Mantovani nel Mondo                    

      News 

 IL MISTERO DI ELISA

Una storia diversa. Una storia da romanzo d'appendice a cui però mancano gli ultimi capitoli. La storia di Elisa Corradini e di sua figlia Dolores. Un mistero il destino di queste due donne su cui era calato il buio del tempo, se non fosse riemerso un tumultuoso desiderio di conoscenza nel cuore e nella mente della pronipote: Elisabetta Gueresi- Hempson, emigrata da Mantova in giovane età, vive da 29 anni Canterbury in Gran Bretagna dopo aver vissuto in Africa e aver girato tutto il mondo. È lei che ci ha contattato attraverso internet per cercare un aiuto nelle ricerche. È lei che la scorsa settimana a Mantova, con la voce scossa dall'emozione e dalla commozione, ci ha raccontato  questa storia, ci ha mostrato le foto, il quaderno in cui suo padre ha scritto in bella grafia l'albero genealogico della famiglia a partire dal 1750.  "...La mia bisnonna era una persona istruita per l'epoca e deve aver avuto le sue valide ragioni per partire. - ha detto Elisabetta Lo ha fatto senza abbandonare i figli, affidati ai nonni paterni e appena ha potuto, è tornata a cercarli. Non posso fare meno di pensare -aggiunge con lo sguardo lontano Elisabetta, quasi a rivivere quella atroce esperienza  - a quello che ha sofferto durante il viaggio. Sono certa che ha pensato di morire, buttandosi in mare ma che poi il pensiero della figlio in arrivo abbia preso il sopravvento. Era una donna eccezionale e coraggiosa che è riuscita a sopravvivere al destino avverso".  Non ha dubbi Elisabetta, al punto di identificarsi con la propria antenata di cui dice :" ne porto il nome, ho viaggiato come lei ed anch'io ho perso dolorosamente il marito. Merita di essere ricordata come donna e come madre , togliendola dall'oblio. Partirò per il Brasile per cercare di ricostruire la sua storia e quella di Dolores. Potete darmi una mano?".

 Dolores la figlia di Elisa Corradini in Gueresi la foto è dei primi anni del 900Ma chi era Elisa Corradini vedova Gueresi ? Di lei si conosce poco: Elisa Maria Leonilda Corradini nasce il 20 gennaio 1852 a Formigosa, si sposa nel 1874 con Gueresi Attilio di due anni più giovane. Nel 1875 nasce il primo figlio Turquato Alfieri a cui seguono Fiovo nel 1877  e Attilio Nello nel 1878, nato due mesi dopo la morte del padre Attilio.  Dopo esser rimasta vedova le offrirono il posto di ostetrica a Santa Lucia di Quistello. Un ruolo socialmente importante che forse, le assicurava una vita più agita dei poveri contadini dell'epoca e che, certamente, l'ha aiutata a reggere il dolore e a superare le difficoltà di essere rimasta vedova. Negli anni seguenti si incontra con un giovane del posto (Dalboni ?) e nel 1881 (1882?) rimane incinta. La nuova situazione  crea scompiglio nella vita di Elisa, convince il giovane a partire verso l'America e affida i tre figli al nonno paterno probabilmente nella speranza di poter ricominciare una nuova vita e magari tornare a riprendersi i figli. Ma il destino ha riservato un'altra beffa ad Elisa, una volta imbarcatasi a Genova insieme al Dalboni, questi, prima della partenza della nave, sbarca di nascosto lasciandola da sola verso l'ignoto. Nonostante tutto Elisa, arriva a San Paolo in Brasile dove nel 1882 nasce la figlia Dolores. Nel frattempo i figli lasciati in Italia sono allevati dal nonno, Andrea Gueresi, fino al 1886, anno in cui morì. I fratelli allora vengono affidati allo zio Francesco e alla moglie Ermelinda Dall'Oca che vivevano nella Corte Tridapali a Formigosa dove Francesco faceva il "gastaldo". 
"Elisa con la figlia Dolores ritornano in Italia nel 1911 rimane un anno con il figli Alfieri e Nello, più del tempo in casa di Nello, che abitava ai Longhini di Castelletto Borgo.  In aprile del 1912 riparte per il Brasile.  Suonava il pianoforte. Ultime notizie di Elisa e Dolores 1918, finita la guerra chiedendo notizie dei figli (e fratelli) poi più nessuna notizia". Così recita scarna e sintetica, l'ultima pagina che parla di Elisa.  Suonava il pianoforte..., una passione di famiglia se ancora oggi abbiamo a Mantova un autore e concertista di fama europea contemporaneo, l'amico Stefano Gueresi, cugino di  Elisabetta Gueresi- Hempson. 
Crediamo, anche se sono passati più di 80 anni,  sia ancora possibile trovare tracce di queste due donne e degli eventuali discendenti. 

Preghiamo chi fosse in possesso di ulteriori informazioni di scrivere a elisabetta@gueresihampson.freeserve.co.uk o direttamente a noi che provvederemo a girarle alla S. Elisabetta Gueresi- Hempson




liberatiarts© Mantova Italy
All rights reserved

Mantovaninelmondo© 1999-2005