi digitali tra enti locali in Paesi ricchi e Paesi in via di sviluppo

Il Summit rappresenta un evento epocale per la diffusione delle nuove tecnologie della comunicazione in tutti i Paesi del mondo, da un lato favorendo lo sviluppo delle comunità più svantaggiate, dall’altro permettendo, di fatto, l’apertura di nuovi mercati per le aziende più innovative. (WSIS – www.itu.int/wsis )
Il Summit vedrà la partecipazione di oltre 180 delegazioni governative e di circa 50 Capi di Stato e di Governo e rappresenta il momento più importante non solo a livello politico, ma anche a livello economico, nel settore delle nuove tecnologie dell’informazione, con particolare riferimento all’opportunità per le fornitrici di servizi innovativi di essere inserite nei mercati emergenti nei Paesi in via di sviluppo.
Nel corso degli ultimi anni, OCCAM ha promosso la realizzazione di un modello di villaggio ICT predisposto per la comunità tunisina di Borj Touil in stretta collaborazione con i membri dell’Advisory Board del progetto, che include rappresenti delle principali organizzazioni internazionali (ESA, FAO, ITU, UNDP, UNDESA UNESCO, Banca Mondiale, IFRC, etc.).
In occasione del Summit tale modello sarà realizzato in una demo operativa, preludio della realizzazione del progetto in programma per il 2006 in collaborazione con il Fondo di Solidarietà Nazionale del Governo della Tunisia, che ha già manifestato l’interessamento a replicare il modello in altre comunità disagiate del Paese.
Inoltre, nell’ambito della UN Alliance, che prevede la realizzazione di collaborazioni tra aziende e istituzioni pubbliche, è prevista la duplicazione del modello di villaggio ICT sviluppato in Tunisia in stretta collaborazione con il Governo e con le principali agenzie delle Nazioni Unite (FAO, ITU, UNDP, UNDESA, UNESCO) oltre che con organizzazioni multilaterali regionali (ESA, IFRC, OCSE) e aziende del settore ICT.
OCCAM ha già avviato trattative con i due paesi (Madagascar e Repubblica Domenicana) che sono stati individuati come paesi pilota della UN Alliance e si è già raggiunto un primo Memorandum d’Intesa per la realizzazione in tali paesi del modello di villaggio ICT, che sarà firmato dalle Rappresentanze governative in occasione del Seminario.

Cos’è Infopoverty
Infopoverty è un Programma nato in ambito ONU e coordinato da OCCAM (Osservatorio sullo sviluppo delle nuove tecnologie della comunicazione, creato nel 1997 dall’UNESCO) che coinvolge oltre 100 istituzioni internazionali e nazionali partecipanti dal 2001 alle annuali Infopoverty World Conference, promosse dal Parlamento Europeo sotto l'egida delle Nazioni Unite, e sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Infopoverty è una piattaforma comune di iniziative convergenti con l’obiettivo di combattere efficacemente la povertà, attraverso un uso innovativo degli strumenti di Information & Communication Technologies (ICT) in grado di fornire servizi a banda larga, wireless (quali telemedicina, e-government, e-learning…) per sostenere lo sviluppo delle comunità più disagiate. Lavorare affinché la rivoluzione digitale possa diventare uno strumento per uno sviluppo sostenibile che dia alle comunità la capacità di promuoversi come soggetti socio-economicamente validi è la finalità del Programma Infopoverty, aperto al contributo di quanti, istituzioni e aziende, vedono nella concreta promozione dei diritti umani una componente alla base della loro missione. Allo stesso tempo, oltre alle chiare implicazioni a sfondo sociale e per lo sviluppo delle comunità più svantaggiate, il Programma Infopoverty rappresenta altresì un’opportunità per le aziende del settore ICT di allargare i mercati nei confronti dei Paesi emergenti.
Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
www.Infopoverty.net - OCCAM Press Way Roberto Rossi Tiziano Pandolfi E-mail: roberto.rossi@occam.org 
E-mail: pandolfi@pressway.it  Tel. 0286991392 Nadia Scioni Fax 028057573 E-mail: scioni@pressway.it
www.occam.org  Tel. 02-33617665/672

Programma della Manifestazione Infopoverty Seminar @ WSIS 2005
16 Novembre 13.00 – Sala Bizerte, Kram Centre, Tunisi (Tunisia)

APERTURA DEI LAVORI
INFOPOVERTY PROGRAMME PER IL WSIS 2005 E FOLLOW-UP
Omar Ben Mahmoud, National Solidarity Fund, Tunisia
Pierpaolo Saporito, OCCAM
ICT VILLAGE MODEL
Francesco Iarlori, Specialista ICT
Interventi dei partner tecnologici
PIANO DI REPLICABILITÀ DEL MODELLO
Interventi dei membersri dell’Advisory Board
(ITU, UNESCO, WB, UNDP,ESA, IFRC)
NUOVE ISTITUZIONI: ISTITUTO INFOPOVERTY: SAFEWATER, FISH FARMING
John Steffens, Università dell’Oklahoma
Art Cole, Dipartimento dell’Educazione, USA
UN PUBLIC-PRIVATE ALLIANCE FOR RURAL DEVELOPMENT
IN MADAGASCAR E REPUBBLICA DOMENICANA
Capi delle delegazioni governative, Madagascar e Repubblica Domenicana
OCCAM-NAVAHO NATION PER LO SVILUPPO DELLE COMUNITÀ INDIGENE
Joe Shirley Jr., Presidente, Navajo Nation
Dave Stephens, OnSat Networks
VILLE-VILLAGE : ENTI LOCALI EUROPEI PER LE COMINITÀ PIÙ DISAGIATE Mercedes Bresso, Presidente, Regione Piemonte*
VI INFOPOVERTY WORLD CONFERENCE, PRESENTAZIONE
Roberto Rossi, Portavoce della Conferenza
CERIMONIA DI FIRMA DEGLI ACCORDI CON:
ITU
Madagascar
Repubblica Domenicana
Infopoverty institute


Firmato un accordo di collaborazione internazionale fra due prestigiose Università:
l’Università Nacional De Cuyo Mendoza, (AR) e l’Università degli Studi di Bari –Puglia (Italia).

L’intesa raggiunta è stata possibile grazie all’intervento del Dr. Antonio Peragine, presidente del C.R.A.T.E.-Centro Regionale Assistenza e Tutela degli Emigranti- organizzazione internazionale senza fine di lucro “Onlus”, il quale, interessato direttamente dall’Università argentina ed in particolare dal Cav. Geronimo Misino, corregionale pugliese di Bisceglie, Presidente della Società Dante Alighieri di Mendoza, si è adoperato presso il Magnifico Rettore di Bari, Prof. Giovanni Girone, affinché proponesse l’accordo di cooperazione tra le due Università, al fine di esportare le nostre conoscenze e combinarle a quelle d’oltre oceano.
Il protocollo d’intesa è stato firmato, dalle Università argentina ed italiana nella persona dei rispettivi rettori: Dott.ssa Maria Victoria Gomez de Erice, nonché dal Prof. Giovanni Girone.  Nel protocollo d’intesa le parti concordano di promuovere le azioni tendenti allo sviluppo congiunto di progetti di carattere accademico, scientifico e culturale, per il beneficio di entrambe le istituzioni.  L’accordo avrà la durata di cinque anni. I diversi campi di cooperazione, i termini, le condizioni, i procedimenti esecutivi di ogni progetto che sarà avviato, verranno fissati mediante accordi specifici fra le parti, in merito alla sottoscrizione dei quali il Rettore dell’Università Nazionale De Cuyo delega la Facoltà di Filosofia e Lettere, Facoltà di Scienze Politiche, Facoltà di Giurisprudenza, Facoltà di Arti e Disegno, Facoltà di Scienze Mediche, Facoltà di Odontologia, Facoltà di Scienze Agraria, Facoltà di Scienze Economiche, Facoltà di Ingegneria, Facoltà di Educazione Elementare e Speciale , Facoltà di Scienze applicate alla industria. Quello raggiunto è un traguardo importante per l’Università di Bari, nonché il prodotto dell’impegno assiduo e fecondo del Magnifico Rettore Prof. Girone, di cui giova ricordare la passione e dedizione nell’espletamento della sua attività lavorativa che ha portato la nostra Università ai primi posti tra le Università italiane ed estere. Una carriera da sempre dedita alla vita accademica a partire dal 1962, anno in cui fu nominato assistente ordinario di Statistica, per arrivare nel 1975 ad essere Professore ordinario di statistica nella facoltà di Economia dell’Università di Bari. Il riconoscimento ufficiale delle sue potenzialità arriva il 1° novembre 1987, con la nomina di Preside della Facoltà di Economia e Commercio di Bari e dal 1° novembre 2000 è Rettore Magnifico dell’Università degli Studi di Bari. Stringere un rapporto di collaborazione anche con l’Università argentina rientra in un progetto più ampio e complesso che ha reso il Magnifico Rettore, Prof. Giovanni Girone, Presidente del Centro Interuniversitario per la Ricerca e la Cooperazione con l’Europa Orientale e Sud Orientale (CIRCEOS- associazione di circa 50 Università dei Paesi dell’Europa dell’Est), nonché membro delle società scientifiche internazionali e nazionali quali l’International Statistical Institute, la Bernoulli Probability Society, l’Institute of Mathematical Statistics, l’American Mathematical Society, la Società Italiana di Statistica, la Società Italiana di Economia, Demografia e Statistica e l’ Accademia Pugliese delle Scienze. Questa firma - ha spiegato il Prof. Girone- rappresenta la realizzazione di una aspirazione sempre presente e segna un momento storico nella vita dell’Ateneo barese, che contribuisce a far scrivere pagine importanti di storia per la città e la Regione Puglia. E' un accordo che può costituire un modello di collaborazione istituzionale futuro con Università di altri Paesi del mondo. Per eventuali informazioni. info@crate.it – www.crate.it
 


Diritti umani tra monitoraggio e ricerca
Buone prassi tra istituzioni e comunità locali del Veneto e dei Paesi del Mercosur
Padova-Venezia-Verona  17-23 ottobre 2005


18 ottobre PADOVA Università di Padova, Facoltà di Scienze Politiche
9.30-12.30 “La realtà dei diritti umani nel Mercosur:  il caso di Argentina, Brasile e Uruguay”
La conferenza si rivolge principalmente a studenti universitari.
L’invito è esteso a enti locali e Ong.
Partecipano rappresentanti di: Regione Veneto–Assessorato ai diritti umani, Direzione Relazioni internazionali, Osservatori e Comitati di monitoraggio regionali, Centro diritti umani, Università e Istituzioni del MERCOSUR coinvolte nel progetto.
13.00 -15.00 pausa pranzo 
15.00-19.00 “Modelli di monitoraggio per l’effettività dei diritti umani.  Il ruolo delle comunità locali”
Seminario ristretto tra gli ospiti latino-americani e docenti dell’Università di Padova Centro Diritti Umani.
15.00-17.00 - Sessione I
• Presentazione di iniziative e di buone pratiche in materia di diritti umani realizzate da realtà locali in Veneto e nei territori del MERCOSUR da cui provengono i partecipanti latino-americani, con particolare riguardo a esperienze di osservazione/monitoraggio dei diritti umani realizzate da parte di istituzioni locali o nazionali in e del contributo offerto dal mondo accademico.
17.15-19.00 - Sessione II
• Discussione sulla possibilità di individuare modelli condivisi di monitoraggio/osservazione e promozione dei diritti umani;
• Predisposizione di un sistema di comunicazione e di dialogo fra le istituzioni partecipanti

19 ottobre VENEZIA EIUC, Venezia
10.30 -13.00  Lezione Accademica sulla Protezione dei diritti umani  in America Latina
13.00 -14.00 pausa pranzo
14.00-15.30 La dimensione formativa: reti interuniversità  per sostenere il monitoraggio dei diritti umani
Riflessioni tra esponenti accademici e di società civile sulla possibilità di realizzare esperienze educative nel settore dei diritti umani, a livello universitario e post-universitario, che coinvolgano Europa e Mercosur, anche alla luce dell’esperienza e delle possibilità di sviluppo dell’EIUC

20 ottobre  VERONA Sala Arazzi, Palazzo Barbieri
14.30 -17.30 “Una rete istituzionale Veneto-Mercosur: università, enti locali e associazioni”
Incontro conclusivo a Verona, promosso dal Municipio Popoli (Comune di Verona) insieme al Mlal ProgettoMondo e il Centro interdipartimentale Diritti dell’Uomo e della Persona (Università di Padova), aperto a tutti gli enti coinvolti nel progetto, ma anche a società civile e amministratori, per valutare l’eventualità dell’attivazione di una rete istituzionale e accademica Veneto-Mercosur per lo scambio di informazioni e buone prassi in tema di monitoraggio partecipato dei diritti umani. Padrone di casa, l’assessore alla Relazioni Internazionali, Giangaetano Poli, che ospiterà tra gli altri i rappresentanti latinoamericani delle Università di Brasile, Argentina e Uruguay, la direttrice della Fondazione Ses, partner del Mlal in Argentina, Alejandra Solla, e una rappresentante della Segreteria dei Diritti Umani del governo argentino.  Tema della tavola rotonda le modalità di coinvolgimento delle diverse realtà interessate, come università, enti locali del Veneto e Organizzazioni non governative, nel sostegno di progetti per lo sviluppo del Mercosur.  Tra i propositi dei partecipanti, anche quello di poter rivitalizzare sistemi di scambio e di gemellaggi già esistenti tra le città del Veneto e quelle della regione del Mercosur in un’ottica di collaborazione concreta e di cooperazione allo sviluppo.
 


