VENEZUELA

  News 2004

Referendum in Venezuela

INVITO AI VENEZUELANI A ISCRIVERSI AL R.E.P.

Abbiamo ricevuto questa e-mail  con l'appello a pubblicare il seguente comunicato :
Ciao Daniele
Come sai ci sara' il Referendum tanto sofferto. Per questo stiamo facendo una campagna per spingere la gente ad iscriversi al REP al consolato e lo facciamo via mail. In Abruzzo pero' un quotidiano (Il Tempo) si e' offerto a pubblicarci un comunicato, gratuitamente.
Credi di poterci aiutare a trovare qualche altro quotidiano di altre regioni che siano disposti a venirci incontro? Io ho chiesto anche all'Avvenire che è di tiratura nazionale ma non so
quanto contarci su questo. Ti ringrazio comunque sia.  Barbara barbara.bessone@tin.it 

Il comunicato e' questo:

In questi giorni stiamo ricevendo denunce da parte di persone che si vogliono iscrivere al Registro Electoral Permanente del consolato venezuelano in Italia.
Le denunce sono delle piu' varie, alcuni impiegati del consolato cercano in ogni modo di impedire l'iscrizione, addirittura ad una persona di Firenze han detto che la persona incaricata delle iscrizioni, sarebbe andata in vacanza per tutto il mese di giugno.
Ad un'altra persona che si e' andata ad iscrivere hanno chiesto il certificato di residenza (cosa del tutto illegale), quando invece l'unico requisito e' la cedula di identita'.
Altre persone si sono iscritte l'anno scorso e non appaiono ancora registrate al REP.
Altre ancora che si erano iscritte ed apparivano registrate si sono trovate improvvisamente iscritte in altri paesi, come e' il caso di una amica e dei suoi familiari che dieci mesi fa ha scoperto di dover andare a votare a Giacarta. Fatta la denuncia immediatamente, ancora non e' stato sanato l'errore nonostante le ripetute segnalazioni.
Quando la gente chiama per avere informazione sull'iscrizione al REP gli impiegati rispondono in maniera insoddisfacente e non chiara e vogliono finire velocemente la telefonata.
Queste sono alcune delle denunce che giungono a noi ma immaginiamo che ce ne siano molte altre delle quali non possiamo venire a conoscenza. 
E' ovvio che nei consolati ci sono alcune persone che impediscono l'iscrizione al REP. Solo una delle infinite strategie per impedire che la gente possa andare a votare in previsione del referendum. Abbiamo gia' segnalato questi casi agli organismi competenti in Venezuela ma l'iscrizione e' aperta solamente fino al 28 giugno, mancano pochi giorni ormai.
Ricordiamo a tutti i venezuelani che l'iscrizione al 'Registro Electoral Permanente' permetterà di votare per il Referendum Revocatorio che chiederà la revoca del Presidente Hugo Chavez.

È possibile iscriversi al Consolato di Roma:
Da lunedi a venerdi (escluso il giovedì) dalle ore 9:00 alle 11:30 .
Consolato di Napoli  Da lunedi' a venerdi dalle 9:00 alle 14:00
Consolato di Milano da lunedi a venerdi dalle 9:00 alle 13:30
I requisiti necessari sono solamente la 'cedula de identidad' laminata, non importa se scaduta. Le iscrizioni saranno aperte fino al giorno 10 Luglio ma si consiglia di farlo il prima possibile.
Si consiglia inoltre di chiamare il Consolato prima di recarsi ad iscriversi.
Roma: Tel: 06 3216578 
Indirizzo:  Viale Bruno Buozzi 107   Zona Parioli Tel: 06 3216578
Napoli: Via Palepoli 21- Zona Santa Lucia Tel: 0817640550
Milano: Largo Toscanini Tel: 02 76006293
Per qualsiasi ulteriore informazione contattare:
Rosa Villa: rjvillat@tiscali.it    Barbara Bessone: barbara.bessone@tin.it 

Referendum in Venezuela

Qui di seguito riportiamo i risultati ottenuti dall'opposizione nel cosiddetto processo di "riparazione" firme, che si è svolto dal 28 al 30 di maggio; processo al quale l'opposizione ha dovuto sottoporsi nonostante aver raccolto nel novembre-dicembre scorso quasi 3 milioni e mezzo di firme, (cioè molto al di sopra del numero richiesto per poter convocare il referendum revocatorio del mandato presidenziale di Hugo Chavez di circa 2.440.000).

Ma, visto le molteplici manipolazioni delle firme fatte dai rappresentanti del governo nell'ente elettorale in questi ultimi mesi, siamo consapevoli che questi funzionari potrebbero (come sembrerebbe stia già succedendo)  intentare nuovamente di cambiare le regole gi? concordate per ostacolare la realizzazione del referendum revocatorio. I rappresentanti dell'opposizione hanno ribadito pubblicamente che non accetteranno più cambiamenti delle regole.

Anche se la vostra attenzione è rivolta soprattutto alla crisi irachena, vi preghiamo di dare uno sguardo alla grave situazione del Venezuela, paese nel quale vive una numerosa comunità di origine italiana che sta patendo anche le dannose conseguenze del regime di Hugo Chavez.

TOTALE FIRME Fino alle 8:00 pm (20:00 GMT)
Numero firme necessarie per convocare il referendum revocatorio: 2.436.083
Nel processo di "riparazione" firme svolto dal 28 al 30 maggio si sono ottenuti questi risultati: 727.672 firme "riparate" (ratificate) 91.121 firme escluse (ritirate)
636.541 firme valide Firme già validate dal ente elettorale (CNE): 1.910.965
Totale firme valide ratificate: 636.541 TOTALE FIRME VALIDE: 2.547.506
Quindi, fino alle ore 20:00 di domenica l'opposizione aveva già ottenuto 111.423 firme al di sopra del totale necessario. Nota: cifre alle ore 20.00 della terza giornata di riparazione (domenica 30 maggio 2004). Margine di errore: + - 3%


Altri Articoli 

 VENEZUELA: DIRITTI UMANI MINACCIATI, DENUNCIA AMNESTY INTERNATIONAL
 
Articolo della Gazzetta del Sud sulla morte di Cosimo Biella a Caracas.
 La poverta sta uccidendo più di una catastrofe
(28-05-2004)

 SE LA DEMOCRAZIA E' QUESTA, NON LA VOGLIO! (28-05-2004)
 CHE SUCCEDE IN VENEZUELA?             (22-05-2004)
 VENEZUELA, UN PAESE IN AGONIA      (22-05-2004)


All rights reserved
Mantovaninelmondo© 1999-2004

liberatiarts© Mantova Italy