Associazione                                News 2004

 Le aziende venete cercano in Sudamerica un centinaio di addetti in edilizia

Progetto di inserimento lavorativo, con una fase di formazione, organizzato dallo Sportello Informativo Regionale Veneto per gli emigrati e i loro discendenti


E’ stato avviato grazie alla collaborazione tra alcune aziende edili, l’ufficio Rientro Emigrati della Regione Veneto e Provincia di Padova  (“Sportello Informativo Regionale per gli emigrati e i loro discendenti”) e Veneto Lavoro, un progetto di inserimento lavorativo rivolto a cittadini italiani provenienti dal sudamerica.
In particolare, l’offerta è relativa alle seguenti professionalità:

  • n. 2 direttori di cantiere con diploma o laurea, esperienza di
    coordinamento di cantiere, richieste di materiale, sorveglianza e
    procedure per qualità e sicurezza;

  • n. 10 assistenti edili di cantiere con diploma, esperienza in gestione e
    coordinamento delle maestranze, lettura disegni e tracciamenti di
    cantiere;

  • n. 10 capi squadra con licenza media o elementare, esperienza di gestione di una squadra di operai, lettura e sviluppo di disegno edile;

  • n. 5 operatori di macchine edili con licenza media o elementari e patente di guida (minimo livello C), esperienza in uso e manutenzione macchine operatrici di cantiere: sollevatori telescopici, terne, pale gommate e cingolate, escavatori, autogrù, autocarri;

  • n. 5 gruisti a torre con licenza media o elementare, esperienza nell’utilizzo di gru a torre con braccio fino a mt. 70; 

  • n. 10 ferraioli con licenza media o elementare, esperienza in lavorazione e posa di ferro per calcestruzzo, capacità di lettura disegno e posizionamento ferro;

  • n. 30 carpentieri edili con licenza media o elementare, esperienza in esecuzione di armatura;

  • n. 15 muratori con licenza media o elementare, esperienza in esecuzione di murature in laterizio, posa casseporta, intonaco, contorni marmo, ponteggi;

  • n. 5 operai comuni (manovali) con licenza media o elementare, esperienza in lavori di manovalanza.

Per poter aderire all’iniziativa, gli interessati dovranno presentare domanda entro il 31 marzo 2004 ed essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • - residenza o domicilio in Argentina, Brasile, Cile, Uruguay, Venezuela;

  • - cittadinanza italiana e possesso di passaporto italiano;

  • - iscrizione all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.);

  • - verifica casellario giudiziale e dei titoli di studio da compiersi  tramite gli sportelli in Cile ed Argentina e nei punti di riferimento in  Brasile, in Uruguay, in Venezuela;

  • - verifica della posizione di leva;

  • - disponibilità al trasferimento in Italia;

  • - candidati con esperienza nel settore edilizio: capisquadra, operatori di macchine, carpentieri specializzati e muratori.

L’attività di incrocio di domanda offerta viene svolta in Italia e nei paesi di origine seguendo le fasi di seguito indicate: 

  • - raccolta della disponibilità (i curriculum, come detto, verrano accettati fino al 31 marzo prossimo); 

  • - raccolta dei curricula dei candidati nei paesi di origine e successivamente pre-selezione dei candidati argentini e cileni (una volta effettuata la preselezione, l’azienda comunicherà i nominativi da selezionare e gli Uffici all’estero si metteranno in contatto con gli interessati);

  • - orientamento e selezione: tramite l’Associazione Veneti nel Mondo, Imprenditori Veneti in Cile e il Progetto Rientro Emigrati, dipendendo dal paese d’interesse, si procederà all’orientamento ed alla selezione che avranno luogo in Argentina e in Cile, ed eventualmente in altri paesi del Sudamerica. Ai candidati selezionati verrà inviata un’impegnativa di assunzione con indicate le modalità contrattuali.

Una volta espletate tutte le pratiche per la documentazione e ritirati i biglietti aerei, i candidati selezionati potranno partire per l’Italia. Veneto Lavoro, agenzia regionale del Lavoro, provvederà, tramite il progetto Sviluppo, Formazione e Lavoro dei Migranti, al rimborso parziale del biglietto ad ogni lavoratore assunto è fissato al 50 per cento dell’importo effettivamente speso e in ogni caso non oltre Euro 250. Le aziende presso le quali i selezionati troveranno occupazione, mettono a disposizione di questi ultimi alloggi propri vicini al luogo di lavoro o facilmente raggiungibili con mezzi pubblici o della azienda stessa. Il progetto Sviluppo, Formazione e Lavoro dei Migranti di Veneto Lavoro prevede per ogni lavoratore assunto, un rimborso per il primo mese di alloggio in unità abitative arredate.

Inoltre, il progetto, prevede l’organizzazione nel Veneto, tramite un ente di formazione, di corsi di lingua e professionali dei lavoratori assunti. L’attività deve essere svolta entro un periodo di massimo tre mesi dalla data d’ingresso in Italia. Il programma formativo deve prevedere almeno i seguenti moduli: lingua italiana, socializzazione, sicurezza, specializzazione.

E’ inoltre previsto l’accompagnamento socio lavorativo dei candidati assunti dall’azienda per un periodo di tre mesi. Tale servizio di tutoraggio prevede:

  1. accoglienza al momento dell’arrivo in Italia e accompagnamento presso l’alloggio predisposto dall’azienda;

  2. prima informazione circa i servizi disponibili sul territorio e le modalità di fruizione;

  3. informazione sui diritti e doveri del lavoratore;

  4. organizzazione della mobilità casa-luogo di lavoro;

  5. supporto nello svolgimento delle pratiche di ogni lavoratore (Carta d’Identità. Codice fiscale, ecc);

  6. interventi di “mediazione” rispetto a difficoltà di interazione nel contesto sociale e lavorativo sia su richiesta del lavoratore che del datore di lavoro;

  7. colloqui di monitoraggio con il lavoratore rispetto all’andamento del suo inserimento nell’ambiente di lavoro e nel contesto sociale.

Gli interessati possono scrivere ai seguenti indirizzi:

Argentina
Dott. Claudio Pitton – Coordinatore sportello 
Per informazioni: a Córdoba (0351) 5709920 e 5709921 o scrivere a
sreargentina@arnet.com.ar
 
Per l’invio dei curricula: inoltrare nel sito www.sreargentina.com.ar , o
per posta normale calle Ituzaingó 270, Piso 16., Oficinas “ A-B”, Código
Postal X 5000 IJF- Córdoba

Cile
Ing. Italo Cantele - Presidente Asociación Imprenditori Veneti in Cile
Av. Alonso de Cordova 5710, piso 10, Las Condes, Santiago, Chile,
Tel. 09/8280783 - fax 56 2 5558261 - e-mail: italo@cantele.cl 
  www.imprenditoriveneti.com   

Per gli altri Paesi del Sudamerica
rivolgersi direttamente al coordinatore del progetto Rientro Emigrati, Avv. Aldo Rozzi Marin (e-mail: aldoroz@tin.it ): Ufficio Rientro Emigrati Sottopassaggio M. Saggin, 5 Padova


tratto dallo sportello Informativo Veneto 

All rights reserved
Mantovaninelmondo© 1999-2004

liberatiarts© Mantova Italy