Mantovani nel Mondo         

      News 

INCONTRO IN REGIONE PER L'ARGENTINA

Il Presidente dell'Associazione dei Mantovani nel Mondo Daniele Marconcini in un incontro presso l'Ufficio di Presidenza della Regione Lombardia , ha presentato l'attivitą svolta dal sodalizio in Argentina al Presidente del Consiglio Regionale Attilio Fontana presente Maria Elena Milano dell'Uffico di Presidenza,U.O.Lombardi nel Mondo, Carlo Alberto Tersalvi dell'Area internazionale della DG Sanitą, Massimo Sioli del Settore Relazioni internazionali ,Paolo Sensale e Giulio Rezzola dell'Area Comunicazione del Consiglio Regionale.

Alla riunione era presente Emanuele Savazza ,responsabile amministrativo del progetto di gemellaggio sanitario tra l' Ospedale di Mantova e Rosario, con la controparte rosarina rappresentata da Franco Tirelli jr. ed una delegazione imprenditoriale argentina e lombarda guidata dal Presidente di Assoargentina Giovanni M. di Raimondo con Miguele Lombardi ed Ana Fidemi .

Il dr. Tersalvi in esordio ha presentato la politica sanitaria regionale in ambito internazionale evidenziando gli ambiti e gli importanti risultati raggiunti con la politica dei gemellaggi sanitari ,arrivati a sei nel corso del 2005.

Per quanto concerne Rosario ha spiegato che č stato presentato un progetto dall'Azienda Sanitaria Poma di Mantova che dovrebbe portare alla realizzazione di un sala operatoria ,presso la struttura argentina, nell'arco di due anni per un importo di 300 mila euro. Nel concludere il suo intervento Tersalvi ha comunicato la predisposizione di progetti regionali sanitari anche nell'a cittą di Buenos Aires.

Marconcini nell'esprimere apprezzamento per il sostegno dato dalla Regione a favore della sanitą argentina , ha evidenziato come l'Ambasciata italiana abbia dichiarato la propria disponibilitą per l'utilizzo degli otto specialisti nell'area dell'emergenza sanitaria (fomati a Mantova dall'AMM con un finanziamento regionale)per il censimento degli indigenti lombardi ed italiani. A tal fine ha espresso la speranza che si eroghino finalmente dei servizi sanitari per i casi piu' gravi di indigenza di corregionali all'estero da parte della Lombardia.

E' stata data inoltre comunicazione dell'inizio della collaborazione ,in via sperimentale ,tra l'Ufficio stampa del Consiglio Regionale e lo staff giornalistico dell'AMM del Portale dei Lombardi nel Mondo finanziato dalla Regione.

Giovanni di Raimondi di Assoargentina ha spiegato nel suo intervento che molti piccoli e medi imprenditori ,anche lombardi,colpiti dalla crisi chiedono di poter riprendere la loro attivitą rifuggendo da una visione prettamente assistenzialistica . Una volontą che potrebbe trovare forme di sostegno dalla piu' grande Regione d'Italia,la quale potrebbe mettere a disposizione la sua VASTA esperienza nel campo delle PIM, in collaborazione con le Camere di Commercio italiane e gli enti economici argentini.

Il Presidente del Consiglio Regionale Attilio Fontana ha espresso la propria soddisfazione per il gemellaggio sanitario con Rosario dichiarandosi sensibile allo sviluppo e al rafforzamento dei legami economici tra le PIM lombarde e quelle argentine,richiamando il recente incontro tra la Camera di Commecio di Rosario e il mondo imprenditoriale lombardo organizzato dalla Promos in collaborazione con l'Ufficio di Presidenza del Consiglio.

Nella parte finale dell'incontro Marconcini ha affrontato il tema dell'Associazionismo lombardo nel mondo, informando il Presidente del Consiglio Regionale Lombardo Fontana della nascita di fantomatiche associazioni lombarde in Argentine ,quali il CIFALOM,segnalata dall'AMM alla Regione e al Ministero degli Italiani del Mondo e del bisogno di stabilire regole certe su chi svolge un'attivitą socio-assistenziale a favore dei lombardi all'estero nell'ambito della L.R. 1/85

Sul primo tema occorre, secondo il Presidente dell'AMM, la massima fermezza istituzionale per evitare di danneggiare le organizzazione che svolgono seriamente la loro attivitą ,soprattutto in tema di rappresentanza della comunitą e di accesso ai finanziamenti pubblici .Un impegno comune da realizzarsi da parte delle Regioni con il Ministero degli Esteri , il Ministero degli Italiani nel Mondo e la rete consolare all'estero. Un tema che Marconcini ha portato all'attenzione anche del Presidente dell'UNAIE (Unione Nazionale Emigranti ed Emigrati) Mimmo Azzia e dei rappresentanti della stampa italiana all'estero , aderenti al FUSIE.

Per quanto riguarda il secondo aspetto ,a detta di Marconcini č sufficiente applicare l'attuale normativa che prevede l'iscrizione agli Albi regionali e provinciali del volontariato e lo status di ONLUS o di ente no-profit.

Il Presidente del Consiglio Attilio Fontana si dichiarato d'accordo per fissare regole certe per tutelare l'Associazionismo lombardo,auspicando l'approvazione di una nuova e piu' aggiornata legge sui Lombardi nel Mondo.
 

Mantovaninelmondo© 1999-2005
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy