Mantovani nel Mondo                

      News 

 
Visita a Mendoza delle Hermanes Murialdines de S. Josč  

La provincia di Mendoza in Argentina, pur essendo una realtą a grande vocazione agro-alimentare con forte propensione all'export č contraddistinta da una forte presenza di lavoratori stagionali, scarsamente qualificati, soprattutto nei settori della raccolta della frutta e della pesca, provenienti prevalentemente dal nord dell’Argentina, dalla Bolivia e dal Perł, totalmente impossibilitati ad accedere alle protezioni sociali sanitarie e previdenziali, essendo spesso clandestini e per il 40% impiegati nel lavoro nero. Il 42.6% di questi lavoratori hanno uno stipendio medio di 150 euro, al di di sotto il livello di povertą. Questo comporta un fortissimo impatto sociale, che colpisce principalmente bambini, i minori in genere spesso sono abbandonati  a se stessi.
Vi č infatti un abbandono nella scuola primaria del 30% degli iscritti alle scuole elementari e del 20% alla scuola media. Solo un bambino su quattro finisce la scuola media, andando cosģ ad incrementare la schiera del milione e mezzo di analfabeti assoluti che rappresentano il 4,5% della popolazione argentina.

In questa realtą si inserisce l'encomiabile opera dell'ordine delle Hermanes Murialdines de S. Josč, guidato dalla Leda Borelli suora brasiliana (di Caxias do Sul ) di origine mantovana Leda Borelli che con 21 volontari e 16 operatori, č riuscita a creare una struttura di accoglienza per 350 bambini, in maggioranza figli di immigrati e con un 10% di origine italiana, a cui, oltre che dare sostentamento, viene fatto un doposcuola. Ad esso si aggiunge l'insegnamento di piccoli lavori artigianali nei settori della falegnameria, della sartoria, della produzione di sapone, di pasta e pasticceria, al fine di creare mentalitą al lavoro e una professionalitą che consenta l'inserimento nella realtą produttiva locale. Nella sua recente missione in Sudamerica il Presidente dei Mantovani nel Mondo, Daniele Marconcini, accompagnato dalla rappresentante dell'Associazione in Argentina, Marta Carrer, grazie all'appoggio logistico di Filippo Vega dell'Associazione dei Lombardi di Mendoza e alla collaboratrice dei Mantovani nel Mondo, Laura Canali, ha visitato la struttura delle Murialdine.  Una visita preparata in collaborazione con Istituto Ferdinando Santi di Roma con cui si č programmata e svolta la missione dell'A.M.M. in Argentina ed Uruguay. Lo scopo era di acquisire informazioni al fine di presentare, alla Fondazione Cariplo, un progetto di sostegno alla riqualificazione professionale degli operatori presenti nella struttura delle Murialdine di Mendoza con l'avvio di microimprese, secondo un modello di economia solidale e di cooperazione sociale per la creazione di nuovi posti di lavoro e al contemporaneo sostegno alle mense infantili. Marconcini, oltre all'emozione di aver incontrato la propria corregionale Suor Leda, in un contesto di grande fervore umano e sociale, si č detto convinto "che le Associazioni che si occupano di italiani all'estero devono, sull'esempio eccellente dei Trentini nel Mondo, avviare progetti di cooperazione decentrata specialmente nel settore dell'infanzia, in tutti quei paesi dove č presente una comunitą di italiani ", concetti espressi anche al Console Italiano in Mendoza, Tommaso Sansone nel corso di un cordiale colloquio.

 

Mantovaninelmondo© 1999-2005
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy