luglio 2003                                   Notizie in breve

Associazione


BRASILE LUGLIO 2003


Renato Zavattini, rappresentante dell'AMM, è a S.Paolo in questi giorni per una serie di incontri presso l'USP la piu' prestigiosa  Università brasiliana. Renato ha lavorato presso l'USP alcuni anni prima di tornare alla docenza in Italia. Con la presente invitiamo gli amici della maling list a scrivere a Renato per contribuire al raggiungimento degli obbiettivi 2003-2004 che ci siamo posti.
Invitiamo l'Associazione Culturale dei Mantovani in Brasile e il Circolo lombardo di Campinas a contattare Renato ed incontrarlo sui temi qui evidenziati.
  1.  Segretariato sociale studenti Erasmus -Facoltà di architettura (indirizzo restauro edilizio) -Politecnico di Milano - È in fase avanzata di preparazione la bozza di accordo che invieremo alle varie Università latino-americane e dei vari paesi di appartenenza degli studenti Erasmus stranieri iscritti a Mantova. Prevede una serie di servizi a favore degli studenti con una serie di attività di volontariato proposte agli stessi.  È in atto la verifica con la Facoltà un'iter piu' semplice per ufficializzare gli accordi con le varie Università richiedenti. L'obbiettivo è di avere un Dipartimento per i rapporti internazionali a Mantova. Attualmente gli studenti interessati sono 20-25 e le Università che hanno già ufficializzato i rapporti con la sede mantovana del Politecnico sono due:Università federale di Espirito Santo e di Caxias do Sul (Brasile).  Renato Zavattini collabora al nostro progetto di segretariato sociale e sarà ben lieto di accogliere, a nome dell'Associazione, proposte e suggerimenti.
  2. Progetto AMM -Archivio di Stato - E' stato siglato un accordo tra l'Amm e l'Archivio di Stato di Mantova per creare un data base, riguardante 167mila mantovani censiti tra il 1850 e il 1900, consultabile sia tramite i Mantovani nel Mondo che l'Archivio stesso. Il protocollo è all'attenzione per il definitivo assenso al Ministero dei Beni Culturali. Nell'accordo è prevista una missione congiunta nei primi mesi del 2004 a S.Paolo per
    incontrare i dirigenti del "Memorial do Imigrante - Departamento de Museus e Arquivos da Secretaria de Estado da Cultura de São Paulo", al fine di creare una banca dati comune sia per facilitare le ricerche familiari dei discendenti di mantovani emigrati in Brasile ,dando un accesso gratuito e sia di evitare le numerose speculazioni che purtroppo si registrano nel campo delle ricerche familiari per l'ottenimento della cittadinanza italiana. La speranza è che il modello mantovano di accordo con gli Enti
    archivistici venga acquisito a livello regionale ed esteso poi ad altri Paesi, a cominciare da Argentina ed Uruguay.


  Incontro a  Milano con il Consiglio REGIONALE

 

 8 Luglio - Nella giornata di ieri presso la sede del Consiglio Regionale lombardo si svolto il meeting conclusivo dell'iniziativa dell'AMM "Argentina chiama Mantova", attuata in collaborazione con Micaela Bracco della Presidenza del Coordinamento democratico delle donne italo-argentine e rappresentante del CEPA, l'organismo unitario di patronati italiani in Argentina di CGIL- CISL, UIL E ACLI. Il Presidente dell'AMM Daniele Marconcini e la Bracco hanno incontrato il Presidente delegato della Consulta lombarda per l'emigrazione, il consigliere regionale Marcello Raimondi per consegnargli un elenco di circa 200 lombardi indigenti residenti in Argentina. Nel corso dei colloqui è stata evidenziata l'esigenza di un provvedimento ad hoc a favore dei nostri corregionali più svantaggiati, attualmente privi di qualsiasi assistenza sociale e sanitaria. Oggi le pensioni argentine, sono pari 50 euro mensili (molto al di sotto del parametro minimo per essere considerati indigenti, fissato a circa 120 euro). Un cifra che non consente agli anziani di poter vivere dignitosamente e nemmeno di potersi comprare le medicine salvavita. Si calcola che in America Latina vi siano circa 4 mila persone di origine
lombarda indigenti, una cifra sicuramente destinata a raddoppiare se verrà messa in atto una maggiore accessibilità a delle forme di aiuto. Occorre inoltre considerare che i lombardi sia per mentalità che per formazione culturale, chiedono difficilmente interventi assistenziali,se non quando la situazione è oramai insostenibile. Prova ne è la sempre più pressante richiesta di numerosi imprenditori, costretti a chiudere le loro attività, per avere dei sostegni finanziari per poter ricominciare a lavorare e produrre reddito.
Tra i vari argomenti affrontati, Marconcini ha anche evidenziato la necessità di rafforzare le strutture regionali che si occupano dei lombardi all'estero, evidenziando lo stato di sofferenza degli organici attualmente impegnati, a causa delle molteplici attività a cui devono far fronte. In particolare sì è evidenziato il ritardo con cui si stanno liquidando i saldi dei progetti 2002 e gli anticipi di quelli del 2003 alle Associazioni Lombarde che si occupano dei propri corregionali nel mondo. Un insieme di problematiche che rendono ineludibile l'approvazione di una nuova legge regionale a favore dei lombardi nel mondo. Alla fine della riunione, la delegazione AMM ha espresso al consigliere Raimondi la propria soddisfazione per la sensibilità dimostrata e per la volontà più volte espressa di affrontare operativamente le problematiche citate. Una
operatività che dovrebbe essere definita già nei prossimi giorni. Solidarietà e sostegno all'iniziativa dell'AMM sono state espresse dal Consigliere regionale Enzo Lucchini, Presidente della IV Commissione Attività produttive, dal consigliere Antonio Viotto componente della stessa commissione e dal Consigliere Marco Tam della III Commissione Sanità ed Assistenza.


  MANTOVA 9 LUGLIO 2003 - ARGENTINA 


La Segreteria sociale per l'America Latina dell'AMM ha scritto al Prefetto di Mantova, al Presidente della Provincia e ai sindaci interessati affinchè acquisiscano urgentemente dal Consolato d'Italia in Argentina e dai patronati italiani presenti nel paese, l'elenco dei cittadini mantovani in situazione di emergenza economica e sanitaria. Si calcola che con interventi
finanziari diretti ed individuali di circa 150 euro si possano sostenere ed affrontare le varie situazioni.A breve l'AMM incontrerà i sindacati mantovani di CGIL.CISL,UIL e ACLI per lanciare la campagna "Adotta un'anziano" finalizzata ad aiutare i casi più gravi di indigenza.



  MANTOVA 9 LUGLIO -URUGUAY


L'AMM esprime il suo piu' vivo sostegno ed augurio all'Associazione Lombarda in Uruguay impegnata a breve nel rinnovo degli organismi dirigenti e per l'approvazione del bilancio. L'auspicio è che il sodalizio possa rafforzare la propria azione in un paese così gravemente colpito dalla crisi economica, assumendo un ruolo fattivo nell'attuazione di politiche sociali e culturali a favore della comunità italiana e del paese intero. Al presidente uscente Pallavicini va il nostro più sentito ringraziamento per l'accoglienza riservata alla delegazione AMM nel marzo scorso e per l'impegno sino ad oggi profuso. Al nuovo gruppo dirigente, l'augurio di poter elaborare al più presto delle linee progettuali a favore dell'Uruguay, in collaborazione
con la regione Lombardia, e con le varie Associazioni che si occupano dei lombardi nel mondo.

dalla mailing a cura di Daniele Marconcini

All rights reserved
Mantovaninelmondo© 1999-2003

liberatiarts© Mantova Italy