Mantovani nel Mondo                    

      News 

FESTIVALETTERATURA Anno nono
La presentazione, nella cornice del chiostro di Santa Paola
 condotta da Simonetta Bitasia  insieme ad Alessandro Della Casa e Anna Baboni

 Tutto cominciò in piazza Alberti. Poi vennero piazza Mantegna, il Baratta e il Lungorio. Quest’anno tocca al chiostro di Santa Paola, nel 2006 chissà. È una manifestazione dinamica, sempre in movimento il Festivaletteratura che ama abitare gli spazi della città anche per presentarsi al pubblico. E la gente ricambia con calore. Spinta dalla curiosità e dal desiderio di esserci. Così, ieri sera si è ripetuto il rito dei nomi offerti ai mantovani.
Stessa formula, nuova cornice e altri autori (ma per molti si tratta di un ritorno). Un po’ come il Festival, che ogni anno cambia pelle senza mutare lo spirito. L’abito scelto per questa edizione (dal 7 all’11 settembre) è un mantello con tutti i colori del mondo. Certo, non è difficile immaginare che la parte del leone spetterà alle star della parola scritta. Primo tra tutti il già citato John Grisham. Di sicuro richiamo anche alcuni scrittori bizzarri e dallo spirito anarchico, venerati dal proprio pubblico, come l’inquietante Chuck Palaniuk (autore di “Fight Club”) e il prolifico Joe Lansdale, capace di scrivere indifferentemente horror, fantascienza, western e noir. Senza dimenticare la canadese Anne-Marie MacDonald e l’irlandese Roddy Doyle. Ma il cuore del Festival nº 9 , che quest’anno vede una folta presenza di donne, sembra battere altrove. Tra le pieghe di un mondo in cui la libertà d’espressione è ancora un esercizio di coraggio. Un lusso. Così per Anna Politkovskaja, la scomoda giornalista moscovita che con i suoi reportage ha documentato la sistematica violazione dei diritti umani in Russia, e in particolare in Cecenia. Gettando un’ombra sinistra su Vladimir Putin e sulla sua rassicurante immagine di ‘bravo ragazzo’ tanto diffusa in Occidente. A dividere con lei il grande palco del Festival ci saranno poi le scrittrici irachene Inamm Kachachi e Buthaina Al Nassiri, insieme al vietnamita Nguyen Huy Thiep, a testimoniare l’urgenza della letteratura nelle situazioni e nei contesti più difficili. Con loro anche l’esule cinese Ha Jin, che da vent’anni ha scelto gli Stati Uniti come seconda patria. Alzando ancora lo sguardo, dal Giappone arriva la voce di Harumi Setouchi, mentre dal Messico si leva quella di Sandra Cisneros, tra le scrittrice più note e affermate nei rispettivi Paesi d’origine. Tra tanti scrittori autorevole, salta poi all’occhio una nutrita schiera di architetti e designer. Uno tra tutti, Daniel Libeskind che col suo progetto ha vinto il concorso per la ricostruzione dell’area delle Torri Gemelle a New York: la guglia più alta toccherà i 1.776 piedi, come l’anno dell’Indipendeza americana. E questi sono solo assaggi di un Festival che si annuncia vorticoso, assicurando un giro del mondo in 5 giorni. Una manifestazione che alla nona edizione restituirà alla parola scritta la sua centralità. Rare le concessioni a concerti e spettacoli, che edizione dopo edizione avevano conquistato sempre più spazio. Quest’anno la colonna sonora del Festival sarà affidato all’hippie Donovan Philip Leitch. L’alter ego inglese di Bob Dylan negli anni Sessanta.

Alzato il sipario sulla nona edizione del Festivaletteratura con tutti i suoi ospiti, le presentazioni non sono finite: già da lunedì Simonetta Bitasi (che il 23 giugno ha condotto la serata insieme ad Alessandro Della Casa e Anna Baboni) partirà per un ‘tour’ in dieci centri della provincia. La prima tappa è a Pegognaga dove, insieme alla Bitasi, ci sarà l’attrice Laura Torelli del Teatro delle Lunatiche. L’invito alla lettura itinerante toccherà quindi: Gonzaga (il 30 giugno), Borgoforte (1 luglio), San Benedetto Po (4 luglio), Poggio Rusco (5 luglio), Quistello (6 luglio), Governolo (13 luglio), Marmirolo (20 luglio), Guidizzolo (21 luglio). Resta ancora da definire la data di Ostiglia. Tutti gli incontri si svolgeranno proprio tra i libri, nelle biblioteche a partire dalle ore 21.

La maggior parte degli eventi di Festivaletteratura sarà a pagamento. Il costo dei biglietti varierà a seconda della tipologia. Gli incontri con gli autori costeranno dai 3 ai 7 euro mentre gli spettacoli dai 10 ai 20 euro.
PRENOTAZIONI: Le prenotazioni di tutti gli eventi sono possibili dal 24 agosto per i soci di FiloFestival, dal 26 agosto per tutti. Anche sul sito. www.festivaletteratura.it
SCRITTURE GIOVANI
Al festival torna anche ‘Scritture Giovani’ e illystories, un progetto che da voce agli autori europei emergenti. In programma, a palazzo Ducale, ci sarà anche la mostra ‘In principio - India 2003’ un interessante reportage di Sebastiâo Salgado.
L’APERITIVO
Per l’aperitivo sei incontri con l’autore in piazza Sordello. La mini-rassegna è in collaborazione con Lottomatica. Gli autori saranno: Beppe Severgnini, Gian Antonio Stella, Benedetta Craveri, Alessandro Piperno e Carlo Lucarelli.
BAMBINI
Novità sarà l’evento ‘Ragazzi...sul palco!’ con gli autori che potranno fare le domande ai propri piccoli lettori, partecipando ad una sorta di gioco di ruolo.
IL SITO
Il www.festivaletteratura.it  è il sito ufficiale del Festivaletteratura di Mantova. Nei prossimi giorni saranno disponibili tutti gli aggiornamenti.
I luoghi del festival:

Area di Santa Paola
Aula Magna Centro Culturale “C. Ferrini”
Bar Venezia – caffè letterario
Caffè Pasticcerai La Ducale
Campo Canoa
Casa del Mantenga
Casa della Beata Osanna
Chiesa di Santa Paola
Chiostro del Museo Diocesano
Chiostro di San Barnaba
Chiostro di San Francesco – Università
Chiostro di Santa Paola
Circolo ARCI Virgilio – Palazzo del Mago
Clos Wine Bar – Corte dei Sogliari
Cortile Frattini
Motonave Andes – Negrini
Museo Numismatico
Osteria Libenter – piazza Concordia
Palazzo del Mago – Cappella
Palazzo della Ragione
Palazzo di San Sebastiano – Museo della Città
Palazzo Ducale – Cantine di Vincenzo Gonzaga
Palazzo Ducale – Cortile della Cavallerizza
Palazzo Ducale – Depositi di Corte Nuova
Piastra di Lunetta
Piazza Castello
Piazza Erbe
Piazza Leon Battista Alberti
Piazza San Leonardo
Piazza Virgiliana
Prato del Castello di San Giorgio
Scuola Elementare “Ippolito Nievo”
Teatrino
Teatro Bibiena
Teatro di San Leonardo

Tratto dalla Gazzetta di Mantova -foto liberatiarts

Mantovaninelmondo© 1999-2005
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy