CGIE 

    


Nei giorni scorsi a Roma, nell'ambito dei lavori del CGIE, il presidente dell'Associazione Mantovani nel mondo, Daniele Marconcini, anche in qualità di rappresentante del Consiglio Regionale Lombardo nella Consulta dell'Emigrazione, ha avuto una serie di incontri con i rappresentanti del C.G.I.E.  

Equador e Colombia

Daniele Marconcini, con la rappresentante per l'Equador e la Colombia nel CGIE, Marina Salvalezza di origine lombarda,  ha espresso la volontà di seguire in prima persona come Associazione dei Mantovani nel Mondo, quelle realtà in cui la comunità italiana pur essendo numericamente limitata, ha forti necessità di collegamento con la madrepatria. Nel corso del colloquio è stato ricordato che l'AMM nel 2002, assieme ad ACLI ed ARCI aveva sostenuto con varie iniziative l'azione del missionario mantovano Bruno Strazieri in Equador per costruire una struttura ospedaliera a Quito. Marconcini aveva altresì incontrato assieme alle istituzioni mantovane l'Ambasciatore colombiano in Italia. La Colombia tra l'altro vede la presenza del virgiliano Giorgio Gatti ai vertici dell'Associazionismo italiano a Bogotà, collegato con l'AMM. Episodi a cui si vuole ora dare continuità con la partecipazione delle comunità lombarde residenti nei paesi rappresentanti dalla Salvalezza, coinvolgendo i paesi vicini. Si è quindi concordato di avviare un coordinamento lombardo che comprenda Equador, Colombia, Bolivia, Perù e Venezuela con l'aiuto anche di altri rappresentanti del CGIE. A tale proposito è stato messo a disposizione dall'AMM il sito dei Lombardi nel Mondo per creare una maggior informazione di ritorno con l'impegno di elaborare al più presto un elenco delle principali necessità della comunità lombarda, da sottoporre alle istituzioni regionali. Necessità che dovranno comprendere quelle degli imprenditori lombardi presenti nei vari paesi, tema più volte sottoposto da Marconcini all'attenzione del Consiglio Regionale lombardo.

URUGUAY

Nel corso dei colloqui con Filomena Narducci, la rappresentante dell'Uruguay nel CGIE è stata evidenziata la difficile crisi sociale del paese e la necessità di un intervento più coordinato delle Regioni italiane, ad iniziare dalla Regione Lombardia che vanta una forte presenza di propri corregionali organizzati nell'Associazione Lombarda di Montevideo e Paysandu. Associazioni  incontrate recentemente da un rappresentante dell'A.M.M., Fabio Veneri in Uruguay. Filomena Narducci e Marconcini hanno concordato di programmare un incontro a Milano, a cui saranno invitate le istituzioni regionali per un'opera di sensibilizzazione comune, sulle problematiche dell'Uruguay. A tal fine, il Comites di Montevideo, ha invitato il Presidente del Consiglio Regionale Fontana a visitare il Paese. A gennaio il Presidente dell'A.M.M., Daniele Marconcini, incontrerà Liliana Riva e Alfredo Ingegno dei Lombardi di Paysandu per mettere a punto dei programmi comuni, a sostegno della comunità lombarda.

 

Mantovaninelmondo© 1999-2004
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy