2005- 2006   NEWS in breve dalla REGIONE  LOMBARDIA   

 (le altre REGIONI Italiane)


link:
sito ufficiale della Regione Lombardia
Vai al Sito ufficiale della Regione

Alcuni indirizzi utili della Regione
Le web-cam monti Lombardi

il portale dei Lombardi nel Mondo
Portale dei Lombardi nel Mondo

Le notizie:
precedenti
Formigoni: la legge sul Servizio Civile un'opportunità di crescita per i giovani
In Regione il Ministro dell'Istruzione e della Arti del Queensland (Australia)
Formigoni incontra l'Ambasciatore uruguayano in Italia, R. Carlos Albin De Maria
Cresce la rete di consulenze on-line per gli ospedali italiani nel  Mondo
La Regione approva il finanziamento di 12 progetti di cooperazione allo sviluppo
2ª Conferenza Nazionale sull'America Latina -Milano 17-18 ottobre 2005
Ma è Normale?la Scienza nega i fenomeni paranormali perché non li può spiegare?
Lucchini: Al Columbus Day del 2006 porteremo anche gli imprenditori
Il vice presidenteregionale  Lucchini al Columbus Day
La composizione della nuova Giunta Regionale Lombarda
Roberto Formigoni è stato riconfermato governatore della Lombardia
Risultati Elezioni Amministrative Comuni Lombardi
Il cordoglio di Formigoni per la morte del Papa
Concorso per un logotipo, per l'Archivio di Etnografia e Storia
Contributi ai disabili per strumenti tecnologicamente avanzati
Cremona-Mantova, prima autostrada regionale d'Italia
Presidente della Regione Lombardia incontra il Corpo Consolare di Milano
La Lombardia alla 39esima edizione del Vinitaly
Valorizzazione culturale, turistica e ambientale Comuni Ostiglia e Revere
Restauro delle Sale Teresiane e Museo S.Sebastiano di Mantova
Restauro dell'Abbazia di San Benedetto Po in Polirone

 



Formigoni a Ciampi: "Le identità locali risorsa per il Paese"
Il presidente della Regione a Pavia per la visita del capo dello Stato

"A Pavia, come nelle altre province lombarde, Lei incontra nuovamente una realtà sociale ed economica esemplificativa della multiforme ricchezza civile della Lombardia, una terra consapevole e orgogliosa di un'identità costruita sulla religiosità, sulla passione per il lavoro e sulla centralità della persona e della famiglia".
Lo ha sottolineato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, portando il suo saluto ufficiale al presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, in visita a Pavia, ultima tappa lombarda per il capo dello Stato.
Formigoni ha ricordato la scelta della Regione Lombardia di "investire su questa identità" e sul "valore della sussidiarietà e la valenza del partenariato", e come la strada per rilanciare lo sviluppo di tutto il Paese passi attraverso "il forte coinvolgimento del mondo economico e di quello civile", di cui la Lombardia è protagonista.
E' questo un "percorso di collaborazione" che anche il capo dello Stato ha promosso in diverse occasioni, un percorso necessario "per recuperare quella positività" che lo stesso Ciampi invita a guardare nel nostro Paese, "per nulla consegnato all'ineluttabile declino".
Formigoni, ricordando come la Lombardia sia "un laboratorio del nuovo" da dove tra l'altro "è ripartito lo slancio a ripensare e rinvigorire l'unità dell'Italia", ha infine voluto ringraziare il presidente Ciampi "per come ha saputo interpretare questo suo importante mandato" e per la sua "costante attenzione" a quella "ricca e complessa realtà culturale, linguistica e politica di cui consiste la Repubblica italiana".
(Ln)Lombardia Notizie


Formigoni: opportunità di crescita per i giovani

Prima Regione in Italia, la Lombardia si è dotata di una propria legge sul Servizio Civile che, in accordo con la normativa nazionale, crea un "sistema lombardo del servizio civile" pronto anche a recepire tutte le competenze che dal primo gennaio in poi verranno trasferite dallo Stato alle regioni (in virtù del decreto legislativo 77/2002).L'approvazione del testo da parte del Consiglio regionale è avvenuta mercoledì 21 dicembre, con un voto quasi unanime. "Il servizio civile su base volontaria, aperto sia agli uomini sia alle donne - spiega il Presidente Roberto Formigoni - costituisce una importante e spesso unica occasione di crescita personale per i giovani, un'esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile anche nel corso della propria vita lavorativa. Con il servizio civile scelto su base volontaria i giovani diventano, finalmente, interlocutori di primaria importanza". "L'obiettivo della legge - prosegue Formigoni - è quello di coinvolgere più attori possibili in modo coordinato, così da offrire un servizio condiviso e di qualità. Il progetto di legge individua infatti un vero e proprio Sistema regionale di servizio civile, composto dal cosiddetto Terzo Settore, il mondo del non profit, da istituzioni, rappresentanti del mondo del lavoro e dell'impresa ed enti di formazione".
Asse portante della legge è la possibilità di definizione di percorsi autonomi sperimentali di servizio civile regionale, aperti certamente ai giovani ma con la possibilità di estendere l'esperienza anche ad altre fasce della popolazione. L'importanza assegnata agli attori sociali e istituzionali coinvolti, trova all'interno della legge un riconoscimento preciso nella previsione normativa di un "Sistema del servizio civile su base volontaria in Lombardia" costituito proprio dalla rete di soggetti istituzionali, del terzo settore e del mondo del lavoro e della formazione. tratto dal sito della Regione Lombardia (Ln)

In Regione il Ministro dell'Istruzione e delle Arti del Queensland (Australia)

Il sottosegretario alla Presidenza della Regione con delega alle relazioni esterne e internazionali, Raffaele Cattaneo, ha ricevuto il ministro dell'Istruzione e delle Arti del Queensland (Australia), Rod Welford, e la delegazione che lo accompagnava. Il Queensland è il terzo Stato più ricco dell'Australia, con un alto tasso di crescita demografica ed economica; il tasso di disoccupazione è infatti al di sotto di quello nazionale e il tasso di occupazione è cresciuto, nell'ultimo anno, di oltre il 6%.
Nel corso dell'incontro, che fa seguito alla visita del premier del Queensland, Peter Beattie, nel giugno scorso, Cattaneo e Welford hanno confermato la disponibilità a cooperare e a collaborare, in modo particolare nel settore delle industrie creative: design, moda, cinema, televisione, media, comunicazione e arti visive.

All'incontro era presente anche l'ambasciatore australiano in Italia, Peter Woolcott, il quale ha recentemente presentato alla Regione il progetto "Giovani imprenditori italo-australiani".
Il progetto prevede di far venire in Italia alcuni giovani imprenditori italo-australiani, di seconda generazione, per metterli in contatto con giovani imprenditori italiani e avviare concrete opportunità di collaborazione.

L'ambasciatore ha anche ringraziato il sottosegretario Cattaneo per l'interesse ed il pieno sostegno dimostrato alla realizzazione della Cittadella dello Sport di Gavirate (Varese).
La Provincia di Varese e l'Australian Sport (il CONI australiano) hanno infatti avviato una collaborazione per realizzare, entro il luglio 2007, a Gavirate, un "hub" europeo per gli atleti australiani. Si tratta di una struttura residenziale e polifunzionale per lo sport che ospiterà anche impianti di medicina sportiva e ricerca scientifica.
tratto dal sito della Regione Lombardia (Ln)


Sanità: cresce la rete di consulenze on-line per gli ospedali italiani nel  Mondo

Dall'avvio del nuovo servizio (il primo giugno scorso) sono stati 120 i teleconsulti effettuati dall'Alleanza degli ospedali italiani nel mondo - associazione promossa dai ministeri della Salute, degli Affari Esteri, degli Italiani nel mondo, dell'Istruzione, dell'Università e ricerche e delle Tecnologie - che ha messo in rete fino a oggi 33 centri di eccellenza italiani con 34 strutture sanitarie italiane in 21 Paesi del mondo. In tutto sono 84 gli ospedali “made in Italy” sparsi per il globo, di cui 34 già inseriti nell'Alleanza, mentre altri due hanno fatto domanda di adesione.

Lo riporta una nota dell’agenzia di stampa italiana AdnKronos al termine dei lavori della conferenza dell'Alleanza tenutasi al Palazzo Reale di Caserta alla fine dello scorso mese di novembre. ''Si tratta di strutture nate in tempi e modi diversi, che assistono la popolazione locale e i nostri connazionali all'estero e dove operano medici e personale italiano e non'', ha ricordato Vittorio Silano, presidente dell'Alleanza degli ospedali italiani nel mondo. Secondo i dati disponibili e relativi a 31 dei 34 ospedali all'estero, queste strutture possono contare su 1.752 posti letto, 843 medici e 2.060 paramedici per un progetto di telemedicina unico al mondo, forte di un consulto telematico accessibile 24 ore su 24. Tutti i centri coinvolti, infatti, sono stati messi in rete (12 attraverso un sistema satellitare e altri attraverso l'Adsl) grazie a un finanziamento  di 190 mila euro da parte del ministero italiano della Salute. Poi sono stati dotati di un sistema di teleconsulto che consente a ciascun centro estero di rivolgersi ai migliori specialisti italiani per una consulenza medica “a distanza” e di ottenere una risposta entro 72 ore. I medici che effettuano la consulenza non solo devono fornire un parere sul caso clinico dubbio ma devono anche tener conto della realtà in cui le strutture straniere operano. ''In questo modo – ha detto il sottosegretario del ministro della Salute, Domenico Zinzi – si fornisce un prezioso servizio a medici e operatori all'estero, coinvolti anche in un programma di formazione e aggiornamento a distanza. 'In futuro – aggiunge il sottosegretario secondo AdnKronos - pensiamo di fornire anche un servizio con suggerimenti organizzativi e gestionali anche perchè l’idea è quella
di inserire i rapporti con gli ospedali all'estero nel quadro di quelli bilaterali tra il governo italiano e quello dei rispettivi Paesi esteri. A beneficiare del servizio non sono solo i medici stranieri. Quelli italiani hanno la possibilità di vedere patologie esotiche o ormai rare o casi presenti solo sui libri di testo. Fra le malattie più ricorrenti per le richieste di teleconsulto dall'estero, ad oggi figurano i tumori maligni delle ossa, del tessuto connettivo, della cute e del seno, le infezioni da Hiv e le malattie ischemiche del cuore. Nella Legge Finanziaria è inserita una norma che darà all'Associazione il compito di curare la dismissione di apparecchiature funzionanti e certificate dalle Aziende sanitarie locali (ASL) e dagli ospedali del Servizio sanitario nazionale, che potranno essere “dirottate” sugli ospedali italiani all'estero. Ma non dimentichiamo che la Regione Lombardia ha già una legge in materia (la numero 10 del maggio 2001) promulgata per coordinare e promuovere l’utilizzo all’estero con priorità verso i Paesi in via di sviluppo, a fini umanitari, del patrimonio mobiliare dismesso dalle Aziende sanitarie lombarde e delle strutture sanitarie private accreditate operanti sul territorio lombardo. Si tratta di macchinari assolutamente efficienti che vengono sostituiti da modelli più recenti che per la legge lombarda possono essere richiesti dal Comitato regionale e dai comitati provinciali della Croce Rossa Italiana; dalla Caritas nelle sue articolazioni territoriali lombarde; dalle organizzazioni non governative; da ONLUS, enti morali o enti ecclesiastici riconosciuti dalla Regione Lombardia e associazioni senza fini di lucro, operanti sul territorio lombardo che svolgano documentate attività correlate agli interventi di cooperazione nei paesi in via di sviluppo.
Giulio Rezzola


Roberto Formigoni incontra  l'Ambasciatore Uruguayano in Italia, Ramon Carlos Albin De Maria

La verifica della possibilità di rinnovare l'accordo firmato nell'ottobre 2003 con l'allora presidente Jorge Battle e la conferma dei rapporti privilegiati fra Regione Lombardia e Repubblica dell'Uruguay. Sono stati questi i principali contenuti dell'incontro fra il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e l'Ambasciatore uruguayano in Italia, Ramon Carlos Albin De Maria, che era accompagnato dal Consigliere d'Ambasciata, Alfredo Bogliaccini.

Il colloquio ha evidenziato la necessità di proseguire sulla strada intrapresa con la firma del primo accordo, grazie al quale si è potuto realizzare un polo industriale del legno in Uruguay, con anche la collaborazione di Promos, e intensificare i rapporti a livello non solo istituzionale e politico (Formigoni è già stato due volte in visita ufficiale in Uruguay), ma anche sociale, agricolo, scientifico-tecnologico, culturale, commerciale, turistico e della formazione professionale.
tratto dal sito della Regione Lombardia (Ln)


La Giunta Regionale approva il finanziamento di 12 progetti di cooperazione allo sviluppo nel Mondo

La Giunta regionale, su proposta del presidente Roberto Formigoni, ha approvato il finanziamento di 12 progetti di cooperazione allo sviluppo in America Latina, Africa, Balcani e zone colpite da terremoti e uragani in India, Pakistan e Guatemala.
I fondi stanziati per questo secondo provvedimento per il 2005 ammontano a 676.000 euro. Con il primo provvedimento erano già stati stanziati 520.000 euro.

AMERICA LATINA
Cinque interventi a conferma della vocazione della Regione per tale area geografica, consolidata attraverso una vasta rete di relazioni internazionali economiche e di cooperazione allo sviluppo consolidate anche attraverso le missioni istituzionali del presidente Formigoni.
* Bolivia
- Sistemi di acqua potabile ed educazione sanitaria nel Comune di Indipendencia-Bolivia: progetto realizzato dalla Associazione Carla Crippa Onlus in collaborazione con la Caritas Diocesana di Chochabamba. Costo 80.000 euro, contributo regionale 51.493 euro.
* Brasile
- Sos Bambini di strada: progetto realizzato da Associazione Provvidenza Onlus con Projecto Provincia. Costo 1.624.400 euro, contributo regionale 102.745 euro.
- Programma di potenziamento e sostegno al microcredito nel Barrio Bom Jardin di Fortaleza realizzato dall'Associazione Tempos Novos Onlus. Costo 120.000 euro, contributo regionale 35.000
- Progetto Biodiesel per produzione energia di una piccola comunità nello Stato di Bahia, realizzato da Secretaria de Combate a Pobreza. Costo 555.000 euro, contributo regionale 50.000 euro.
* Messico
- Educare alla Libertà: progetto di Yes sezione messicana. Costo 110.000 euro, contributo regionale 50.000 euro.
AFRICA
Si è ritenuto di continuare e consolidare la presenza della Regione in Africa attraverso interventi di cooperazione decentrata sulla base di bisogni evidenziati in Ciad, Eritrea e Senegal.
* Ciad
- Sostegno alla Facoltà privata di Medicina N'Djamena: progetto realizzato da Ong ACRA in collaborazione con l'Association Tchadienne pour le progrès. Costo 436.000 euro, contributo regionale 34.000 euro.
* Eritrea
- Creazione di una scuola elementare e media a Massaia: progetto realizzato da Centro assistenza promozione e sviluppo Eritrea Onlus in collaborazione con i frati cappuccini di Massaia. Costo 242.000 euro, contributo regionale 83.000 euro.
* Senegal
- Costruzione Casa des Petits: progetto di Onlus Acra. Costo 76.000 euro, contributo regionale 26.000 euro.
BALCANI
Continua il sostegno al programma di azioni nell'area dei Balcani a favore del consolidamento della pace.
* Croazia
- Ristrutturazione del complesso storico e artistico dell'Isola di Badia Korcula per la realizzazione di un centro di riabilitazione per la popolazione della Bosnia-Erzegovina vittima della guerra. Progetto realizzato dall'Associazione Pace e Bene e dai Francescani della zona di Zara. Costo 379.000 euro, contributo regionale di 100.000 euro.
ZONE COLPITE DA TERREMOTI E URAGANI
* India
- Costruzione di alloggi temporanei nel distretto Kupwara: progetto realizzato da Intervita Onlus, contributo regionale di 46.923 euro.
* Pakistan
- Interventi nelle comunità colpite dal terremoto a Chakothi e altri villaggi: progetto realizzato da Cevsi. Costo 82.000 euro, contributo regionale 52.000 euro.
* Guatemala
- Un futuro per Chimaltenango: progetto realizzato da Icu Onlus. Costo 176.000 euro, contributo regionale 25.000 euro.
tratto dal sito della Regione Lombardia


Seconda Conferenza Nazionale sull'America Latina
Milano 17 e 18 ottobre 2005

Regione Lombardia insieme al Ministero degli Affari esteri e alla Camera di Commercio di Milano promuove la II Conferenza nazionale sull'America latina che si terrà a Milano, a Palazzo Mezzanotte, il prossimo 17 e 18 ottobre 2005.

Una prima Conferenza sull'America latina era stata organizzata da Regione Lombardia e Ministero degli Affari esteri nel 2003 durante il semestre di Presidenza italiana dell'Unione europea.
La seconda conferenza precede il IV Vertice dei Capi di Stato e di Governo dell'Unione europea e dell'America Latina e Caraibi e servirà a delineare la posizione strategica dell'Italia e le proposte operative che costituiranno il contributo italiano ai lavori del Vertice.
La Conferenza sarà strutturata in due sessioni plenarie, quella inaugurale e quella conclusiva e in quattro workshop:

  1. La cooperazione Euro-latinoamericana per la ricerca della complementarità nell'agro-industria: il caso Italia-Brasile

  2. Sviluppo locale e competitività: opportunità di collaborazione fra i "territori" di Italia e America Latina

  3. Strumenti di finanza innovativa per le PMI, "Facility" e collaborazione industriale

  4. Lo sviluppo innovatore della conoscenza: nuovi spazi di ricerca, cultura e comunicazione in Italia e America Latina

Sedi:
La Conferenza, per le due sedute plenarie, si terrà a Milano, a Palazzo Mezzanotte (Sede della Borsa), Piazza Affari, mentre i gruppi di lavoro si svolgeranno a Palazzo Affari ai Giureconsulti, piazza Mercanti. I lavori si svolgeranno nelle quattro lingue: italiano - spagnolo - portoghese - inglese.
La Conferenza si terrà lunedì 17 e martedì 18 ottobre 2005.

clicca qui per maggiori dettagli:( link al sito della Rete Italia-America latina)

tratto dal sito della Regione Lombardia


REGIONE LOMBARDIA - ERSAF Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e alle Foreste
c/o Azienda agro-forestale Carpaneta  Gazzo di Bigarello (MN)

tel. 0376.457325 fax 0376.457339
SABATO 15 OTTOBRE 2005  ORE 21.00
SALA CONVEGNI FORESTA DELLA CARPANETA Gazzo Bigarello (MN)

"...Ma è Normale?"
E' vero che la Scienza nega i fenomeni paranormali perché non li può spiegare?
Massimo Longo Ricercatore del CNR-INFM - Dipartimento di Fisica - Università di Parma

Tutti noi sentiamo spesso parlare dei fenomeni paranormali e della continua disputa tra chi li sostiene a vario titolo e per vari motivi, e chi sceglie di indagare con metodo scientifico e con atteggiamento scettico. "Scettico" non è chi esclude che questi fenomeni possano esistere, ma chi si pone il dubbio e cerca di analizzare obiettivamente i fatti prima di trarre delle conclusioni affrettate. Uno dei pensieri più diffusi è "La scienza non lo sa spiegare, quindi non esiste". Ma dimostreremo che questo è esattamente l'opposto del pensiero scientifico. Ad affermazioni straordinarie su fenomeni che contrastano con quelle che sono le leggi che regolano la natura, devono in genere corrispondere delle prove altrettanto straordinarie, documentabili ed oggettive. In cosa consiste dunque il metodo scientifico e perché è indipendente da chi pratica l'esperimento?  In cosa si differenzia la Scienza, ed in particolare la Fisica, dalle pseudoscienze? Cosa significa osservare in modo indipendente un fenomeno naturale (o paranormale) che sia? Quando la pubblicazione del risultato di un esperimento è da considerarsi affidabile? Verrà inoltre commentato un altro pensiero comune: "Se si può riprodurre con un trucco o con un artificio, questo non significa che il presunto fenomeno paranormale non sia genuino". Verranno illustrati esempi di come si sono sviluppate
alcune teorie scientifiche, ma anche di come alcuni scienziati abbiano preso degli abbagli; si discuterà
dell'energia e di quali evidenze ci siano di energie "misteriose; si mostreranno alcuni esempi di quanto
sia affidabile l'osservazione: "l'ho visto con i miei occhi!", per concludere con la sfida da 1 milione di dollari della James Randi Educational Foundation.
La partecipazione è gratuita
Per informazioni ERSAF Carpaneta 0376 457321
Organizzazione Associazione "Per il Parco" o.n.l.u.s. 0376 225724  - 333 5669382


Mantova all’estero,  Lucchini rilancia
«Al Columbus Day del 2006 porteremo anche gli imprenditori»
Il consigliere regionale traccia il bilancio della missione a New York

Un’immensa vetrina per mettere in mostra le grandi potenzialità turistiche di Mantova. In un mercato, quello degli Usa, che può e deve essere sfruttato di più, sia per portare turisti nel nostro territorio che per creare oltre oceoano nuove opportunità di business per le imprese mantovane». Al rientro dalla missione internazionale a New York, in occasione delle celebrazioni del Columbus day, Enzo Lucchini, vicepresidente del consiglio regionale della Lombardia, traccia un bilancio positivo. Per il quarto anno consecutivo il consiglio del Pirellone ha partecipato alla grande festa che si tiene a Manhattan per ricordare la scoperta dell’America e per celebrare il grande contributo dato dagli italoamericani allo sviluppo e alla crescita degli States. Festa culminata lunedì con la tradizionale parata sulla Quinta Strada. Insieme ai carri, alle bande musicali, ai mezzi della polizia e a personaggi in costume a sfilare tra i grattacieli del cuore di New York c’erano anche i rappresentanti del consiglio regionale lombardo. Ad aprire la testa della sfilata sono stati su una Lamborghini blu il presidente della Provincia di Milano Penati, con la bandiera italiana, e il presidente del Consiglio regionale Fontana. Dietro poi sono arrivati lo striscione del consiglio (sostenuto dai vicepresidenti Lucchini e Cipriano, dal segretario Bonfanti e da alcuni consiglieri come Rinaldin, Benigni e Maullo), un elicottero e una serie di moto Agusta, una riproduzione della barca utilizzata da Lucia nei Promessi Sposi e una barca a vela del lago di Garda. E poi, ancora, la delegazione del Comune di Milano col gonfalone con la Madonnina, seguito da una decina di Giuliette spider dell’Alfa Romeo. Sfilata a parte, la missione della delegazione lombarda è stata caratterizzata da incontri con gli operatori turistici. «Sono stati cinque giorni di lavoro per intrecciare nuove relazioni e consolidare quelle esistenti - prosegue Lucchini - che daranno i loro frutti nei prossimi mesi e che ci permetteranno di portare le eccellenza di Mantova sul palcoscenico internazionale. La sensazione che ho avuto è che il mercato turistico degli Usa rappresenti per Mantova un’opportunità non ancora sfruttata al meglio. Un esempio? La serata dedicata alla cucina mantovana con la cena del ristorante Ambasciata, che ha incontrato ampi apprezzamenti da parte degli operatori e della stampa specializzata».
Secondo Lucchini, però, la promozione all’estero del territorio deve vedere un impegno congiunto tra Regione ed enti locali. «Spiace non aver visto la partecipazione, a New York, di rappresentanti di Comune e Provincia di Mantova, enti che peraltro avevano collaborato attivamente con il consiglio regionale nella fase di preparazione della missione. Per la prossima edizione del Columbus Day pensiamo ad una presenza ancor più efficace, con il coinvolgimento del mondo delle imprese».
L’edizione 2006 della festa italoamericana potrebbe vedere schierate, insieme, tutte le undici realtà lombarde. La proposta è partita da New York dal presidente della Provincia di Milano Penati ed ha trovato subito pieno appoggio da parte del presidente del consiglio Fontana.
Dalla Gazzetta di Mantova(co.bi.)


Lucchini protagonista al galà dell’Astoria

Una cena di gala con oltre mille super ospiti, nel ricordo della scoperta dell’America e del grande contributo che gli italoamericani hanno portato, in due secoli, allo sviluppo degli Stati Uniti d’America.
Nella splendida cornice del Waldorf Astoria Hotel, in Park Avenue, i soci della Columbus Citizens Foundation si sono dati appuntamento per il gala dinner che tutti gli anni precede la parata sulla Quinta Strada.  E per la delegazione italiana la serata ha rappresentato l’occasione per rinsaldare i rapporti di collaborazione che proseguono ormai da qualche anno. A rappresentare il consiglio regionale c’erano il presidente Attilio Fontana, i vice presidente Enzo Lucchini e Marco Cipriano, i consiglieri segretari Battista Bonfanti e Luca Ferrazzi oltre ai consiglieri Stefano Maullo, Giuseppe Benigni e Gianluca Rinaldin. A rappresentare invece Provincia e Comune di Milano, partner della Regione nella missione internazionale nella Grande Mela, il presidente Filippo Penati e il vicesindaco Riccardo De Corato , il sindaco Albertini arriverà in occasione della parata.  E poi, ancora, il ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia, il vicepresidente della Commissione Europea Franco Frattini (ospite d’onore della Columbus Parade), il capo della Polizia Giovanni De Gennaro e le delegazioni delle regioni Campania e Calabria.
Ad aprire la serata sono stati i vertici della Columbus Citizen Foundations. Sul palco dell’immenso salone, dopo gli inni nazionali (intonati da un cantante, in puro stile statunitense) si sono alternati il presidente del comitato per le celebrazioni del Columbus Day 2005, Louis A. Tallarini, e il presidente della fondazione Lawrence A. Auriana. A segnare l’amicizia tra la Lombardia e l’America il dono, da parte del presidente del consiglio regionale Fontana, di una copia della campana che scandisce i lavori nell’aula del Pirellone. La serata è proseguita poi fino a notte fonda: ad intrattenere gli ospiti Joe Piscopo, uno dei personaggi più famosi nel mondo dello spettacolo americano, e il tenore d fama mondiale Salvatore Licitra.
dalla Gazzetta di Mantova (co.bi.)


Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha annunciato la composizione della nuova Giunta regionale, formata da 16 assessori (oltre al presidente). Della nuova Giunta regionale fanno parte anche tre sottosegretari alla Presidenza.  Questa la composizione della nuova Giunta:

PRESIDENTE
Roberto Formigoni

SOTTOSEGRETARI ALLA PRESIDENZA

Raffaele Cattaneo Attuazione del programma, relazioni esterne e internazionali
Adriano De Maio Alta formazione, ricerca e innovazione
Antonella Maiolo Diritti del cittadino e pari opportunità

ASSESSORI

Viviana Beccalossi vicepresidente della Giunta  AGRICOLTURA
Romano Colozzi RISORSE, FINANZE E RAPPORTI ISTITUZIONALI
Gianpietro Borghini OPERE PUBBLICHE, POLITICHE PER LA CASA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
Franco Nicoli Cristiani COMMERCIO, FIERE E MERCATI
Ettore Adalberto Albertoni CULTURE, IDENTITÀ E AUTONOMIE DELLA LOMBARDIA
Giancarlo Abelli FAMIGLIA E SOLIDARIETÀ SOCIALE
Massimo Corsaro INDUSTRIA, PICCOLA E MEDIA IMPRESA E COOPERAZIONE
Alessandro Moneta INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ
Alberto Guglielmo ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO
 Massimo Buscemi POLIZIA LOCALE, PREVENZIONE E PROTEZIONE CIVILE
Domenico Zambetti QUALITA' DELL'AMBIENTE
Maurizio Bernardo RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÀ
Alessandro Cè SANITÀ
Davide Boni TERRITORIO E URBANISTICA
Pier Gianni Prosperini GIOVANI, SPORT E PROMOZIONE ATTIVITÀ TURISTICA
Lionello Marco Pagnoncelli ARTIGIANATO E SERVIZI

Roberto Formigoni è stato riconfermato governatore della Lombardia

Secondo i dati definitivi del Viminale, relativi alle elezioni regionali in Lombardia, il candidato del centrodestra Roberto Formigoni e' stato confermato governatore con il 53,4% dei voti. Formigoni ha preceduto il candidato del centrosinistra Riccardo Sarfatti, attestatosi al 43,6%. Gianmario Invernizzi di Alternativa sociale piu' Altri ha ottenuto il 2,7%, Marco Marsili dei Liberaldemocratici lo 0,3%.
"La nostra e' stata una vittoria forte". Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni non usa mezzi termini nel commentare i risultati delle elezioni regionali in Lombardia che lo hanno visto vincente su Riccardo Sarfatti con 10 punti di vantaggio. Per farlo sceglie come sede la vetta del grattacielo Pirelli, da cui si vede Milano per intero fino all'orizzonte."Questo risultato arriva dopo una campagna elettorale -spiega Formigoni - in cui mi sono rivolto ai cittadini dicendo tutta la verita' su una politica rigorosa che abbiamo svolto in questi dieci anni. Ho presentato un programma vero, in grado di mantenere tutti gli impegni a differenza di altre regioni Ho sempre detto che la politica e' capacita' di consumare le suole delle scarpe in mezzo alla gente'' A chi gli chiede un commento sui 10 punti di vantaggio, una percentuale inferiore rispetto al distacco dato al  centrosinistra nelle Regionali del 2000, Formigoni sostiene che "la sinistra è tornata al punto di partenza: nel '95 vinsi con 7 punti di distacco, oggi più di 10".  Anche lo sfidante perdente, Riccardo Sarfatti, si dice soddisfatto: “Abbiamo avuto il più grosso recupero del
centrosinistra in tutta Italia
 - aggiunge poi - A Formigoni faccio i migliori auguri di lavorare bene per la Lombardia, ma credo che non sarà facile - chiude poi con una  promessa per i suoi elettori- Rimarrò in Consiglio regionale".
Nella serata di lunedì, il presidente Formigoni ha festeggiato la sua riconferma, con un ritrovo dagli amici del comitato elettorale in una sala dell'hotel Marriot di Milano


Alle urne in Lombardia erano chiamati anche gli elettori di 52 comuni,
 tra i quali tre degli undici capoluoghi di provincia.

A Lodi affermazione al primo turno del centro sinsitra, con Lorenzo Guerini che raggiunge il 54,1 per cento dei voti, contro il 44,1 per cento del suo contendente del centro destra Mauro Rossi. Il sindaco uscente è Aurelio Ferrari, del Centro sinistra.
Ballotaggio, invece per  Pavia e Mantova.
Il 17 e 18 aprile a Pavia (dove uscente era Andra Albergati, centrosinistra) si confronteranno Piera Capitelli (centro sinistra), che parte dal 45 per cento, e Giorgio Rondini (centro destra), che parte dal 42.
A Mantova più netto, sulla carta il vantaggio del centro sinistra, dove si trattava di stabilire il successore di Gianfranco Burchiellaro. Fiorenza Brioni si è fermata al 46,2 per cento, mentre Roberto Vassalle, candidato del centro destra è al 37,2 per cento.
Nei comuni superiori ai 15mila abitanti:
Bollate Carlo Stelluti del centro sinistra -
Corsico  Sergio Graffeo del centro sinistra -
Desio, Giampiero Mariani del centrodestra-
Parabiago, E Olindo Garavaglia centro destra-
Segrate, Adriano Alessandri del centro destra-
Seregno, Giacinto Mariani del centro destra-
Vigevano,  Ambrogio Cotta Ramusino del centro destra-
Voghera,  Aurelio Torriani del centro destra-
Servirà,   servirà il ballottaggio (17 e 18 aprile ) a:
Samarate fra Ermanno Venco (42,8%, centro destra) e Vittorio Solanti, (39,0%, centro sinistra).
Somma Lombardo fra Guido Colobo, (41,2%, centro destra) e Virginia Brasca (40,6%, centro sinistra). Trezzano sul Naviglio  fra Giuseppe Russomanno (46,6%, centro destra) e Laura Scundi (42,3%, centro sinistra).


Il cordoglio di Formigoni per la morte del Papa
"Una Santità che ha segnato la storia".

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha espresso con queste parole il suo cordoglio per la morte di Giovanni Paolo II°: "Sono turbato e profondamente commosso. La sua testimonianza di fede in questi mesi di sofferenza è entrata profondamente nei cuori di tutti, come prima avevano fatto la sua forza, la sua vitalità, il suo indomito amore a Cristo e all'uomo. La sua perdita - ha aggiunto il presidente - così vicina a quella recentissima di don Giussani, lacera il nostro cuore
ferito. Ma insieme a questo dolore domina la gratitudine per una santità che ha segnato la storia, che ha piegato i potenti e consolato gli umili, che ha ricucito nel profondo il dialogo interreligioso, che ha ridonato coraggio e giovinezza alla Chiesa.
'Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo'. Questo parole - ha concluso Formigoni - che furono il suo primo invito a tutti noi non cesseranno di risuonare nel nostro cuore di credenti e se lo ascolteremo potranno rinnovarsi ancora per le strade del mondo".
Il presidente Formigoni ha anche partecipato alla Messa per il Santo Padre officiata in Duomo dal cardinale Dionigi Tettamanzi. (Ln)



Strumenti tecnologicamente avanzati per disabili:contributi per 2 milioni di euro

Il decreto 3923 del 15 marzo 2005 in applicazione della legge 23/99 (artt. 4 e 5) stabilisce che per l'anno 2005 i contributi alle famiglie di persone con disabilità o al singolo soggetto disabile per l'acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati sono di € 2.070.000,00. Le persone disabili che vivono da sole o in famiglia possono presentare domanda alle Asl o al Comune di Milano che programmano e gestiscono le richieste dei cittadini attraverso un sistema a sportello, ovvero secondo una modalità continua di accesso al finanziamento, senza vincoli di scadenza dei termini per la presentazione delle richieste.Tra i contributi economici previsti (pari al 70% della spesa ammissibile) ci sono:
721 euro per personal computer da tavolo (software di base e tutte le periferiche)
1.224 euro per personal computer portatile (software di base e tutte le periferiche)
2.000 euro per Protesi acustiche riconducibili
Il testo del decreto è disponibile sul sito della D.G. Famigila e Solidarietà Sociale.

 


Concorso per la progettazione del marchio
dell'Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia - AESS

Concorso per un marchio/logotipo, che identifichi l'Archivio ed il suo sito e ne accompagni tutte le attività.
E' un concorso aperto a grafici, architetti, designer studenti e diplomati di licei artistici, accademie di belle arti, corsi universitari e soggetti comunque qualificati in attività similari. Al progetto vincente sarà assegnato un premio di Euro 5.000,00  Termine per la presentazione degli elaborati: 30 giugno 2005
L' Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia conserva, studia e valorizza le testimonianze della cultura e delle tradizioni lombarde, contiene canti, filastrocche, fiabe, racconti, storie di vita, testimonianze linguistico-dialettali, immagini fotografiche, pellicole cinematografiche e video riguardanti eventi espressivi e rituali, di vita familiare e del mondo del lavoro.
testo del bando e modulo di richiesta
Bando logo.pdf (58 kb) http://wai.lombardiacultura.it/redazionale/cc/Bando_logo_Aess.pdf
Link all'Archivio di Etnografia e Storia Sociale www.aess.regione.lombardia.it
Logo Regione Lombardia Logo (2288 kb) http://wai.lombardiacultura.it/redazionale/cc/Logo_RL.doc


Cremona-Mantova, prima autostrada regionale d'Italia
Approvato bando di gara per la progettazione definitiva ed esecutiva dell'opera

Approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Infrastrutture e Mobilità Massimo Corsaro, il bando di gara per la progettazione definitiva ed esecutiva, la costruzione e la gestione dell'autostrada regionale Cremona-Mantova, nel tratto Cremona-Mantova sud. La concessione avrà una durata massima di 64 anni e fino alla scadenza la concessionaria dovrà provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria dell'autostrada.
La Cremona-Mantova, prima autostrada regionale d'Italia, sarà lunga 60 chilometri, avrà un costo di 750 milioni di euro, sarà realizzata per l'85% in project financing e, oltre a porsi come occasione di sviluppo per i territori ancora deboli del Basso Cremonese e del Mantovano, verrà ad essere il primo anello del sistema transapadano, spina dorsale del cosiddetto "Corridoio 5".  L'opera sarà realizzata in fasi successive legate alla crescita del traffico, alla realizzazione del Tibre (Tirreno-Brennero) e agli sviluppi del sistema autostradale veneto.
La prima fase riguarda quattro tratti:
- il primo dalla interconnessione con l'autostrada A21 Torino-Piacenza nel Comune di Cremona all'interconnessione ovest con l'autostrada Ti-Bre (Tirreno-Brennero) e le opere ad essa connesse;
- il secondo tratto va dalla ex SS n. 62 nel Comune di Virgilio all'interconnessione con l'autostrada A22 sempre nel Comune di Virgilio;
- il terzo tratto riguarda la variante di Virgilio alla ex SS n. 62 dall'asse interurbano di Mantova fino alla stazione di Virgilio;
- il quarto tratto è la variante alla ex SS n. 10 nei Comuni di Castellucchio, Curtatone e Mantova.
La fase due va dall'interconnessione est con l'autostrada Ti-Bre nei Comuni di Marcaria e Acquanegra sul Chiese alla stazione di Castellucchio.
La fase tre va dalla stazione di Castellucchio alla ex SS n. 62 nel Comune di Virgilio.

"Con la realizzazione delle due infrastrutture, Ti-Bre e Cremona- Mantova - ha detto l'assessore Corsaro - si crea un sistema di collegamenti interprovinciali finora carenti, con valenza anche internazionale. Infatti, l'autostrada del Ti-Bre completa la direttrice nord-sud, dal Brennero ai porti del Tirreno, mentre la Cremona-Mantova, i cui collegamenti viari attuali sono inadeguati rispetto alla domanda, offre futuri sviluppi sulla direttrice est-ovest".
"E' importante rilevare - ha aggiunto Corsaro - che il contributo pubblico è meno del 15% (108 milioni) rispetto al costo e non è, quindi, paragonabile alle percentuali dei contributi, ben più corpose, di cui godono i grandi progetti nel cuore intasato della Lombardia. I prossimi passi saranno quelli di dimostrare che sapremo chiudere la gara nella metà dei tempi considerati usuali e mettere subito mano all'altro anello della catena transpadana, la Broni-Mortara, che dalla Cremona-Mantova di oggi punta ai valichi francesi" (Ln)
 




Valorizzazione culturale, turistica e ambientale
nell'ambito territoriale dei  Comuni di Revere e Ostiglia (MN)
L'Accordo di Programma è stato sottoscritto l'11 marzo 2005.

Obiettivi  Comune di Ostiglia:
- Palazzo Municipale e relative pertinenze – restauro dell’edificio e realizzazione del Museo della Farmacopea;
-  Ex Tipografia Mondadori “La Sociale” – restauro conservativo;
Obiettivi  Comune di Revere:
-
Palazzo Ducale Gonzaghesco – restauro e recupero funzionale per la realizzazione di nuovi spazi museali ed espositivi;
- Mulino natante sul Po – ricostruzione;
Regione Lombardia:
-
Collezione “Losa” – acquisto;
Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste (E.R.S.A.F.):
-
Restauro conservativo e consolidamento statico della Villa ottocentesca sull’Isola Boschina;
-traghetto di collegamento Isola/terraferma.
Soggetti coinvolti
Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Comune di Revere, Comune di Ostiglia, Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste (E.R.S.A.F.).


Restauro, l'adeguamento funzionale e la valorizzazione
dell'Abbazia di San Benedetto Po in Polirone

E' stata accolta dalla Regione Lombardia una richiesta di finanziamento, a vale-re sull'obiettivo 2 misura 2.2, di 339.286,25 euro, per la realizzazione di un'area di sosta per autovetture, caravan e attracco fluviale turistico. Tale area consentirà di liberare la Piazza T. Folengo, antistante l'Abbazia e il sagrato del-la Basilica, dalla sosta degli autoveicoli, al fine di effettuare interventi di recu-pero e arredo urbano della piazza, già previsti nel progetto preliminare. E' stata inoltre accolta dal CIPE la richiesta della Regione Lombardia di destinare € 2.540.000,00, quali risorse destinate alle aree depresse del territorio lombardo, agli interventi infrastrutturali sugli edifici monastici. L'intervento ha come finalità il restauro, recupero complessivo, valorizzazione e rifunzionalizzazione del Museo di San Benedetto Po in Polirone. Per rivitalizzare l'intero complesso monastico di Polirone sono previste diverse iniziative e servizi culturali.
    ° il Museo Civico Polironiano,
    ° la Biblioteca specializzata e centro servizi sul sistema ambientale della valle del Po,
    ° il museo dell'Abbazia,
    ° il Museo del Burattino e della Marionetta,
    ° la scuola di Musica.
Inoltre sono in corso di realizzazione alcuni progetti: il centro di documentazione e biblioteca specializzata della bonifica nell'area Padana, il centro Internazionale di musica antica e la fruibilità al pubblico di alcune collezioni.  L'intervento è stato inserito nell'allargamento dell'Accordo di Programma quadro in materia di Beni Culturali
Soggetti coinvolti:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Comune di San Benedetto Po, Parrocchia di San Benedetto Abate.


Restauro delle Sale Teresiane,
adeguamento funzionale della Biblioteca Civica di Mantova,
opere di completamento del restauro del Palazzo di San Sebastiano


Soggetti coinvolti:° Regione Lombardia - Provincia di Mantova - Comune di Mantova
Obiettivi:
completare una vasta opera di restauro, già ampiamente finanziata dalla Regione Lombardia dal 1992, riguardante due edifici di grande importanza storica per la città, al fine di consentire la loro piena fruibilità e la massima funzionalità dei servizi in essi già allocati;a tal fine si propongono i seguenti interventi.
Biblioteca civica con Sale Teresiane:
- restauro e recupero conservativo degli ambienti delle Sale Teresiane;
- completamento delle opere di restauro della biblioteca;
- recupero funzionale dell'ex appartamento del custode;
- impianti speciali (climatizzazione piano deposito interrato, sistema di cablaggio, sistema antitaccheggio, adeguamento prevenzione incendi).
Palazzo di San Sebastiano:
- restauro delle decorazioni pittoriche;
- impianti di climatizzazione e insonorizzazione della centrale di ventilazione;
La Regione Lombardia in questi anni ha finanziato interventi sui medesimi edifici per una spesa
complessiva superiore ai 4,3 milioni di €. Nel corso della riunione della Segreteria Tecnica  sono stati licenziati i testi dell'ipotesi di Accordo di Programma e dei relativi allegati. Nel corso dei primi mesi del 2005 il Comitato per l'Accordo di Programma ha approvato l'ipotesi di Accordo e i relativi allegati.


IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LOMBARDIA INCONTRA IL CORPO CONSOLARE A MILANO

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha incontrato il 3 marzo, il Corpo Consolare residente a Milano per il tradizionale appuntamento annuale di confronto sulle linee dell'azione internazionale della Regione. Con Formigoni erano presenti gli assessori Mario Scotti (Commercio) e Piero Borghini (Casa e Opere Pubbliche).
Alla cerimonia hanno partecipato quasi 80 consoli, "una realtà sempre più rilevante, come sempre più rilevante è divenuta in questi anni - ha commentato Formigoni - l'azione internazionale della Regione Lombardia, che le ha consentito di farsi apprezzare nei 5 continenti per le potenzialità del suo sistema socio-economico, per il suo modello istituzionale, per l'attuazione della sussidiarietà, per il suo apporto alla cooperazione internazionale, per l'incentivazione alle relazioni culturali ed economiche". Dal 2000 al 2005 in Lombardia sono stati organizzati 200 incontri internazionali, di cui 23 con capi di Stato. Sono state realizzate 24 missioni all'estero e sottoscritte 43 intese con Regioni e Stati esteri. A servizio delle imprese è stata creata la rete Lombardia Point, con 24 antenne all'estero e 11 sul territorio regionale, una in ogni provincia. Le azioni dirette a sostenere l'internazionalizzazione delle imprese sono state 4mila con uno stanziamento di 160 milioni di euro. Nel campo della cooperazione internazionale sono stati sostenuti 240 progetti in 49 paesi, con 20 milioni di euro. Per i lombardi nel mondo sono stati avviati 25 progetti con 615 mila euro. Sono solo alcune delle cifre che danno l'idea della vastità di questa azione internazionale. "Attraverso tutte queste esperienze - ha sottolineato Formigoni - possiamo leggere un metodo che rende protagonista delle relazioni internazionali non l'istituzione ma la società civile, portatrice delle sue tradizioni, della sua identità, del suo slancio per un nuovo sviluppo". Per Formigoni l'aspetto quantitativo è importante, ma ancor più importante è l'idea di fondo che sostiene l'azione internazionale della Regione Lombardia: riconsegnare ai nostri cittadini e alle nostre imprese un respiro internazionale; valorizzare il Made in Lombardy nel mondo; valorizzare l'identità lombarda anche nelle forme della conoscenza, della cultura e della ricerca (con Formigoni hanno viaggiato anche le università lombarde e alcuni teatri) e, naturalmente, sostenere la presenza delle nostre imprese sui mercati. Il tutto secondo le caratteristiche di un vero e proprio modello culturale che Formigoni ha descritto come basato su "su un dialogo costruttivo tra tutti i soggetti, pubblici e privati, presenti nello scenario internazionale, per la costruzione di relazioni di pace sulla centralità della persona; sulla esportazione di un modello di sviluppo economico nel rispetto delle esperienze dei singoli popoli". "La sfida decisiva per il futuro ruolo internazionale della Lombardia - ha concluso Formigoni gettando uno sguardo al futuro - consiste nella capacità della nostra Regione di farsi sempre più da ponte tra i diversi territori e i popoli: in questo modo, essa realizzerà la sua tradizionale vocazione, quella di essere una terra di ospitalità e di opportunità, non solo per i lombardi, ma anche per i cittadini di tutto il mondo". (aise)