PREMIO NOVELLO: EMILIO GIANNELLI PARLA DI GIUSEPPE NOVELLO A "SCENA ILLUSTRATA"

In una intervista al periodico "Scena Illustrata" il disegnatore satirico del Corriere della Sera, Emilio Giannelli, parla della satira di costume e di Giuseppe Novello. "Giuseppe Novello - dice Giannelli - è il grande maestro della satira di costume che è leggermente diversa dalla satira politica. La satira di costume è forse, sotto un certo profilo, più valida della satira politica perché la satira di costume rimane di più nel tempo. Significa che mentre la satira politica è legata a un fatto specifico e quindi anche a un fatto che nella mente è del tutto provvisorio perché poi si dimenticano certi episodi, invece la critica del costume, radicato, che naturalmente rimane, è del tutto diversa tanto è vero che se si va a vedere una vignetta di satira politica di trenta, quarant'anni fa occorre riportare in calce l'avvenimento che l'ha suggerita o comunque ricordarsi del periodo storico e del particolare momento storico. Per la satira di costume, invece si nota che le vignette di Giuseppe Novello sono attualissime, alcune potrebbero essere state fatte oggi e quindi, resta la freschezza, l'arguzia, la validità anche a distanza di parecchio tempo".
Alla premiazione della 3a edizione del Premio Internazionale di Umorismo e Satira di Costume: "Giuseppe Novello: un signore di buona famiglia" che avverrà sabato 19 novembre 2005 presso il vecchio Ospedale "Soave" di Codogno (Lo), saranno presenti i grandi nomi italiani della satira e dell'umorismo. Insieme al direttore artistico Claudio Bertieri, a premiare i giovani artisti ci saranno Alfio Krancic, Giorgio Forattini, Emilio Giannelli ed Ernesto Cattoni che, come nella migliore tradizione della rassegna codognese, durante la manifestazione, realizzeranno in tempo reale alcune vignette inerenti al tema della 3° edizione del concorso, che ha come titolo "Internet". Anche i disegni dei "grandi dell'umorismo e della satira italiana" arricchiranno l'archivio storico del "Premio Novello" creato dal Comune di Codogno.
INFO: Segreteria della 3a Edizione del Premio "Novello" Sezione Scuole - Ufficio Cultura del Comune di Codogno
Via Vittorio Emanuele 4, 26845 Codogno (Lodi), Italia tel. 0377.3141 - fax 0377.35646
 premionovello@comune.codogno.lo.it


"A VOLTA PER STARE BENE" – Sesta edizione
Mostra mercato interregionale del vino novello
e dei prodotti tipici mantovani delle Colline Moreniche

A Volta Mantovana, borgo medioevale abbarbicato sulle colline moreniche, sabato 5 e domenica 6 novembre, nei magnifici saloni di Palazzo Gonzaga, si svolgerà la 6° edizione di “A Volta per stare bene”- mostra mercato interregionale del vino novello e dei prodotti tipici mantovani delle Colline Moreniche.
La mostra si svolge in un ambiente storico, da mozzare il fiato. La tenuta dei Gonzaga, che risale al Cinquecento, si estende su un’area di oltre 4.000 mq. tra bosco, giardini all’italiana, scuderie e palazzi di alto pregio e valore artistico. In questa occasione, oltre a conoscere gli espositori e a degustare i loro prodotti, si potrà visitare la tenuta, i palazzi e le sale storiche in un percorso studiato appositamente per accompagnare il visitatore in un tour nel passato, assaporando nel contempo alcuni prodotti tipici mantovani durante il percorso. Il visitatore potrà anche acquistare i prodotti in mostra.
Nelle giornate di sabato e domenica gli appassionati del buon vino, e in particolare del novello, potranno visitare gli stand delle numerose cantine presenti, che proporranno degustazioni e acquisto del vino locale e regionale, nonché degustazioni dei prodotti tipici della tradizione di Volta Mantovana e delle Colline Moreniche (capunsei, salumi nostrani, grana padano e formaggi locali, dolci mantovani).
Inoltre, i più interessati potranno partecipare alle degustazioni guidate da noti sommelier.( prenotazione obbligatoria)
Domenica 6 dalle ore 9.00 si potrà partecipare alla Festa del ringraziamento con la sfilata dei trattori d'epoca guidati da contadini in costume, che raggiungeranno i giardini delle Scuderie di Palazzo Gonzaga per dare la possibilità ai visitatori di ammirare, in funzione, attrezzi e macchine agricole del passato. Dopo la Santa Messa, in Piazza XX Settembre, si potranno degustare i prodotti tipici della terra mantovana.
Nel pomeriggio si potrà assistere alla pigiatura dell’uva all’antica con i piedi e con attrezzature d’epoca.

Durante tutta la manifestazione, i ristoranti voltesi che espongono l’insegna dell’evento serviranno menù a prezzo fisso (€ 20). Si potranno assaggiare tutti i piatti tipici della tradizione mantovana accompagnati da vino novello o altri vini delle cantine locali.
Orario d’ingresso: Palazzo dei Principi Gonzaga (centro storico) – sabato 5/11 dalle 11 alle 20 e domenica 6/11 dalle 9 alle 20. L’ingresso costa € 4 con omaggio del calice e porta-calice per le degustazioni.

PACCHETTO” WEEK-END NELLE TERRE DEI GONZAGA” - 5/6 novembre ‘05
Per chi invece desiderasse soggiornare in loco esiste la possibilità di usufruire di un pacchetto promozionale che, per € 65 a persona, dà diritto al pernottamento in agriturismo a mezza pensione, con inclusa la visita in aziende agricole e cantine per degustazioni e l’ingresso libero alla mostra mercato del vino novello e a una degustazione guidata. Per informazioni e prenotazioni del pacchetto: Cassiopea Viaggi Mantova Tel. 0376/223076.
Informazioni:Comune di Volta Mantovana Tel. 0376/839431-32 http://www.voltamn.it


Centro Cultural Italiano do Mato Grosso do Sul
Rua Centenário , 100 – Vila Rosa Pires tel. 324-9864 – Campo Grande/MS – CEP 79004-510
E-mail: ccims@ccims.com.br  Site www.ccims.com.br

Campo Grande/MS 18 de outubro de 2005

O Centro Cultural Italiano do Mato Grosso do Sul está organizando uma segunda turma para o curso de culinária italiana, devido ao sucesso que obtivemos na primeira turma foram realizados diversos pedidos para que organizássemos uma outra turma dos mesmos módulos realizados na primeira turma. O objetivo do curso é o conhecimento e aperfeiçoamento da cozinha italiana. Com a metodologia de aulas praticas, nos horários da noite, sábado de manhã e tarde.

O conteúdo Programático é:
Módulo1: Preparo de Massas Básicas (06hs)
Módulo2: Preparo de Massas Recheadas (06hs)
Módulo3: Preparo de Molhos (06hs)
Módulo4: Preparo de Sobremesas (03hs)

Para maiores informações pelo telefone 324-9864 de segunda à sexta, das 9hs às 12hs e das 14hs às 19hs e aos sábados das 09hs às 12hs.

Campo Grande/MS il 18 ottobre 2005

Il centro Culturale Italiano del Mato Grosso del Sud organizza  un secondo gruppo per il corso di gastronomia italiana. In seguito al  successo ottenuto nel primo gruppo ci sono state molte richieste e per questo organizziamo un altro gruppo con gli stessi moduli del primo gruppo. L'obiettivo del corso è la conoscenza ed il perfezionamento sulla cucina italiana. Con la metodologia delle aule di pratica, negli orari serali, il sabato mattina e sera.

Programma:
Módulo1: Preparazione di Pasta di base  (06hs)
Módulo2: Preparazione di Pasta Ripiena (06hs)
Módulo3: Preparazione di Salse (06hs)
Módulo4: Preparazione di Dolci (03hs)

Per maggiori informazioni telefonare al 324-9864 da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19 ; il  sabato dalle 09 alle 12

Atenciosamente
Presidente do CCI-MS
M.V.Papa


Gemellaggio tra Goito e la cittadina tedesca Baienfurt

GOITO. Gemellaggio in vista per Goito. Sarà lo stemma della tedesca Baienfurt a campeggiare nell’atrio del palazzo comunale a fianco di quello della città di Sordello. A dare la notizia è stato il sindaco Pietro Marcazzan di ritorno da un breve soggiorno nella cittadina che si trova in Svevia, a circa 50 km di distanza da Costanza. Il primo cittadino è stato accompagnato dal vice Glauco Scardocci, dagli assessori Claudio Bertolaso e Ugo Coffani, dal segretario comunale Giuseppe Vaccaro e dal comandante della polizia municipale Giulio Prosperi. Nel corso del breve soggiorno la delegazione goitese, accolta dal sindaco Robert Weideman, già a Goito lo scorso luglio, ha potuto visitare la cittadina tedesca e apprezzarne il tessuto sociale, l’organizzazione politica e il ventaglio dei servizi a disposizione della popolazione. Nel corso di un consiglio comunale appositamente convocato, Marcazzan ha manifestato la volontà di stringere il gemellaggio ed ha invitato i rappresentanti di Baienfurt a tornare in visita a Goito in concomitanza con la Fiera del Grana Padano che si terrà dal 10 a 12 novembre prossimi. «Credo che in quell’occasione - spiega il primo cittadino - compieremo il passo decisivo per la ratifica ufficiale del gemellaggio, che deve avvenire con delibera del consiglio comunale». «Stringere un legame di questa natura - prosegue - può essere utile per contribuire alla creazione di una mentalità europea. Baienfurt e Goito sono molto simili, sia per quanto concerne l’estensione, che per l’importanza dell’agricoltura.
Paolo Mazzacani -dalla Gazzetta di Mantova
 



Pieve, Apre lo sportello immigrati per il rinnovo dei permessi di soggiorno

PIEVE DI CORIANO. A Pieve apre lo Sportello Immigrazione. E’ una delle novità emerse nell’ultimo consiglio comunale, che all’unanimità ha approvato la apposita convenzione con la Questura. L’ufficio anagrafe del Comune provvederà al rinnovo dei permessi di soggiorno. «E’ positivo per gli immigrati che eviteranno i disagi delle lunghe file». Lo ha detto il sindaco Andrea Bassoli. Altra novità sono le modifiche al regolamento sugli stabili comunali. Discussione più lunga sulle variazioni al bilancio.
Roberta Bassoli dalla Gazzetta di Mantova



La tradizione mantovana sulla Quinta nella sfilata del Columbus Day

NEW YORK. L’acqua è il tema che caratterizza la presenza lombarda al Columbus Day. E, per uno strano scherzo del destino, è anche l’elemento che ha accompagnato, ‘bagnandoli’, i primi appuntamenti della manifestazione che celebra la scoperta del continente americano da parte di Cristoforo Colombo nel 1492, con una settimana di eventi dedicati alla cultura italiana e italo americana. E con il naso all’insù, sperando che la pioggia conceda finalmente una tregua, New York si prepara oggi al gran finale, alla parata sulla Fifth Avenue che vedrà sfilare anche le eccellenze della Lombardia. Tradizioni del territorio legate alla risorsa acqua e al turismo, con la presenza di una delegazione mantovana che in mattinata sbarcherà a Manhattan. Dopo la serata mantovana, che giovedì ha visto oltre 150 ospiti tra operatori turistici americani e stampa di settore alla cena organizzata dal ristorante Ambasciata di Quistello, si torna dunque a parlare della terra dei Gonzaga. L’obiettivo di Enzo Lucchini, il consigliere regionale che ha voluto inserire anche Mantova nel pacchetto delle proposte per il mercato turistico Usa, è quello di portare la città e la provincia sul palcoscenico internazionale. L’occasione è ghiotta, perché in America il Columbus Day rappresenta una vetrina di primissimo piano. A promuovere la manifestazione è la Columbus Citizen Foundation, l’organizzazione newyorchese che opera, a scopo benefico, nella promozione del diritto allo studio e che è composta da oltre cinquecento connazionali che si sono distinti in campo professionale, scientifico, culturale ed artistico. La strategie scelta dal Pirellone per promuovere il territorio regionale è quella del marketing integrato. Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano insieme per una missione internazionale che ha visto una serie di appuntamenti sul tema della gestione delle risorse idriche, ma soprattutto gli incontri con i tour operator. Le proposte, contenute nella mostra allestita all’interno del Villaggio Lombardia nella Grand Central (la storica stazione ferroviaria di New York), sono rivolte ad un mercato ricco e in espansione. Ecco allora il panorama di offerte che comprende la rete turistica dei laghi di Garda, Como e Varese, le terme della Lombardia, le acque minerali e i campi da golf. E, ancora, l’enogastronomia, con i prodotti Doc e Igt, e le città d’arte. Mantova in primis. Per partecipare alla parata sulla Fifth Avenue che chiuderà le celebrazioni del 61esimo Columbus Day  la Lombardia ha scelto due simboli. Dietro allo striscione del consiglio regionale sfileranno i carri con due barche: la seicentesca e manzoniana «Lucia» del lago di Como e una barca a vela del lago di Garda. Il Gran maresciallo della parata Antonin Scalia, il giudice italoamericano considerato l’ala destra della Corte Suprema. Dal 1984, quando il Columbus Day è diventato festa nazionale, si sono alternati nel ruolo di Gran Maresciallo numerosi big della politica, del cinema, della musica e dello sport, da Mario Andretti a Rudolph Giuliani, da Sofia Loren a Luciano Pavarotti.
dall’inviato della Gazzetta di Mantova Corrado Binacchi
 


Lo striscione di Boccadiganda sfila nel cuore di Manhattan

Un maxi-striscione, con due simboli della ‘mantovanità’, il maiale e la mucca, per sfilare sulla Quinta Strada e portare a New York la testimonianza di una piccola frazione di provincia. L’idea è venuta a Marzio Corniani, un’ambulante di Boccadiganda che 15 anni fa ha stretto amicizia con una famiglia americana. Marcello Bruno, ingegnere edile che vive a Staten Island insieme alla moglie Sapienza e alle figlie Federica e Simona, è stato più volte ospite di Corniani a Boccadiganda, ed è talmente innamorato di Mantova al punto di essersi comprato una casa in città. Lo scorso anno, durante la Festa del Ringraziamento, l’idea: perché non partecipare insieme alla parata per l’edizione 2005 del Columbus Day? Detto e fatto. Corniani si organizza, coinvolge due amici, Gianni Campitelli che gestisce il Bar Commercio in città, e Jacopo Bianchini, milanese d’adozione ma originario di Boccadiganda, e due parenti, Antonio e Laura Zangara di Borgoforte. Il tempo di preparare lo striscione e si parte. L’incontro con gli amici americani e poi via a sfilare, fino alla foto ricordo con il consigliere regionale Enzo Lucchini e con il vice presidente della Commissione Europea Franco Frattini.
dalla Gazzetta di Mantova


Ostiglia: rassegna del libro per bambini e ragazzi

OSTIGLIA. La Fiera del libro per bambini e ragazzi presso l’area fieristica ExpOstiglia in via Collodi  sarà inaugurata dal vicepresidente della Regione Lombardia Enzo Lucchini, dal presidente della Provincia di Mantova Maurizio Fontanili e dall’assessore alla Cultura della stessa Provincia Roberto Pedrazzoli, a fare gli onori di casa saranno il sindaco Carla Salvadori e la presidente della cooperativa IG Jessica Bulgarelli, che ha curato la parte organizzativa. La mostra si svilupperà sull’intero week-end e si concluderà domenica 16 ottobre alla sera. Il pubblico dei visitatori avrà la gradita sorpresa di entrare gratuitamente e l’accoglienza sarà garantita dagli allievi dell’Istituto Greggiati di Ostiglia. Questo il programma della prima giornata: alle 10 inaugurazione ufficiale e apertura degli stand; 10.30 «Giotto sarà pittore», presentazione del libro di Alessandro Sanna con la partecipazione di Tiziana Roversi; 14.30 «Tra fossi e boschi» spettacolo di narrazione con ombre cinesi, pupazzi e attori di Giorgio Gabrielli; alle 16 «L’ultimo albero» letture animate sul tema della natura. A cura di Giulio Benatti, curatore della riserva naturale delle paludi di Ostiglia; 17 «Fantasylab» laboratorio di fiabe condotto da Maria Grazia Sereni. Durante tutto il pomeriggio presso l’area giochi sarà attiva la locale ludoteca. Alle 21 letture in concerto.
dalla Gazzetta di Mantova Giancarlo Zaniboni


Roverbella saluta i bimbi bielorussi

ROVERBELLA. «Teniamoci per Mano», l’organizzazione che ospita i bambini dalla Bielorussia, ha concluso i progetti di accoglienza 2005. Sono stati ospitati 76 ragazzi e 2 accompagnatori. Si ringraziano l’assessore provinciale Fausto Banzi, i Comuni di Roverbella, Mantova, Monzambano e Castellucchio, l’Auser e la Quercia di Roverbella, la Sc Formigosa/Carra, la Pro Loco Castellucchio, Boxe Mantova, Papini Interfashion, Aesse, Boscaini scarpe, Finegil, Mondadori, Coop Nordest, Wella, Golden Lady, Man Socks, Impresa Pedrazzoli, Pizzeria «Da Giorgio», i medici Toso, Turina, Corghi, Gallesi e Cavicchiolo e l’ufficio immigrati della Questura. A novembre è previsto l’incontro per predisporre i progetti 2006, a Natale arriveranno 12 ragazzi. Per informazioni Giuseppe Remelli (037697262).
dalla Gazzetta di Mantova


La Campogalliani riparte da Fasolino
L’accademia è la più longeva in Italia e festeggia il compleanno da qui al 2007
Sessant’anni di attività teatrale. Dal 22 ottobre omaggio ai burattini di Francesco

Festa per il teatro, la cultura e, come base della piramide, il volontariato totale: l’Accademia teatrale “Francesco Campogalliani” della Città di Mantova compie sessant’anni di attività ininterrotta. Non ha chiesto, né lo farà, di entrare nel Guinness dei primati ma ci sta tutta, tra le formazioni amatoriali italiane. Ci vorrà un vento robusto a spegnere le candeline sulla torta della Stagione del Sessantennale, presentata in elegante pieghevole, dal quale si prende atto che andrà avanti fino al marzo 2007, con un cartellone sul quale più di un teatro professionistico metterebbe la firma.
Ma anche se l’orizzonte della Campo s’è ormai e da anni allargato all’Italia, più le sortite fuori dai confini nazionali, il cuore batte nella cara piccola città.
Infatti Francesca Campogalliani s’è affacciata ieri mattina alla ribalta del teatrino di Palazzo d’Arco con una plaquette fra le mani e senza che la presenza scenica, tante volte collaudata, riuscisse a nascondere la commozione.
I sessant’anni dell’Accademia hanno una costante Campogalliani, per tre generazioni: Francesco, il grande burattinaio, scrittore di teatro, poeta, conferenziere; Ettore, famoso maestro di voci famose, fondatore dell’Accademia; infine Francesca, figlia di Ettore, presidente e attrice, come del resto attore era il papà.
E il volumetto contiene il caposaldo del teatro vernacolo mantovano: “Chi da nualtar la taca miga!”, scritta da Francesco, che mantovano di radici non era e di suo parlava quindici dialetti, per sciacquare i panni nel Mincio aveva mobilitato il giornalista Francesco Carli. L’edizione originale del 1931 va cercata nel catalogo dei bibliofili e la ristampa in anastatico, curata da Renzo Paolini (ex Campogalliani anche lui, in gioventù) è un regalo ai mantovani reso possibile a Fondazione della Comunità della Provincia di Mantova Onlus e dalla Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo, mentre si sono riservati il patrocinio Regione Lombardia-assessorato alla Cultura, Identità e Autonomie (Ettore Albertoni); amministrazione comunale e Provincia di Mantova; Fondazione di Palazzo d’Arco. Insieme con la commedia Capogalliani-Carli, quindi la storia, l’attualità, anzi in chiave di novità assoluta, spettacolo inaugurale della stagione 2005-2006. Da un’idea di Aldo Signoretti, Alberto Cattini ha scritto: “...comiche tenerezze di un tempo perduto... Francesco Campogalliani e i suoi burattini”, in scena da sabato 22 ottobre.
La baracca del burattinaio è già montata sul palcoscenico del teatrino: a Sandrone, alla Polonia, alla Carolina, a Fasolino ridaranno vita gli attori e una intervistatrice dialogherà con Francesco Campogalliani, in un gioco teatrale per il quale Alberto Cattini si è rifatto a due classici del repertorio: “Sandrone ai bagni di Salsomaggiore” e “Il merlo”. L’Accademia dunque commemora se stessa ma intanto continua a produrre teatro in chiave di novità. E Aldo Signoretti (che i sessant’anni dell’Accademia li ha vissuti tutti) ha tenuto a indicare due appuntamenti importanti in cartellone: il musical che la compagnia statunitense dell’Institute Theatre dello Stato di New York rappresenterà in estate nel giardino di Palazzo d’Arco e la collaborazione mozartiana del 2006 con il conservatorio di musica “Lucio Campiani”. Infine la Scuola di Teatro, “La maschera mobile”, al terzo anno, con saggio finale degli allievi. Interventi di compiacimento e augurali, dal palcoscenico: Albino Portini, presidente del consiglio Comunale; Giovanni Tosi assessore provinciale, anche per il collega responsabile della cultura e dello spettacolo dello stesso ente Roberto Pedrazzoli; Giovanni Pasetti per la fondazione “Umberto Artioli”. Partecipi, in platea, monsignor Ciro Ferrari, presidente della Fondazione d’Arco; Ennio Camerlenghi, presidente dell’Associazione Scuola di Teatro, attori dell’accademia e molti amici.
(rda) dalla Gazzetta di Mantova




Marmirolo: incontro di solidarietà per completare un ospedale in Perù
Promosso dal gruppo missionario

MARMIROLO. Una giornata per raccogliere i fondi per completare la costruzione di un ospedale a Huaycan in Perù; con questo intento si è celebrata ieri la «giornata della solidarietà e del volontariato missionario», organizzata dall’Associazione gruppo volontari missionari «G.V.M.» onlus. Il gruppo, presente ed attivo da numerosi anni, si è sempre occupato di fornire aiuti di viveri, di materiale ed economici a favore dei bambini del terzo mondo attraverso soprattutto le adozioni a distanza, che ormai toccano il numero consistente di 230 e sembrano destinate ad aumentare ulteriormente. La giornata della solidarietà è nata quindi con l’intento di onorare l’associazione per il lavoro svolto in questi anni. E’ servita anche per salutare una decina di volontari di Marmirolo che partiranno in gennaio per il Perù e soprattutto per raccogliere fondi per completare la costruzione dell’ospedale indirizzato ad aiutare le persone povere di quel Paese, che non hanno la possibilità di accedere alle altre strutture a pagamento. La giornata si è aperta con una messa. Il parroco, durante l’omelia, ha sottolineato la grande importanza del ruolo dei missionari, quanto l’essere missionari sia legato ai piccli gesti della quotidianità e quanto il dare agli altri nasca principalmente dal saper ascoltare. Aiutare il prossimo - ha concluso il parroco - porta alla gioia. L’incontro promosso dall’associazione gruppo volontari missonari è poi proseguito a Villa Schiarino di Sant’Antonio con un pranzo di beneficenza cui hanno partecipato circa duecento persone.
dalla Gazzetta di Mantova Matteo Masali


 Conferenza delle Regioni e delle Province autonome
13 ottobre 2005 alle ore 10.00 - Via Parigi, 11 – Roma

All’Ordine del giorno (che può essere consultato su www.regioni.it) l’esame delle questioni che saranno affrontate dalla Conferenza Unificata e dalla Conferenza Stato-Regioni . Sul tavolo della Conferenza anche le iniziative da assumere in merito al disegno di legge recante “Modifica alla parte seconda della Costituzione”, approvato in prima deliberazione dal Parlamento.
Per quanto riguarda gli affari europei e internazionali sarà esaminata una “posizione comune” sull’Accordo generale di cooperazione tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano per la partecipazione delle Regioni e delle Province autonome alla formazione degli atti comunitari in attuazione dell’articolo 5, L.131/2003.
I Presidenti delle Regioni si confronteranno anche sul rinnovo della delegazione italiana 2006-2009 del Comitato delle Regioni (art. 263 del Trattato di Maastricht);
La Conferenza valuterà il testo unificato d’iniziativa parlamentare recante “Istituzione dell’attestato di competenza e delega al Governo per la disciplina delle professioni non regolamentate” (all’esame della Commissione X della Camera dei deputati) e anche il testo unificato d’iniziativa parlamentare recante “Disposizioni in materia di tutela della concorrenza nel settore del trasporto pubblico locale” (3053)
All’ordine del giorno anche la posizione che le Regioni dovranno assumere in ordine al tema della sicurezza del trasporto ferroviario.
La Conferenza delle Regioni affronterà anche alcune problematiche inerenti la rideterminazione dei canoni delle concessioni demaniali marittime per finalità turistico ricreative.
Per quanto riguarda la sanità i Presidenti dovranno esprimersi sulla proposta di ripartizione delle risorse per i costi assistenziali relativi agli immigrati regolarizzati nell’anno 2004 e su un documento di osservazioni sul Testo Unificato:” Principi fondamentali in materia di Servizio Sanitario Nazionale”. Infine il Presidente del Comitato di Settore del Comparto Sanità, Assessore Romano Colozzi, porterà all’attenzione della Conferenza – per le prime
valutazioni – una proposta di riforma regionalista della contrattazione  pubblica.
Gli altri argomenti all’ordine del Giorno della Conferenza Unificata possono essere consultati su www.regioni.it  sezione “Conferenze”.


NUOVO SITO WEB DEL DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMUNITARIE
http://www.politichecomunitarie.it

Da ieri è on-line il nuovo sito del Dipartimento per le Politiche Comunitarie: rinnovato per contenuti, struttura e soluzioni tecniche. L' home page, più dinamica rispetto alla precedente, ha una spiccata vocazione all'informazione in tempo reale rappresentata dalle sezioni "Primo piano" e "Eventi". Un ampio approfondimento è poi dedicato alla "Strategia di Lisbona" e al Piano Italiano per l'Innovazione, la Crescita e l'Occupazione, con una sezione ad hoc che verrà costantemente aggiornata. Il sito, di cui anche la versione in inglese sarà presto in rete, aspira a diventare una "porta per l'Europa", sia attraverso la creazione di una banca dati di tutte le direttive comunitarie recepite e in fase di recepimento, sia accogliendo tutte le informazioni istituzionali sull'Ue, anche attraverso una selezione tematica di quanto già disponibile su Internet. Per quanto riguarda gli aspetti tecnico-strutturali, il sito è stato progettato secondo le tecnologie sviluppate dal W3C (World Wide Web Consortium): linguaggio strutturale XHTML e linguaggio di presentazione CSS.
http://www.politichecomunitarie.it

 


 

I VINCITORI DEL XXIX “PREMIO INTERNAZIONALE EMIGRAZIONE”

Con una significativa cerimonia si è conclusa, nell’aula consiliare del Comune di Pratola Peligna, la XXIX edizione del “Premio Internazionale Emigrazione” di saggistica, giornalismo, narrativa e poesia. Sono convenuti nel centro peligno scrittori, giornalisti, poeti ed editori, provenienti dall’estero e dall’Italia, richiamati dagli scopi e finalità di un premio che vuole essere in prima linea, impegnato, per mantenere viva la lingua e la cultura italiana nel mondo, per coinvolgere il mondo culturale ed artistico, nonché sensibilizzare le autorità a tutti i livelli e l’opinione pubblica intorno alla problematica dell’emigrazione. La giuria, presieduta dal sindaco dott. Corrado Di Bacco e formata dai proff.Vittoriano Esposito, Vincenzo Centorame, Liliana Biondi Di Fabio, Angelo De Bartolomeis e Pina Di Berardino, ha assegnato i premi come seguono:
SAGGISTICA
1. Norina SERPENTE BERRITTO di Roma - “Santa Francesca Cabrini - Patrona degli emigranti” - Saggistica Bonaccorso;
2. Silvano GALLON di Ceccano (RM) - “I binari che ci hanno portato già una volta in Europa - Il Vice-Consolato d’Italia a Nis ed i lavori ferroviari (1884 - 1888)”.
GIORNALISMO
1. Silvano CONSOLE di Montesilvano (PE) - “Monongah - La Marcinelle americana” - Una produzione Best Service di Pescara; 2. Vittorio CAPPELLI di Castrovillari (Cosenza) - “Un Titanic dimenticato” - pubblicato dal mensile “Calabria”;
3. Stefano GIROLA di Chapel Hill - QLD - Australia - “Devoti agli antipodi” - pubblicato dalla rivista “Jesus”.
SEZIONE NARRATIVA EDITA
1. Nicky DI PAOLO di Siena - “Hakim” - Edizioni Memoria;
2. Pasquale CIBODDO di Tempio Pausania (SS) - “Il teatro degli stazzi di Gallura” - Magnum Edizioni;
3. Athe GRACCI BIASCI di Pontedera (Pisa) - “Racconti d’emigrazione”.
SEZIONE NARRATIVA INEDITA
1. Lucia MARCONE di Isola del Gran Sasso (TE) - “La foto dell’ignoto”;
2. Alessandro BERTANI di Milano - “Ismael”; 3. Carmen DE MOLA di Polignano (BA) - “Il Natale del 1902”.
SEZIONE POESIA EDITA
1. Antonietta TAFURI di Roma – “Un paese sommerso” - Ibiskos Editrice, Empoli;
2. Lina RICCOBENE di Delia (CC) – “La via dell’Oceano” (da Delia verso l’Altrove) - Autori Riuniti, Palermo;
3. Mina ANTONELLI - Gravina (BA) – “Mediterranea” - Genesi Editrice, Torino.
SEZIONE POESIA INEDITA
1. Umberto VICARETTI di Luco dei Marsi (AQ) - “La terra irrangiungibile”;
2. Mina ANTONELLI di Gravina (BA) - “Nei silenzi della sera”;
3.Benito GALILEA di Ponte Galeria (RM) “Neanche ai tuoi gradini il vento”.
Menzione speciale con medaglia commemorativa d’argento a:
- Giovanni CASO di Mercato San Severino (SA) - “Come un lento fiume”;
- Umberto CERIO di Larino (Campobasso) - “Il viaggio”;
- Giuseppe VETROMILE di Madonna dell’Arco (NA) - “La tua itaca”.
L’iniziativa è dell’Associazione Culturale “La Voce dell’Emigrante”, del Comune di Pratola Peligna con la collaborazione della Regione Abruzzo, della Provincia dell’Aquila, dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, del Comitato Regionale Emigranti Abruzzesi e con l’alto patrocinio del Ministero per gli Italiani nel Mondo.
 


I bambini nel conflitto familiare

Venerdì 30 settembre alle ore 16.30 presso la Sala degli Stemmi, in via Frattini a Mantova, si terrà un incontro rivolto a tutta la popolazione dal titolo “I bambini nel conflitto familiare”, organizzato dall’Associazione Mantova Progetto Uomo e con il Patrocinio del Comune di Mantova. Oggi come oggi il numero dei divorzi e in particolare delle separazioni è in continuo aumento, anche nella provincia di Mantova dove secondo i dati forniti dal Tribunale le separazioni dal 2003 ad oggi sono aumentate circa del 2.6 % l’anno.
Coloro che risentono maggiormente dei conflitti coniugali, che conducano o meno alla separazione, sono i figli, specialmente quando si tratta di minori. Questo incontro si propone di offrire un confronto fra le varie realtà che si trovano coinvolte in queste delicate dinamiche (avvocati, psicologi, genitori) che interverranno sul tema proponendo i loro diversi punti di vista, in forma di tavola rotonda e coinvolgendo anche il pubblico presente.  A formare la tavola rotonda saranno le Associazioni “Crescere Insieme”, “Genitori Mantovani”, “Mantova Progetto Uomo”, “Mondo Piccino”, il Centro di Mediazione Familiare “G. Bateson” di Milano e l’Ordine degli Avvocati della Provincia di Mantova.
L’ ingresso e’ gratuito.


Parco della Comunicazione visiva del Po

Il Parco della Comunicazione visiva del Po è un centro di documentazione d'interesse internazionale, istituito recentemente a Sermide (Mantova) con la finalità di raccogliere, valorizzare e rendere accessibili tutti i materiali esistenti (in originale o in copia), appartenenti alla sfera della comunicazione visiva (attualmente, in particolare: film, documentari, fotografie, eseguiti nel corso del tempo da registi, documentaristi, fotografi e amanti del Fiume, anche non professionisti), aventi come soggetto il fiume Po. Il Parco è un progetto del Politecnico di Milano, presentato al Comune di Sermide nell'ottobre 2001.

Il Parco organizza il terzo Festival Internazionale del cinema, del documentario e della fotografia del Po.
Festival 2005 del Cinema, del Documentario e della Fotografia del Po
“IL PO E LA GUERRA”
Il Festival si svolge presso
la Multisala CAPITOL di SERMIDE

dal 27 al 2 Ottobre

Durante le giornate della manifestazione sono in programma proiezioni di film e documentari d’autore. Molti episodi sono ambientati nel territorio del Po durante eventi bellici, legati specialmente al secondo conflitto mondiale.
Vengono inoltre proiettati inediti filmati girati dai cineoperatori americani “Combat Camera” al loro arrivo sulle sponde del Po nell’Aprile 1945.
Questi filmati sono pervenuti recentemente a Sermide, direttamente dagli archivi governativi NARA di Washington. In alcuni incontri con scrittori e storici, sono ripercorsi avvenimenti bellici dell’ultima guerra in territorio mantovano. Il giornale Sermidiana dedica un pomeriggio alla presentazione del video e del volume “Sermide 1944-45 un paese in guerra”. E' in programma una mostra e parata di mezzi militari americani dell'epoca del II conflitto mondiale.


Informazioni disponibili all’indirizzo Internet www.parcodellacomunicazionevisivadelpo.com  oppure possono essere richieste scrivendo all’indirizzo: P. C. PO – Via Roma 20, Casella Postale 63 – 46028 Sermide (Mantova) – tel. 0386 61651 – 038662440 – 3496426164 – 3392981861 E‑Mail info@parcodellacomunicazionevisivadelpo.com
 


Dalla Gazzetta di Mantova

Tazio rivive sotto il diluvio
Beltrami-Gramostini primi fra i mantovani

A conferma del fatto che si trattava di una gara vera, a parte le difficoltà dovute alla pioggia, sta il ritardo con cui a preso il via la cerimonia di premiazione del 15º Gran Premio Nuvolari. Alcuni equipaggi hanno, infatti, chiesto ai giudici la revisione dei tempi della gara di regolarità, procedura che ha protratto in avanti le operazioni di almeno un'ora. Una volta stilata la classifica ufficiale, la cerimonia ha potuto prendere regolarmente avvio in un teatro Bibiena affollato di piloti e navigatori stremati da una tappa massacrante corsa sotto un autentico diluvio. Primo classificato l'equipaggio Viaro-Mair su Alfa Romeo 1500 super del 1928, seguito dalla Maserati 4 cs del 1934 della coppia Sucari-Celada. Terza classificata una Innocenti Mini cooper Mk3 del 71 del team Fortin-Pile. Numerosi, comunque, i premi speciali assegnati. La prima ad essere premiata è stata la scuderia Tazio Nuvolari Asia, che correva con una Fiat 508 del 1935, una Stanguellini del ’51 e una Fiat 508 Coppa oro. Il team Nuvolari Europa, anch’esso premiato, era, invece, composto da una Bmw 328 del 1933, da unAlfa Romeo Giulietta del ’54 e da una Ford Lotus del ’65. Alla Scuderia argentina è andato il trofeo Ettore Maioli, dedicato alla memoria di uno dei fondatori del Gran Premio e consegnato dalla moglie. Premiata anche la coppia Boni-Gavatti, primo tra gli equipaggi femminili, su Porsche 356 del 1965. Prima tra i mantovani è giunta la coppia Beltrami-Gramostini su un’Alfa Romeo Duetto datata 1970. Il trofeo Franco Marenghi è stato invece assegnato all’equipaggio che ha condotto la propria Bugatti 35 del 1925 (non un esempio di affidabilità) fino a Mantova tra mille peripezie, lottando con la pioggia battente e sbagliando strada. L’ennesimo premio speciale è stato, infine, assegnato a chi con coraggio e prontezza ha evitato che il Gran Premio Nuvolari si trasformasse in un dramma. A causa dell'asfalto viscido la coppia femminile Celli-Lucon ha perso il controllo della propria Bmw 328 che è finita in un fosso capovolgendosi. L’equipaggio Scotti-Roncaia, che sopraggiungeva, è corso in loro soccorso, evitando il peggio.
Paolo Mazzacani
Articolo tratto dalla Gazzetta di Mantova


