Associazione                                News 2003

EDITORIALE 

Nell’ambito dell’attività di sostegno e di promozione che l’Associazione Mantovani nel Mondo Onlus svolge a livello internazionale a favore delle Comunità Lombarde nel Mondo, è stato realizzato il PORTALE DEI LOMBARDI NEL MONDO, finanziato dalla Regione Lombardia, che ha come obiettivo primario quello di raccogliere all’interno di un portale internet multinazionale
notizie, avvenimenti e, in generale, informazioni di interesse dei cittadini lombardi discendenti o residenti all’estero.

Questo è stato reso possibile grazie al contributo decisivo delle Associazioni e dei Circoli Lombardi all’Estero che hanno messo a disposizione in forma volontaria e gratuita giornalisti e tecnici, oltre che naturalmente idee e progettualità.
L’obbiettivo strategico è quello di fornire alle nostre queste comunità, oltre che uno strumento giornalistico- informativo, un mezzo di confronto e di identità storico – culturale e un punto di riferimento per la Regione Lombardia al fine di attuare un dialogo diretto con l’istituzione stessa. 

Tali finalità riteniamo siano non solo un ottimo servizio a favore delle comunità estere, ma anche un importante iniziativa attraverso cui la Regione Lombardia potrà consolidare il suo tradizionale ruolo di principale sostenitore delle comunità di propri cittadini residenti all’estero.

In considerazione dell’importanza dell’iniziativa e il notevole entusiasmo e aspettativa che ha suscitato presso i lombardi nel mondo, e in forza anche del sostegno che la Regione Lombardia ha espresso, abbiamo ritenuto assolutamente indispensabile prevedere sin da subito un ampliamento degli obiettivi iniziali realizzando un Portale non solo rivolto alle comunità dell’America Latina, ma anche verso altre aree nel Mondo dove la concentrazione di cittadini lombardi risulta essere di particolare rilievo. 

La Lombardia infatti, al pari d’altre Regioni italiane è stata terra d’emigrazione. Basti pensare che in soli 40 anni, tra il 1880 ed il 1920, andarono all’estero ben due milioni di lombardi. Attualmente almeno 500 mila lombardi con la cittadinanza italiana risiedono all’estero. I
paesi in cui i lombardi sono maggiormente presenti sono 18 (Svizzera, Germania, Francia, Inghilterra, Belgio, Spagna, Usa, Canada, Australia, Argentina, Brasile, Uruguay, Venezuela, Cile, Perù, Paraguay, Costarica, Sudafrica).

La condizione dei Lombardi nel Mondo, a seconda delle aree geografiche, si presenta differenziata. Tuttavia è possibile individuare alcuni tratti comuni di fondo, primo fra tutti la tendenza all'aumento della componente di terza e quarta generazione rispetto all'emigrazione più recente: ciò per effetto della nostra legge sulla cittadinanza, che consente tra l'altro di conservare lo status civitatis per generazioni, anche senza risiedere in
Italia. L'affermazione dei Lombardi nel Mondo ha ormai raggiunto livelli notevoli: moltissimi sono gli imprenditori, i politici, gli intellettuali, i liberi professionisti lombardi che hanno raggiunto nei Paesi di residenza posizioni di rilievo, creando imprese ed istituzioni di altissimo livello.
Alcune grandi opere sociali - soprattutto scuole, ospedali e centri di cultura - sono gestite da associazioni a larga partecipazione popolare, che hanno saputo raccogliere e trasformare l'eredità delle vecchie Società di Mutuo Soccorso, fondate dalla prima emigrazione.
La crescente interdipendenza delle economie e la conseguente necessità di un sempre più forte e stabile legame tra le imprese di varie nazionalità fa sì che oggi ai lombardi stabilitisi all'estero permanentemente si affianchino coloro che all'estero si recano temporaneamente, ancorché per periodi prolungati: dipendenti di imprese, tecnici e dirigenti, studenti e
ricercatori, liberi professionisti, imprenditori e lavoratori autonomi. 

Presenti in proporzione relativamente modesta rispetto ai residenti permanenti, essi sono assai dinamici ed hanno esigenze specifiche e ben definite.
La domanda di informazioni sui più disparati ambiti regionali (produttivo, culturale, istituzionale e normativo) è quindi quanto di più richiesto da parte della comunità di lombardi residenti all'estero,soprattutto le giovani generazioni che nella maggior parte dei casi sono nate e cresciute senza aver mai visto la terra di origine.

Queste ultime sono passate dal desiderio di capire la lingua e il "modo di pensare lombardo" ad una richiesta specifica di informazioni riguardanti il business, le professioni, il lavoro,l’Università ed quanto altro di loro interesse, configurando così una potenziale "diplomazia itinerante del modello Lombardia" che potrebbe consentire di realizzare una reale
connessione economico-culturale tra la nostra Regione e i paesi che ospitano le nostre comunità.

Accanto alle felici esperienze di integrazione e di crescita sociale, permangono tuttavia situazioni di difficoltà, con disagi sociali vecchi e nuovi che non possiamo e non vogliamo dimenticare.

Nei Paesi caratterizzati da una debole struttura economica vi sono ad esempio gruppi consistenti di corregionali,spesso anziani, a basso reddito che vivono in condizioni sociali precarie oppure dove le nostre comunità vivono vere e proprie situazioni di emergenza economica, sociale e sanitaria.

A costoro il Portale intende dare voce e risposte concrete con il contributo essenziale della Regione Lombardia e le istituzioni locali ,amplificando l’azione delle Associazioni Lombarde alle quali andrà sempre più riconosciuto un ruolo determinante nelle scelte operate a favore dei
Lombardi nel Mondo.

Nel concludere vorrei esprimere un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla nascita di questo Portale, evidenziando lo sforzo collettivo e dialettico che ci accomunato nel far nascere e vivere questo grande progetto democratico al servizio dei Lombardi nel Mondo.

Daniele Marconcini

Presentazione del Portale Lombardi Nel Mondo

Il Portale Lombardi Nel Mondo (PLNM) è on line. L’indirizzo è
 http://www.lombardinelmondo.org    

Il portale è strutturato in questo modo:
dalla home page si potrà accedere alle notizie della sezione “Lombardi nel mondo” oppure alle quattro sezioni geografiche, denominate “Aree”:
1) Argentina/Uruguay
2) Brasile
3) America Latina (ovviamente esclusi i paesi già citati)
4) Resto del Mondo

Sezioni di ogni Area (quindi sia livello generale “Lombardi nel Mondo” che sottolivelli goegrafici)

Area servizi comunitari e sociali (gestito dalla redazione italiana) con informazioni su pensioni, cittadinanza, diritti civili, assistenza socio-sanitaria e anche attività per esempio delle ONG e progetti vari
Area opportunità e utilities (gestito dalla redazione italiana) con bandi e opportunità su borse di studio, offerte di lavoro, bandi, progetti)
Testimonianze (gestito dalle redazioni estere): intervista con personalità e personaggi della vita lombarda all’estero
Dal mondo economico e dal mondo istituzionale (gestito sia dalle redazioni estere che da quelle italiane, a seconda di dove ha luogo l’evento oggetto della notizia)
Storia ed emigrazione (gestito sia dalle redazioni estere che da quelle italiane, a seconda di dove ha luogo l’evento oggetto della notizia)
Cultura e curiosità (gestito sia dalle redazioni estere che da quelle italiane, a seconda di dove ha luogo l’evento oggetto della notizia)
Dalla Regione (con informazioni di varia natura provenienti dalla Lombardia, inserite dalle agenzie di stampa)
In più ogni sezione geografica avrà lo spazio dedicato alle Associazioni che di default dovrà perlomeno avere una scheda di presentazione stilata sulla base del modello:
> · Storia
> · Consiglio Direttivo
> · Attività generale
> · Contesto geografico
> · Contatto

AREA EDITORIALE E GIORNALISTICA

Area Lombardi nel Mondo
Manager: Daniele Marconcini (editorialista), Luciano Ghelfi (direttore editoriale), Fabio Veneri (caporedattore), Sara Gambato (area tecnica e redattrice della parte “servizi” e “opportunità”) Revisor: Gisele Rosa (inserimento notizie e revisione testi), Anna Maria Minutilli (redattrice area “storie e emigrazione”), Ghileana Galli (redattrice area “Dalla Regione” e “dal mondo economico e istituzionale”) Writer: Giuliano Favretto e altri 


Area Argentina/Uruguay
Manager: Ana Fidemi (area tecnica) Revisor: Jorge Garrappa (caporedattore e rapporti con associazioni), Lucia Capozzo (start up e redattrice), Laura Righi (redattrice)
Writer: vari

Area Brasile
Manager: Ticiano Sgarbi (caporedattore e rapporti con associazioni), Leandro Goya (area tecnica), Giuliano Riboni (area tecnica) Revisor: Teresa Schembri (redattrice), Giovanni e Milena Castagna (redattori), Ricardo Monesi Writer: vari

Area Latino America
Manager: Giovanni Girardi (redattore), Oscar Aguilar Bulgarelli (redattore), Beatriz Peres (area tecnica) Revisor: Jose Pablo Molina (redattore e rapporti con associazioni), Marina Cattaneo (Messico), Lidia Bruttini (Venezuela) Writer: vari

Area Resto del Mondo
Manager: Anna Maria Minutilli (caporedattrice e rapporti con le associazioni) Revisor: Luigi Rossi e Roversi (Europa), Pietro Schirru (Oceania e Asia), Rudy Marcolini (Nord-America), Sabina Gola (Belgio) Writer: vari


Registrazione della Testata
Il Portale Lombardi nel Mondo è stato regolarmente registrato come testata giornalistica in line presso il Tribunale di Mantova con la seguente numerazione: "Lombardi nel Mondo" Testata registrata al tribunale di Mantova il 28/05/2004 al n.4/04

Di seguito le caratteristiche anagrafiche del Portale Lombardi nel Mondo:
Caratteristiche del Periodico Titolo: “Lombardi nel Mondo”
Carattere: Periodico on line di informazione socio-culturale
Periodicità: quotidiana
Sede della direzione: Via Solferino, 36 Mantova
Proprietario: Associazione Mantovani nel Mondo (AMM-Onlus) il cui legale rappresentante è Marconcini Daniele
Esercente l’impresa giornalistica: coincidente con il Proprietario 
Editore: coincidente con il Proprietario
Direttore responsabile: Ghelfi Luciano, giornalista

Un portale free source all'avanguardia
Il Portale viene sviluppato in un ambiente denominato “PLONE”.
Plone è un sistema di amministrazione di contenuti (Content Management System) libero (free) ed a sorgente aperto. L'obiettivo di Plone è di fornire aiuto ad ogni livello di una organizzazione. È dotato all'origine di un controllo di flusso dei lavori, di sicurezza e ruoli preconfigurati, di una serie di tipi di contenuto ed del supporto multilingue. Ogni giorno
molti sviluppatori, autori utilizzatori in tutto il mondo stanno contribuendo allo sviluppo di Plone. Plone si basa su un ambiente di sviluppo CMF (Content Management Framework).

Il Portale è stato creato grazie alla tecnologia di Inform@tica.net S.r.l.

All rights reserved
Mantovaninelmondo© 1999-2004

liberatiarts© Mantova Italy