 



LA LOMBARDIA A VINITALY: GARANZIA DI SALVAGUARDIA E CERTIFICAZIONE DELL'UVA

Oltre mille etichette in rappresentanza di circa 200 aziende lombarde. Sono questi i numeri che caratterizzano la presenza della Lombardia alla 39esima edizione del Vinitaly, la più importante rassegna vitivinicola nazionale, che si terrà al Palaexpo di Verona dal 7 all'11 aprile prossimo. "Vino in Lombardia - ha dichiarato il vice presidente della Regione e Assessore all'Agricoltura, Viviana Beccalossi - è sinonimo di assoluta qualità. Per questo la nostra attenzione é sempre più rivolta alla salvaguardia e alla certificazione dell'uva, oltre che alla rintracciabilità del prodotto. Un modo d'agire che sta producendo risultati importanti e concreti: il 100% della viticoltura lombarda, infatti, è situata in zone a Denominazione d'Origine, e l'80% delle bottiglie di vino della nostra Regione sono Doc o Docg".  Il settore vitivinicolo lombardo è infatti caratterizzato da severi disciplinari di produzione basati su regole chiare e precise, per un percorso che parte dalla vigna e arriva alla bottiglia. "Il nostro obiettivo - ha continuato Viviana Beccalossi - è quello di proporre vini ottimi che offrono al consumatore certezze assolute".  In Lombardia si producono oltre 85 milioni di bottiglie a denominazione d'origine controllata ogni anno su 23mila ettari di territorio censiti. Gli addetti che operano nel settore sono oltre 15mila. Un settore, quello vitivinicolo lombardo, caratterizzato oggi da numeri importanti e da un altissimo livello qualitativo con la presenza di 15 vini Doc e 3 Docg.  Nell'ambito della presentazione dei Vini di Lombardia al Vinitaly 2005, l'AIS, Associazione italiana Sommelier, della Lombardia, ha nominato il presentatore televisivo, il pavese Gerry Scotti, sommelier ad honorem. Un riconoscimento di cui erano stati insigniti nel 2004 il ministro degli Esteri, Gianfranco Fini, ed il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni.  "Nessuno meglio di Gerry Scotti - ha aggiunto Viviana Beccalossi - poteva diventare testimonial degli ottimi vini di Lombardia. In un'indagine conoscitiva svolta due anni fa da un istituto specializzato per conto della Regione, Gerry Scotti é stato indicato spontaneamente e nettamente dal 16 per cento dei lombardi intervistati come il personaggio pubblico più idoneo a promuovere i vini di qualità".  Sempre in occasione della presentazione dei Vini di Lombardia, l'Assessorato all'Agricoltura, attraverso la sua testata di informazione "Lombardia Verde" e una giuria presieduta da Lorenzo Del Boca, Presidente nazionale dell'Ordine dei Giornalisti, ha consegnato al cantautore bresciano Omar Pedrini il Premio Spiga d'Oro Lombardia. Premiato anche il Presidente del Consorzio Franciacorta, Ezio Maiolini, per aver contribuito a valorizzare e comunicare a livello nazionale ed internazionale la positività del settore agricolo e agro-alimentare lombardo. (aise)
 
 


Web Cam sui monti lombardi

INDIRIZZI UTILI DELLA REGIONE LOMBARDIA

Uffici Regione Lombardia a Mantova Corso Vittorio Emanuele 57- 0376 232427 
Agroalimentare
Sul sito dedicato al settore agroalimentare, si può consultare una sezione dedicata al mondo della scuola con materiale didattico, proposte per gli studenti e informazioni utili per organizzare gite didattiche. http://www.buonalombardia.it 
Ambiente
Il sito dedicato all'ambiente in Lombardia contiene informazioni, sulle attività in materia della Direzione generale Qualità dell'Ambiente, dati sull'inquinamento atmosferico. Una sezione del sito, inoltre, è dedicata specificatamente all'educazione ambientale
http://www.ambiente.regione.lombardia.it   
http://www.ambiente.regione.lombardia.it/webqa/EducazioneAmbientale/indice.htm  

Artigianato
Sul sito dell'artigianato si possono trovare informazioni relative al mondo dell'artigianato. Fra gli argomenti trattati: programmi comunitari, sviluppo artigianato, ricerca e internazionalizzazione.http://www.artigianato.regione.lombardia.it  
Cartografia
Sul sito della cartografia è possibile accedere ad un insieme di cartografie e basi informative geografiche di interesse generale, un insieme di fotografie aeree, immagini derivate dalle riprese da telerilevamento aereo o satellitare oltre a specifici progetti di settore, finalizzati all'organizzazione di banche dati o di sistemi informativi anche complessi relativi a particolari attività.
http://www.cartografia.regione.lombardia.it  
Cultura
Il sito dedicato alla cultura contiene una sezione appositamente dedicata alle iniziative di cultura e spettacolo rivolte al mondo della scuola. http://www.lombardiacultura.it 
Sanità
Il sito dedicato alla sanità in Lombardia offre un ampio ventaglio di informazioni relative all'argomento.
http://www.sanita.regione.lombardia.it  
Territorio
Sul sito dedicato ai parchi della Regione è possibile trovare informazioni utili per le scuole: un database sulla flora e sulla fauna della Regione, le aree protette, gli eventi promossi dalle aree protette, iniziative culturali, mostre e convegni, rivolti alla comunità, notizie su pubblicazioni e visite guidate. http://www.parchi.regione.lombardia.it   http://www.areaparchi.it   


Mantovaninelmondo© 1999-2005
All rights reserved-
liberatiarts