ASTIGIANI NELLA PAMPA
L’emigrazione dal Piemonte  e dalla provincia di Asti in Argentina

Il lavoro che uscirà nel prossimo mese di novembre è opera dello storico Libert Giancarlo, giornalista pubblicista che da oltre vent’anni conduce ricerche di storia locale e storia dell’emigrazione piemontese. Capo Ufficio Stampa dell’Associazione Piemontesi nel Mondo ha al suo attivo numerosi saggi sull’emigrazione piemontese in Argentina, Francia, Egitto e California, sulla storia locale, sulla storia nobiliare e genealogica apparsi in volumi e riviste italiane, francesi e argentine tra cui il Bollettino dell’Associazione Piemontesi nel Mondo, Il Platano edito dall’Associazione Amici di Asti, Iulia Dertona, Atti della Società Italiana di Studi Araldici, Rivista di Storia Arte ed Archeologia per le province di Asti ed Alessandria, Q 12, Le Rive, Messaggero di Sant’Antonio edizione italiana per l’estero, Archivi e Storia, Radici.
Suo l’articolo dedicato all’emigrazione piemontese nel mondo, apparso nella Grande Storia del Piemonte, edito da Bonechi tra il 1999 e il 2001. Questo nuova opera storico-biografica uscirà nel prossimo autunno, dalla collaborazione dell’Associazione Nostre Origini e dall’Associazione Amici degli Archivi Piemontesi; quest’ultima ha già ospitato, nella loro collana, il volume sulla storia del borgo torinese di Città Giardino, opera dello stesso autore e che fu teatro di uno dei più importanti scandali edilizi del dopoguerra. Il volume ASTIGIANI NELLA PAMPA sarà di 320 pagine, arricchito da oltre un centinaio di fotografie d’epoca in b/n e a colori, molte delle quali dei primi anni del ‘900, si può suddividere in due parti: la prima inizia con una breve storia dell’emigrazione, il fenomeno migratorio italiano e le prime statistiche ufficiali del 1869. Seguono le relazioni dei prefetti delle quattro province piemontesi del 1881 che inquadrano il fenomeno migratorio, con aspetti diversi da provincia a provincia, nel periodo della famosa inchiesta agraria di Jacini. Dopo la Francia, “La Merica” da intendersi qui come Stati Uniti e Argentina diventano le mete preferite dell’emigrazione piemontese. Il lavoro prosegue analizzando l’arrivo dei primi italiani in Argentina, il forte impulso dato alla scienza argentina dai piemontesi Carta Molino e Mossotti, l’avvio delle relazioni diplomatiche tra la Confederazione Argentina e il Regno di Sardegna, fino alle prime colonie abitate dai piemontesi in Argentina. Dopo l’unità d’Italia, la fondazione di San Francisco di Cordoba fino al triste evento del naufragio del Sirio avvenuto nell’agosto del 1906, in cui perirono anche degli astigiani. La seconda parte è dedicata interamente alla provincia di Asti, partendo dall’emigrazione medievale sino a giungere alle relazioni degli intendenti riguardanti l’emigrazione tra sette e ottocento. Seguono numerose biografie di emigrati astigiani in Argentina, tra cui emerge la figura, poco nota, di Carlo Giuseppe Ferraris, nato a Tonco, emigrato dopo i moti del 1821 con Carta Molino a Buenos Aires, e quì vero propulsore del Museo di Scienze Naturali della capitale argentina, la figura del colonnello Charlone vissuto nella sua giovinezza ad Asti e il navigatore Giacomo Bove di Maranzana.  L’opera dei missionari salesiani è affrontata con le figure del cardinal Cagliero, Mons. Fagnano, ma anche di Savio, Garrone, Vacchina, Vaira, Barruffaldi, Feyles, e le suore Bussolino, Dabbene, ecc. Una parte importante è dedicata alla vitivinicoltura nelle province di Mendoza e San Juan, alla famiglia Pescarmona, tra i più importanti industriali argentini originari di Costigliole d’Asti e sul primate d’Argentina il card. Bergoglio, originario di Portacomaro Stazione.
A conclusione del lavoro un’appendice documentaria ed una statistica.
Il volume uscirà ad un prezzo di copertina di euro 22,50.
Per chi volesse ulteriori ragguagli sull’opera o per chi volesse prenotare il volume al prezzo promozionale di euro 18,00, può telefonare all’autore - entro il 30.11.2005 - al n. 011/32.56.46 nelle ore serali, oppure inviare un email a trifula@libero.it


Appello di Franco Abruzzo:"Mobilitiamoci nell'aiuto
all'onlus 'Hermano Pedro' di Antigua Guatemala 
gestita dai frati francescani"

Rho (Mi), 25 settembre 2005. Questa mattina Franco Abruzzo, nell'Auditorium del Collegio dei "Padri Oblati missionari", ha presentato il libro "Miracolo ad Antigua (e .aiutiamoli a sorridere)" scritto dal giornalista Elio Clemente, addetto alle relazioni esterne dell'Associazione "OPERE SOCIALI SANTO HERMANO PEDRO FRATI FRANCESCANI CENTRO AMERICA". Elio Clemente può essere raggiunto facilmente (telef 029306251-cell 3395829896). Hanno partecipato al dibattito: Paola Pessina, sindaco di Rho; Padre Giuseppe Contran, presidente della onlus e direttore delle "OBRAS SOCIALES DEL HERMANO PEDRO" di Antigua Guatemala; Padre Gianfranco Barbieri, superiore del Collegio dei Padri Oblati missionari del Santuario di Rho; il giornalista Aurelio Canevari, vicepresidente della onlus.
Grazie alla generosa collaborazione di volontari e benefattori di tutta il mondo, sin dall'anno della sua fondazione - il 1980 - per mano di fray Guillermo Bonilla Carvajal, la missione specifica dell'Istituto "Hermano Pedro" è quella di dare amore, carità ed attenzione dì alta qualità alla popolazione povera e di offrire un luogo e cure specializzate ai bisognosi di tutte le età, in particolar modo bambini denutriti, portatori di handicap, cerebrolesi ed afflitti dalle più gravi malattie e malformazioni, nonché giovani mentalmente e fisicamente limitati ed anziani infermi e non vedenti. Inoltre, assicurare servizi medici specializzati e interventi chirurgici a persone - mediamente 100mila all'anno - provenienti dalle più sperdute regioni del Guatemala e per la maggior parte indigeni e meticci discendenti dal popolo Maya. Attualmente l'Istituto ospita 350 persone.
L'Associazione intende sviluppare iniziative ben mirate, come promuovere l'adozione a distanza di bambini e giovani poveri, realizzare microprogetti di produzione agricola ed opere di sviluppo sociale, collaborare can i Frati Francescani ed i volontari del luogo nella formazione di leader comunitari, coordinare l'invio di volontari che desiderino condividere la vita missionaria ed offrire servizi qualificati in campo sanitario, pedagogico, tecnologico.

Dati dell'associazione
Associazione "Opere sociali Santo Hermano Pedro Frati Francescani Centro America", onlus con sede operativa in via Mascagni 12-20020 Lainate (Mi) - telefono 029371895 - fax 0293572492.
Codice fiscale e p.i. 04539520967 - c/c postale n. 58712365
L'intestazione e ì dati per effettuare bonifici bancarì sono ì seguentì:
BancaIntesa: c/c n. 6152175639/73 - abi: 03069 - cab; 20501 - cin: F - swift: BCITIT 33726.


Un mantovano alla Notte Bianca di Roma

Lo scrittore mantovano Paolo Roversi sarà uno dei protagonisti, sabato 17 settembre, della Notte Bianca che si svolgerà a Roma. Roversi presenterà il suo ultimo libro "BUKOWSKI SCRIVO RACCONTI POI CI METTO IL SESSO PER VENDERE Vita, vizi e virtù dello scrittore maledetto con un'intervista a Fernanda Pivano" edito da Stampa Alternativa presso la Libreria MelBookStore, Via Nazionale 254 – 255, alle ore 21.30 nell’ambito di una serata dedicata allo scrittore americano.
Il libro, arrivato in libreria all’inizio dell’anno, non solo ha riacceso la passione dei bukowskiani doc ma ha anche calamitato l’interesse di tutti coloro che all'autore volevano avvicinarsi con una guida bio-bibliografica ragionata. Nel libro, con stile veloce ed essenziale, Roversi traccia un ritratto confidenziale di Bukowski: la biografia, la vita, le immagini, le curiosità, avvalendosi di un interlocutore d'eccezione: Fernanda Pivano che di Bukowski fu grande amica. Un viaggio nel mondo bukowskiano che spazia dalla poesia alla alcool, dalla religione al cinema, dal teatro alla musica, dalle corse dei cavalli ai reading ubriachi. Un testo dalla parte dei lettori appassionati, ma sopratutto del Bukowski scrittore, che sorridendo, sentenziava: Tutti gli scrittori sono dei poveri idioti. È per questo che scrivono. Al libro è dedicata anche una pagina web ricca di informazioni, recensioni e curiosità: http://www.roversiplanet.com/buk/scrivoracconti_bukowski.html   Già nel 1997, l’autore mantovano aveva tributato un libro a Bukowski, un millelire di aforismi ripubblicato senza sosta ed intitolato: Seppellitemi vicino all'ippodromo così che possa sentire l'ebbrezza della volata finale. Sino ad oggi ha venduto più di duecentomila copie.  Di questi ipse dixit, ricordiamo qui, uno dei più famosi: Le due più grandi invenzioni dell’uomo sono il letto e la bomba atomica: il primo ti tiene lontano dalle noie, la seconda le elimina.

Il BukTour

Sulla scia del successo ottenuto dal libro e dei tanti appassionati italiani che lo richiedevano è stato organizzato il BukTour, ovvero una serie di presentazioni e spettacoli a tema bukowskiano che si sono tenute in diverse città d’Italia. Le tappe fino ad oggi sono state quattordici tra cui Milano, Pistoia, Massa, Sorrento, Mantova, Perugia, Verona, Bergamo, Teramo, Nizza...
Grazie al BukTour, Roversi, valigia alla mano, ha percorso in lungo e in largo l'Italia, per parlare del suo libro non solo nei classici luoghi di presentazione, come librerie e centri culturali, ma sempre più frequentemente in pub, teatri, festival letterari, feste all’aperto e bar.  Ecco le prossime tappe del Buk Tour.
Roma, sabato 17 Settembre 2005, ore 21.30, Libreria MelBookStore, Via Nazionale 254 - 255 - tel. 06.4885405. Serata bukowskiana in concomitanza con la notte bianca. L'autore presenterà il suo libro insieme a Christian Raimo, scrittore e traduttore di Bukowski per Minimun Fax
Genova, 22 Settembre 2005, ore 18.00, Libreria Fnac, corso XX Settembre - Sarà presente lo scrittore. Introdurrà Michele Vaccari, direttore editoriale della collana Wanted di Bevivino Editore
Parma, 25 Settembre 2005, ore 11.00, Libreria Feltrinelli- Sarà presente lo scrittore. Introdurrà Luca Sommi, giornalista de La Gazzetta di Parma
Udine, venerdì 7 Ottobre 2005, ore 18.00, Libreria Feltrinelli, via Canciani, 15 tel .0432.204292
Firenze, venerdì 21 Ottobre 2005, ore 21.30, Libreria Edison, Piazza della Repubblica 27/r tel.055/213110
Il BukTour si chiuderà venerdì 11 Novembre 2005 a Mantova dove il volume sarà presentato al Teatro delle Cappuccine nell’ambito di un ciclo d’incontri che non potrebbe avere nome più azzeccato: "Scritture dannose" La mappa aggiornata, con foto e commenti del BukTour è disponibile online all’indirizzo: http://www.roversiplanet.com/buk/tourbukowski.html
L'autore del libro
Paolo Roversi è nato a Suzzara (Mantova) nel 1975. Vive a Milano, dove lavora nel campo dell’Information Technology. Giornalista pubblicista, iscritto all’ordine dal 1998, si è laureato in Storia Contemporanea presso l’università Sophia Antipolis di Nizza (Francia) nel 1999.  Ha pubblicato Seppellitemi vicino all'ippodromo così che possa sentire l'ebbrezza della volata finale (Stampa Alternativa, 1997), Informatici – I Peter Pan del Pc (Sonda 2002) e Mantovani –I nipoti di Virgilio (Sonda 2003).
Ha un sito internet ed un blog all’indirizzo : http://www.roversiplanet.com
Il suo ultimo libro BUKOWSKI SCRIVO RACCONTI POI CI METTO IL SESSO PER VENDERE dispone di uno spazio web all’indirizzo: http://www.roversiplanet.com/bukowski.html  Lo si può contattare via mail all’indirizzo: roversi@roversiplanet.com


 

FOOD ART
Manifestazione coordinata dalla Unione Regionale Cuochi Marche è alla sua seconda edizione
 PESARO 29 settembre 2 ottobre 2005 quartiere  fieristico.

La spettacolarizzazione del cibo sarà uno dei punti chiave della manifestazione, chef di fama internazionale si alternano su un ring centrale per scolpire dal ghiaccio forme e trasparenze, un trionfo di frutta e verdura con cioccolato a montagne, sculture di zucchero da guinness dei primati e..... ancora degustazioni gratuite di prodotti tipici marchigiani quali il ciauscolo, il formaggio di fossa, il tartufo di acqualagna, le lumachelle delle monache, le olive ascolane, le "pizze onte" di Fermo (queste verranno presentate dalla Contrada di Capodarco) fritte e degustate calde una delizia da non perdere!!! I confronti fra realtà culturali e gastronomiche per un tour "il percorso del gourmet" all'interno del padiglione permetterà ai visitatori più esigenti di assaggiare piatti preparati al momento da 4 grandi ristoratori delle nostre 4 provincie marchigiane.

L'ingresso e assolutamente gratuito.  Il sito di riferimento è www.fierapesaro.com
 


CALICI DI STELLE
Mercoledì 10 agosto - ore 21:00
Palazzo Gonzaga Volta Mantovana (Mantova)
"Calici di Stelle" è un’iniziativa promossa da
 “Città del Vino”  e “Movimento Turismo del Vino”
 realizzata dal Comune di Volta Mantovana e dalla Pro-Loco.

“Calici di Stelle” è un evento nazionale organizzato ogni anno in alcune delle più prestigiose piazze italiane. Nella magica atmosfera della notte di San Lorenzo e nella suggestiva cornice di Palazzo Gonzaga, le note di un trio jazz accompagneranno la cena preparata dai migliori ristoratori voltesi e la degustazione dei vini delle più rinomate cantine dei Colli Mantovani.
Nel corso della serata, gli ospiti saranno guidati nella scoperta delle meraviglie della volta celeste.

1) LA CENA

Piatti tipici e vini dei Colli Mantovani presentati dal sommelier Antonio Monaco.

Menù

Terrina di cappone con dadolata di pomodoro e Soncino
 – Sauvignon Cantina Reale
Tagliere di salumi e formaggi della collina accompagnati da frutta e verdura di stagione
****
Risotto allo spumante Brut Cantina Gozzi
Capunsei al burro e salvia secondo l’antica ricetta di Volta
– Spumante classico Cantina Ricchi
Rosso Cornalino Cantina Ricchi
***
Tagliata di manzo con cipolle all’aceto balsamico
– Rosso Saline Cantina Gozzi
Grana Padano stagionato 24 mesi con mostarde mantovane
***
Schiacciata friabile di mandorle – Mantopass Cantina Reale

 La MUSICA

La serata sarà allietata dalle note del Trio Andrea Tarozzi Jazz.

 Le STELLE

Gli astrofili dell’Osservatorio Astronomico di San Benedetto
guideranno gli ospiti alla scoperta delle meraviglie della volta celeste.

I vini sono:
Cantina Reale di Boselli – Volta Mantovana
Cantina Ricchi di Stefanoni - Monzambano
Fattoria Colombara di Gozzi - Monzambano
La cena è a cura di:
Ristorante La Fontana
Locanda Due Spade
Locanda La Valle
Trattoria Da Stangada
Con i prodotti:
Salumificio Artigianale Grazioli
Formaggi Azienda agricola Prussian
Formaggi Azienda agricola Manerba
Primo Grana di E. Belladelli SPA

Un ringraziamento a:
Strada dei Vini e dei Sapori Mantovani
Osservatorio Astronomico Pubblico di San Benedetto

 

INFO
Comune di Volta Mantovana,
Via Beata Paola, 15
Tel: 0376-83.94.31/32
(Dalle 8:00 alle 13:00) Fax: 0376-83.94.39
www.comune.volta.mn.it 
E-mail: segreteria@comune.volta.mn.it
La prenotazione è obbligatoria.
 Il costo di partecipazione è di 25 euro.


CRESCONO DI GIORNO IN GIORNO LE ISCRIZIONI AL G.P. NUVOLARI 2005
Già una ventina gli equipaggi mantovani in gara

Si consolida anche quest’anno la vocazione internazionale del Gran Premio Nuvolari: le diverse nazionalità degli equipaggi in gara al G.P. Nuvolari 2005 garantiscono la provenienza delle auto d’epoca dai 5 continenti.
Equipaggio dei primati quello di Boris Bazheinin con la compagna Nadia Bazenina: dalla lontana Russia, con l’auto più antica, una OM 665 del 1928.
Partenza venerdi 16 settembre dalla centralissima Piazza Sordello e ritorno nella città dei Gonzaga domenica 18, dopo circa 1000 Km di percorso. Transiti previsti a Parma, La Spezia, Viareggio, Pisa, Livorno, Siena, Arezzo, San Marino, Rimini, Ravenna e Ferrara, un vero “Coast to Coast” italiano.
“La ricca compagine mantovana in gara ci gratifica e conferma quanto i concittadini tengano al loro campione, che ancora oggi viene ricordato in tutto il mondo per la sua tempra e le sue leggendarie imprese.” parole queste di un organizzatore della manifestazione di settembre che continua: “Abbiamo sempre tenuto ad avere in gara il maggior numero possibile di mantovani, a testimonianza della condivisione di una grande passione: piloti ed auto storiche a Mantova, nel nome del nostro “Grande Nivola”. L’edizione 2005 del Gran Premio Nuvolari, organizzata come ogni anno dal Comitato Organizzatore Mantova Corse, con il patrocinio di Automobile Club Mantova e Museo Tazio Nuvolari, ritorna dopo il grande successo degli scorsi anni: due memorabili edizioni, nel 2003 si celebrava il cinquantesimo anniversario dalla morte di Tazio Nuvolari (1892-1953), lo scorso anno era la volta del cinquantesimo compleanno della manifestazione.

Questi gli equipaggi mantovani attualmente iscritti alla kermesse di settembre: Stefano Carra – Leonardo Sacchetti su Mercedes Benz 230 SL 1965
Carlo Calotti – Andrea Varini su Mercedes Benz 350 SL 1971
Francesco Telia – Antonio Telia su Maserati Indy 4700 America 1973
Luciano Lui – Alberto Sassi su Triumph TR 3 1958
Massimo Fiorio – Francesco Cremone su Alfa Romeo Giulietta Spider 1961
Fausto Grespi su MGA Twin Cam 1960
Raffaella Maccario – Cinzia Prospero su Mercedes Benz 190 SL 1957
Massimiliano Bonato – Guido Malvezzi Triumph TR 3° 1960
Fabrizio Rossi – Carlo Negri Porsche 356 A 1958
Giovanni Zavanello – Marco Cavarocchi Jaguar XK 140 1956
Giuseppe Bortolotti – Piero Bortolotti Lancia Aurelia B 24 1956
Davide Pezzo – Stefano Belleli BMW326 Limousine 1938
Giuliano Farina – Marco Farina Maserati Mistral Spider 1967
Paolo Gandolfi – Alessandro Coppiardi Porsche 356 B 1963
Remo Salvaterra – Paolo Pizzi Lancia Aurelia B 24 S 1957
Edoardo Bianchi – Ilaria Perdonò MGA 1957
Giuliano Bianchi – Marzia Teresita Monelli Porsche 356 A 1959
Alessandro Spagna Fiat Abarth 1000 Corsa 1967
Ad oggi, lo scettro della vettura più antica se lo aggiudica il moscovita Boris Bazheinin con compagna Nadia Bazenina alla guida di un OM 665 Superba del 1928.
Segue l’OM Torpedo 469 del 1929 che sarà guidata da Mauro e Michele Burnego.
Molti, come ogni anno, gli equipaggi provenienti da nazioni di tutto il mondo: dall’Europa, dall’America e dal Giappone. Per la prima volta molti equipaggi argentini a conferma dell’escalation qualitativa della scuola regolaristica dei sudamericani: al pari dei migliori specialisti italiani, saranno impegnati in prove speciali, controlli orari e controlli a timbro per contendersi la vittoria finale.
Il Gran Premio Nuvolari si prepara alla quindicesima edizione ed a poche settimane dalla partenza conferma d’avere le carte in regola ed i numeri giusti: il modo migliore per onorare la figura di Nuvolari sulle strade e nelle piazze d’Italia.

A cura dell'ufficio stampa del G.P Nuvolari


Bossa Noite (notte di Bossa)
Una serata dedicata alla Bossa Nova e alla MPB
Venerdi 5 Agosto 2005 Ore 22.30
Presentazione del libro "La canzone d'autore latina" di Fabio Veneri
e a seguire Concerto dei Tempo Rei per un grande viaggio nella musica popolare brasiliana, da Antonio Carlos Jobim passando per Chico Buarque de Hollanda e Caetano Veloso, fino ai giorni nostri.
Presso Torre de Babel, strada Ostigliese, 10 - Mantova


La Fondazione ONLUS "Città del Libro" bandisce il primo concorso per la realizzazione del logotipo della XI Edizione della Rassegna Nazionale degli Editori "Città del libro. Il Bando è scaricabile dal seguente link http://www.cittadellibro.net/


Il CTIM – Lombardia organizza a Milano per il prossimo autunno (prima decade ottobre) un convegno
sul tema:“L’impegno delle Associazioni Lombarde sulla promozione del voto degli Italiani all’Estero” per le elezioni del 2006. Il convegno si articolerà in una tavola rotonda e in un dibattito. Prossimamente sarà pubblicato il Programma, relatori e partecipanti.



II° Congresso internazionale della FIEI Federazione Italiana Emigrazione Immigrazione
“Migranti, cittadini globali: identità, diritti, opportunità in movimento”.
Pescara – Città Sant’Angelo, Hotel Miramare
1° e 2 luglio 2005.

La FIEI (Federazione Italiana Emigrazione e Immigrazione), nata nel 1999 su iniziativa della FILEF (Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie) e dell’Istituto Fernando Santi - due associazioni storiche dell’emigrazione italiana-, terrà il suo Secondo congresso internazionale a Città Sant’Angelo - Pescara nei giorni 1 e 2 luglio p.v.,.
La FIEI, associazione unitaria dei lavoratori emigrati all'estero e degli immigrati in Italia è impegnata per l’affermazione dei diritti politici, civili e sociali dei lavoratori migranti e per la loro piena integrazione nelle società di accoglienza. Obiettivo prioritario della FIEI è quello di assicurare - attraverso un’ampia politica unitaria - il rispetto e l'attuazione della Costituzione italiana e delle convenzioni internazionali per la realizzazione delle necessarie riforme legislative e strutturali a livello locale, nazionale ed internazionale, per la costruzione di società realmente interculturali e per lo sviluppo delle grandi opportunità di cooperazione sociale, culturale ed economica tra paesi di origine e paesi di insediamento dei cittadini migranti. I temi al centro del dibattito del Congresso di Pescara – al quale parteciperanno oltre 250 persone tra delegati ed invitati provenienti dall’Italia e da molti paesi del mondo (Nord Europa, America Latina, Nord America, Australia e Africa) - sono quelli rappresentati, quindi, dalle implicazioni politiche, sociali, economiche e culturali dei complessi fenomeni migratori dei nostri tempi che riguardano circa 200 milioni di persone, di cui 4 milioni di italiani: dal riconoscimento universale dei diritti sociali e civili dei migranti, dei rifugiati, dei richiedenti asilo, al diritto ad una positiva e piena integrazione nel rispetto delle identità, dalla necessità di una nuova cooperazione internazionale partecipata dai cittadini migranti quali attori e protagonisti dello sviluppo sociale, culturale ed economico dei paesi di arrivo e di origine, al sostegno a processi di globalizzazione rispettosi dei diritti dei lavoratori, dei popoli del sud del mondo, dei migranti.
Il Congresso di Pescara discuterà anche dell’esercizio del voto per i nostri connazionali all’estero, un appuntamento atteso per decenni e che nel 2006 dovrà finalmente realizzarsi. Da questo punto di vista la FIEI intende essere in prima fila per dare un contributo alle condizioni di agibilità democratica del voto – purtroppo niente affatto scontata - e alla costruzione delle condizioni necessarie a realizzare un confronto politico trasparente in grado di portare nel nostro Parlamento persone realmente rappresentative delle collettività degli italiani nel mondo.
Allo stesso tempo, saranno affrontate le questioni dei diritti di cittadinanza e di partecipazione, dal voto amministrativo per i concittadini immigrati residenti regolarmente da almeno 3 anni sul nostro territorio e della richiesta di una cittadinanza europea di residenza; a partire dall’esperienza di oltre un secolo di emigrazione italiana, la FIEI intende quindi lanciare un messaggio di solidarietà e di impegno civile verso i problemi dei nuovi migranti, per politiche di integrazione che siano in grado di valorizzare le differenti identità culturali e il grande patrimonio umano, sociale ed economico che i migranti rappresentano.
Il programma delle due giornate di lavori prevede la partecipazione di numerosi esponenti del mondo politico, sindacale, di organizzazioni della società civile, di studiosi dell’emigrazione e dell’immigrazione.
notizie, iniziative, documenti FIEI su www.fiei.org  www.filef.info  www.filef.net  www.istitutosanti.org
Segreteria organizzativa e informazioni: FIEI, Via XX Settembre 49 - 00187 Roma
tel. 06 42014861 - Fax 06474 2956 congressofiei@libero.it --
Dal giorno 29 giugno 2005, per informazioni rivolgersi a: Segreteria congresso FIEI - Best Service - tel. 085- 4220224 - fax 085 2056861 Lucio Filipponi 349 7930961 - Giuseppe Petrucci 348 3819620


PREMIO NOVELLO: INDETTO IL BANDO PER LA TERZA EDIZIONE
 www.premionovello.it  oppure contattando la Segreteria del Premio.
Ufficio Cultura del Comune di Codogno Via Vittorio Emanuele 4, 26845 Codogno (Lodi), Italia
tel. 0377.3141 - fax 0377.35646 premionovello@comune.codogno.lo.it

Il Comune di Codogno, la Provincia di Lodi, con il contributo di Regione Lombardia - Culture, Identità e Autonomie della Lombardia e con il sostegno di Enti pubblici e privati indicono la 3a Edizione del Premio Internazionale di Umorismo e Satira di Costume "Giuseppe Novello: un signore di buona famiglia". Possono partecipare artisti grafici professionisti e non professionisti inviando un massimo di 3 lavori inediti e originali accompagnati dalla scheda d'iscrizione. Saranno considerati inediti i lavori non pubblicati su nessun tipo di periodico o esposti in altre mostre.

Il tema della 3° edizione del concorso ha come titolo "Internet".
I disegni dovranno rientrare nello spirito del "Premio Novello" e pertanto non verranno accettate opere riguardanti satira politica e contrarie al comune senso del pudore.
Al concorso potranno essere inviati disegni a matita, china, acquerelli, inchiostri colorati, pennarelli o pennafeltri. Le opere ammesse saranno esposte dal 12 Novembre 2005, presso il vecchio ospedale "Soave" di Codogno, alla Mostra del Premio Internazionale di Umorismo e Satira di costume di Codogno.
Ai vincitori verranno assegnati premi fino a 2500 Euro. Tutte le opere pervenute non saranno restituite e andranno a far parte dell'archivio generale del Premio Novello a cura dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Codogno.
I lavori accompagnati dalla scheda d'iscrizione dovranno essere recapitati o consegnati
entro e non oltre il 30 Settembre 2005 presso: Segreteria della 3a Edizione del Premio "Novello" Ufficio Cultura del Comune di Codogno Via Vittorio Emanuele 4, 26845 Codogno (Lodi), Italia tel. 0377.3141 - fax 0377.35646 premionovello@comune.codogno.lo.it


Associazione
Peruan-Ità

IL PERÙ
E LA SUA STORIA

24-06-2005  ORE 20
TEATRO DELLA QUATTORDICESIMA, VIA OLIO 18

Acerca de Mestizo
Es un espectaculo dedicado al fomento del arte y la interculturalidad. Esta formado por artistas y otras personas relacionadas con el arte con experiencia en gestión y organización cultural. Peruan-ità desde su fundación prosigue con un trabajo de difusion cultural a 360 grados,cuenta con el unico programa peruano de cultura e informacion italo peruana por Radio Meneghina,ahora gracias a internet esto es a nivel mundial... trabajamos en este proyecto que se materializa a través de la organización y programación de actividades artísticas multidisciplinares e internacionales.Tambien cada Domingo se trasmite para la colonia latino Americana el Cofre de los recuerdos musica de ayer, hoy y siempre.El romanticismo que mueve corazones y une a los pueblos latinos.  Mestizo es un proyecto colectivo, no solo por su propia estructura artistico teatral, sino porque no sería posible, ni tendría sentido, sin la participación de los socios y amigos, de los artistas y sin el apoyo de patrocinadores, entidades e instituciones. El colectivo surge en un momento de crisis económica y social en Italia y el Perù.  Mestizo prosigue tambien a dos obras anterios que hemos presentado,"Aires Peruanos" y "El Quinto Suyo". La idea de contar la historia de una naciòn forjada en el tiempo por diferentes entidades etnico-culturales estàn representadas simbolicamente y comprende, envuelve a la presencia Italiana. en muchos casos tiene como una manifestaciòn y expresion cultural el arte italico como un valor que ha enriquecido a los dos paises.Este medio informativo ha sido escojido por peruan_ità y ayuda a la integracion.

 

METRO LINEA TRE (GIALLA) FERMATA-CORVETTTO BRENTA -BUS 77
PRENOTAZIONE al N° 02-5454610

L'Associazione Peruan-Ità di Milano è impegnata da anni nella diffusione della cultura italo-peruviana, ripropone aggiornato lo spettacolo che ha illustrato attraverso la musica e balli, l'epoca delle deportazioni delle popolazioni africane in America Latina ed in Perù gia presentato in Lombardia per il bicentenario dell'abolizione della schiavitù nelle Americhe.                

Questa iniziativa rientra negli scopi dell'Associazione in particolare si vuole offrire uno spazio agli immigrati per sensibilizzare e far conoscere agli italiani gli antichi legami tra i due Paesi prendendo spunto dall'emblematica figura del milanese Antonio Raimondi, considerato uno dei Padri fondatori del Perù moderno. Mestizo vuole far conoscere  le tradizioni e i costumi delle civiltà precolombiane che riguardano l'ampio territorio del Perù, dalla Costa alle Ande, fino alla foresta Amazzonica.  Lo spettacolo, sarà riproposto in varie manifestazioni pubbliche e private di grande richiamo a Milano, e in altri Comuni della Lombardia. 


Convivium Voluptatis - 13° edizione
Festa popolare e Banchetto Rinascimentale dedicato a l’inferi e ai paradisi
Palazzo dei Principi Gonzaga
Volta Mantovana (Mn),
25-26 giugno 2005

A Volta Mantovana, antico borgo vicino a Mantova, Sabato 25 e Domenica 26 Giugno, avrà luogo il “Convivium Voluptatis”, la rievocazione filologica della festa che ogni anno organizzavano i marchesi di Mantova, Ludovico II° Gonzaga e sua moglie Barbara di Brandeburgo, nella loro residenza estiva, per salutare l’inizio dell’estate. Il tema di quest’anno sarà “Inferi e Paradisi”.

Sabato 25, a partire dalle h. 19.30, si darà inizio alla festa/banchetto in rigoroso stile rinascimentale: gli oltre 600 invitati, riuniti intorno a lunghe tavole imbandite, collocate nello scenografico giardino all’italiana di Palazzo Gonzaga (interamente illuminato a fuoco), avranno la possibilità di vivere un’esperienza indimenticabile assistendo a una spettacolare messa in scena che mobiliterà più di cento tra attori, mimi, musici, mangiafuoco, trampolieri e danzatori. Il menù, anch’esso in stile d’epoca, contribuirà a deliziare e incuriosire i cinque sensi degli spettatori. I commensali saranno intrattenuti da pieces teatrali, balli, musica antica eseguita dal vivo, danze rinascimentali, giochi e sorprese fino a giungere al gran finale con uno scenografico spettacolo di fuochi d’artificio.

Domenica 26, dalle h. 16, si aprirà ufficialmente la Festa Popolare: verranno allestite taverne in stile rinascimentale e bancarelle con prodotti di artigianato locale. Il centro storico sarà teatro di divertenti animazioni come la corsa delle portantine, gli spettacoli di giocolerie, falconerie e armeggi. Gli sbandieratori e i trampolieri daranno prova della loro bravura eseguendo scenografici esercizi e verso sera si potrà assistere al racconto di storie tratte dal Decamerone e ad uno spettacolo sulla Commedia dell’Arte a cura del CRAM-Centro Ricerche Arti e Mestieri.

OPZIONE WEEK-END (25-26 Giugno)
Per chi invece desiderasse soggiornare in loco, esiste la possibilità di usufruire di un pacchetto promozionale che dà diritto al pernottamento in agriturismo a mezza pensione con inclusa la visita in aziende agricole e cantine per degustazioni e lo sconto del 50% per la partecipazione al Banchetto Rinascimentale Convivium Voluptatis .
Per informazioni e prenotazioni del banchetto:
 (è obbligatoria la prenotazione). Comune di Volta Mantovana
Tel. 0376/839431-2 Da Lunedì a Sabato h. 8.30-13.30
WEB http://www.conviviovolta.net
Studio Passaparola Ufficio Stampa & Comunicazione
Tel./Fax 0295380286 – E-mail info@passaparolarp.it


Torre de Babel

Nasce a Mantova una nuova “casa delle Culture”, destinata a rappresentare un punto di riferimento per l’integrazione sociale tra le diverse razze e le diverse lingue e a favorire la reciproca conoscenza e commistione. E’ “Torre de Babel”, che aprirà la propria programmazione con una grande festa brasiliana il 25 giugno. “Torre de Babel”, sito in Strada Ostigliese, 10 a Mantova (presso il Dopolavoro Polimerieuropa), rappresenta una struttura polifunzionale: avrà al suo interno un ristorante/churrascaria con cucina italiana, brasiliana e araba, un’ampia pista da ballo estiva, una struttura coperta in grado di ospitare attività e mostre, ma anche concerti e serate di musica con dj, campi sportivi per giocare a calcio, beach soccer e tennis.  Il locale “Torre de Babel” raccoglie l’importante eredità di sei anni di feste brasiliane organizzate dall’Associazione Culturale Piccolo Brasile, che hanno rappresentato per la comunità verde-oro a Mantova eventi di autentico divertimento e riconciliazione con le proprie musiche, i propri ritmi, i propri sapori. D’altra parte, queste feste sono sempre state anche molto apprezzate dagli italiani amanti dell’esotismo, felici di poter assistere ad uno spettacolo genuino e non stereotipato, e attratti da fenomeni come il samba e la capoeira. Nello stesso spirito di queste feste, che hanno sempre avuto un notevole afflusso di pubblico, verrà organizzata l’inaugurazione del 25.  Anche in questo caso la formula della serata sarà a base di drink e assaggi culinari, musica dal vivo attraverso lo sterminato repertorio musicale brasiliano e balli a volontà, dal samba all’axè, dal forrò al pagode. Il locale riaprirà poi nei giorni 1-2 luglio, con altre serate danzanti, e poi, a partire dal 6 luglio, con una programmazione fissa. I giorni di apertura saranno quelle di mercoledì, giovedì, venerdì e sabato, con proposte diverse a seconda della singola serata. Inoltre Torre de Babel nutre anche progetti ambiziosi legati alla realizzazione di eventi culturali. E’ attualmente in fase di studio la proposta di realizzare una settimana di festival latino americano, con artisti provenienti dai vari paesi dell’America Latina, e con stand e prodotti tipici. La serata di sabato avrà inizio alle ore 20.30 e sarà a ingresso libero. Per ulteriori informazioni telefonare a questi numeri 339 2531880 e 338 2485585.


IMMIGRATI: PERMESSI DI SOGGIORNO ONLINE
La Questura e la Provincia di Milano hanno attivato un servizio per facilitare
 la presentazione ed il ritiro del rinnovo dei permessi di soggiorno.

Dal primo giugno, infatti, è possibile verificare in un’area creata ad hoc sul portale della Provincia di Milano, all’indirizzo www.provincia.milano.it/sociale , se il proprio permesso di soggiorno sia disponibile presso l'ufficio dove è stata depositata l'istanza. Inoltre, da oggi, è possibile prenotare un appuntamento per la consegna delle istanze di rinnovo del permesso di soggiorno presso gli sportelli comunali che hanno aderito all’iniziativa. Oltre a prenotare gli appuntamenti presso la Questura, i residenti dei Comuni aderenti al servizio potranno avere informazione sulla documentazione da presentare presso gli uffici della Questura.  Il servizio è stato realizzato grazie alla collaborazione tra la Questura di Milano e l’amministrazione provinciale, dove sono stati coinvolti nell’iniziativa l’assessore ai Servizi sociali Rosaria Rotondi e l’assessore ai Servizi informatici Giorgio Calò.
“L’obiettivo di questo servizio – ha spiegato il Presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati, – è agevolare quanti desiderano lavorare nel Paese, evitando loro code disumane. Il modo e la brevità dei tempi in cui si è realizzato dimostrano come l’unica via per governare questioni come l’immigrazione è quella della collaborazione tra le istituzioni presenti sul territorio.”
Per ora i Comuni che hanno aderito all’iniziativa sono 25 e per l’autunno si prevedono ulteriori adesioni.

 

 


PLENILUNIO SUL FIUME
Dal Santuario delle Grazie a Mantova , navigando sul Mincio illuminato dalla luna

Ritornano, com’è ormai tradizione, le suggestive escursioni fluviali nelle notti di luna piena con "I Barcaioli del Mincio". I primi appuntamenti della stagione sono per il 21-22-23 Giugno, alle ore 20.00 dal porticciolo di Grazie di Curtatone (ai piedi del Santuario), punto di partenza per assistere all’affascinante spettacolo in notturna delle Valli del Mincio. Si discenderà lentamente il fiume nella suggestiva ora del tramonto, quando luce e colori sono in grado di esprimere un fascino e un’atmosfera unica, tra i canali della palude, il fruscio dei canneti, ninfee, ibischi di palude e una sorprendente vegetazione acquatica dove sorvolano e nidificano aironi, nitticore e sgarze ciuffetto. Sosta per degustazione in caratteristico locale sul Lago Superiore e ritorno tra le magiche atmosfere del chiaro di luna, fino all’incantevole scenario notturno del Santuario delle Grazie.
Durante la navigazione gli esperti barcaioli, nati e vissuti sul fiume, vi accompagneranno con esperienza e professionalità.
Durata dell’escursione 3.00 h. c.ca. con prenotazione obbligatoria.
Prossimi appuntamenti: Luglio 19/20/21/22 h. 20.00  Agosto 17/18/19/20 h. 19.30 Settembre 16/17/18 h. 19.00
Per informazioni:
Consorzio ”I Barcaioli del Mincio” Tel. 0376 349 292 – cell. 349 619 4396.
www.fiumemincio.it  e-mail: barcaioli@fiumemincio.it


Piemontèis Ancheuj
mensile di poesia e di cultura piemontese

La rivista “Piemontèis Ancheuj” in collaborazione con la “Companìa dij Brandé” e con il Patrocino della Regione Piemonte
proclama “Ij nòstri concors 2005” per : 
                                                  23° Premio di Poesia Piemontese “Pinin Pàcot”
                                                  10° Premio di Prosa Poetica “Nino Augelli”
                                                  1° Premio di Poesia e musica “Alfredino”

Le poesie, i poemi e le canzoni che si intendono iscrivere al Concorso devono essere inviate alla segreteria del
“Concorso 2005 Piemontèis ancheuj” Strada settimo , 92 – 10156 Torino entro il 31 Maggio 2005.

Le opere vanno inviate in 5 copie di cui una con l’indicazione del nome e indirizzo dell’autore. L’iscrizione al concorso costa 10,00 Euro per il rimborso delle spese di segreteria.
Premi
Al primo classificato di ogni concorso viene attribuito un diploma di merito ,  un assegno di 250 Euro e una serie di libri di interesse regionale. A tutti i partecipanti verrà consegnata un attestato in pergamena, personalizzato
Segreteria del Concorso tel –fax +39 011 2741447
Il regolamento completo è pubblicato sul n.5/2005 della rivista e fa fede la versione originale in piemontese

Ogni Luglio a Milwaukee, Wisconsin, Stati Uniti c’è la Festa Italiana sulla sponda ovest del lago Michigan a cui sono sempre presenti , con un loro spazio, il gruppo dei piemontesi con Roberto Tanzilo dei Monferrini in America, Claudia Pessarelli di Alessandria e Christina Ziino. In Programma, quest’anno : - il gruppo folcloristico Ariondassa , - una esposizione di prodotti Bialetti , tra cui una Moka alta un metro - un automobile Fiat di antiquariato - Esposizioni turistiche delle 8 provincie piemontesi , un grande nome della moda italiana , produttori di vino del Monferrato, due rappresentanti della provincia di Asti. Verranno inoltre presentati cibi ed altri manufatti di aziende piemontesi e verrà messo in vendita il cd con canzoni tradizionali piemontesi di Alan Lomax registrato nel 1954 ed adesso riedito.
La Festa italiana è sempre un grande evento . L’anno scorso la Festa italiana ha attirato a Milwaukee più di 115.000 visitatori durante i suoi quattro giorni di durata. Molti provengono dal Midwest, la parte centrale degli Stati Uniti, altri da più lontano ancora e i visitatori non sono solo di origine italiana. Quest’anno la Festa si svolgerà
dal 21 al 24 Luglio e per i Piemontesi
d’america sarà l’occasione per spiegare agli altri i motivi per cui essere orgogliosi della cultura piemontese, della storia e dei risultati conseguiti nei vari campi (da Milwaukee , Roberto Tanzilo)


TREVISO  CA' dei CARRARESI
 18 giugno
Convegno  sul tema:
Statuti Regionali e Italiani nel Mondo



INCONTRO BERGAMASCHI NEL MONDO

Programma :
Venerdì 20 maggio 2005
Arrivo degli emigranti e sistemazione in albergo
ore 19.30 cena a tema con intrattenimento di carattere culturale, sociale, folkloristico
Sabato 21 maggio 2005
ore 9.30 Visita guidate a luoghi artistici e culturali della provincia di
Bergamo Presso la Fiera di Bergamo ore 16.30 Interventi
Saluto del ministro degli Italiani nel mondo, On. Mirko Tremaglia
Saluto del presidente della Provincia di Bergamo, Valerio Bettoni 
ore 17.00 Spettacolo musicale con bande: Millennium Marching Band, Fanfara Città dei Mille e I Sifoi
ore 18.30 Consegna riconoscimenti istituzionali
ore 19.00 Buffet con degustazione di prodotti tipici bergamaschi Presso il PalaCreberg
ore 20.30 Spettacolo teatrale in dialetto "Me ote ?l me' om" della Compagnia di Prosa Zanovello
Domenica 22 maggio 2005
ore 9.30 Visita guidata all'Accademia Carrara e alla Mostra Cézanne-Renoir  Presso la Fiera di Bergamo
ore 11.45 Conferimento Medaglia di Bronzo al Merito Civile al Gonfalone della Provincia di Bergamo, assegnata con decreto del Presidente della Repubblica
ore 12.00 S. Messa celebrata dal Vescovo ausiliare, mons. Lino Belotti
ore 13.00 Saluto del presidente della Provincia di Bergamo, Valerio Bettoni
ore 13.15 Buffet con degustazione di prodotti tipici bergamaschi
ore 15.00 Arrivederci

È stato un grande successo!

Si, ha avuto un grande successo questo incontro dei bergamaschi che sono giunti da ogni parte del globo a Bergamo il 21 e 22 Maggio 2005.  Grandiosa la festa che il Presidente Valerio Bettoni, e l’Ente bergamaschi nel Mondo hanno organizzato per i loro emigranti! Più di 1500 persone,erano presenti in sala. Già arrivando ognuno di noi ha ricevuto come ricordo la bandiera italiana, donata dal Ministro Tremaglia in occasione di questo 2° Incontro Internazionale dei Bergamaschi nel mondo, il tricolore d’Italia, primo simbolo dell’italianità che ci unisce, che ciascuno di noi rappresenta nel paese in cui vive, nel paese in cui è stato accolto e ospitato.

La manifestazione è iniziata con l’esecuzione dell’Inno di Mameli, che ha profondamente commosso tutti i presenti, ed é proseguita con il saluto delle autorità.  Il Presidente della Provincia Valerio Bettoni, rivolgendosi alla platea ha detto:
" Crediamo nel legame tra Bergamo e quanti di voi in passato hanno dovuto lasciare la nostra terra in cerca di lavoro. Voi rappresentate una parte fondamentale del nostro Paese, e avete contribuito alla nostra crescita. Se oggi abbiamo raggiunto risultati importanti é anche merito vostro. Il mondo é pieno di italiani e i bergamaschi hanno svolto un ruolo decisivo. Comprendo cosa significa vivere lontano dalla propria terra".
Con grande commozione ricordando le vicende personali e familiari, il Presidente Bettoni ha proseguito:
" Oggi avete tutti una grande voglia di sentirvi a casa vostra. È una testimonianza importante questo vostro voler essere italiani e bergamaschi. Rappresentate una parte del nostro cuore. Oggi é un’occasione per guardare avanti insieme."
Il Ministro degli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia, ha detto: " Questa é gente pulita, forte, capace, sensibile che é andata nel mondo con tanta fatica e sofferenza, ma i nostri emigranti hanno tenuto duro, hanno costruito, insegnato civiltà e progresso, sono stati amati e sono arrivati a ricoprire ruoli importanti: oggi abbiamo 398 parlamentari di origine italiana nelle istituzioni dei vari Paesi. Vi ringrazio per la testimonianza di italianità nel mondo."
l’Ambasciatore d’Italia in Ungheria, di origini bergamasche, ha testimoniato il legame con la nostra città "Sono fiero di essere nato a Bergamo, é una realtà che si porta nel cuore e ci fa sentire tutti molto orgogliosi "
In seguito ha preso la parola Don Domenico Locatelli, direttore nazionale Migrantes per gli italiani nel mondo, sottolineando l’impegno della Chiesa a favore degli emigranti e il ruolo dei giovani  "La Chiesa di Bergamo ha investito tanto per gli emigranti e crede in questa realtà. I giovani che vivono nelle comunità italiane nel mondo sono una risorsa preziosa. Ha bisogno di voi emigranti per essere presenti nei vostri paesi".
Il presidente dell’Ente Bergamaschi nel Mondo Santo Locatelli, ha ricordato l’impegno dei nostri emigranti, la loro professionalità, le loro radici cristiane, il loro spirito di solidarietà. L’Ente contribuisce a tenere viva la memoria bergamasca.
In seguito ha portato un saluto anche l’assessore regionale all’Artigianato Marco Pagnocelli.
La Presidente della Federazione dei Circoli Bergamaschi della Svizzera, Cavalier Valeria Generoso, ha portato simbolicamente il saluto di tutti gli emigranti bergamaschi nel mondo, ma anche quello di tutte le donne che come lei, hanno saputo affrontare con coraggio e abnegazione questa nuova vita in una terra sconosciuta, e che sono state capaci di essere madri di famiglia, donne al lavoro e motore d'importanza primordiale nell'emigrazione bergamasca. Il suo intervento caloroso e emozionante, ha ricordato hai presenti questo eterno legame che ogni emigrato porta nel cuore e la straordinaria opportunità che rappresenta questo incontro, per rafforzare il rapporto con questa bella terra d’origine, per intensificare la comprensione con le istituzioni regionali, per cui, il fenomeno migratorio é di estrema attualità, e questo 2° raduno ne é la constatazione la più evidente. Valeria Generoso ha detto: "Questa è una straordinaria opportunità per ricordare e affermare i valori che ci appartengono, che rappresentano quella cultura e tradizione bergamasca che, nel nostro caso, non abbiamo mai dimenticato, poichè sono state ' il collante'  grazie al quale siamo riusciti a superare tanti momenti difficili. Questo raduno ci permette di coinvolgere le nuove generazioni che devono rappresentare la continuità storica dell’emigrazione italiana nel mondo. Vorrei ancora sottolineare l'importanza di questo incontro, che ci rende protagonisti attivi di quella “bergamaschità” che é l’essenza della nostra vita quotidiana e che ci impegna ad andare avanti sempre più determinati, sempre più convinti del nostro ruolo, di condurre la nostra emigrazione ha una nuova presa di coscienza e un nuovo modo d' essere emigranti."
La giornata è stata animata in seguito, dagli interventi, di gruppi folcloristici e bande musicali di alto livello. Spettacolo indimenticabile per tutti quelli che venuti da lontano hanno ritrovato nella musica, l'aria di casa nostra... e la nostalgia, di una bellezza che solo chi ha tanto amato e donato, può cogliere intatta.
Maddalena Perrenoud
 


Mantovaninelmondo© 1999-2005
All rights reserved
liberatiarts