2003                                             ARGENTINA 

Associazione

ELETTO IL NUOVO PRESIDENTE DEL CIRCOLO MANTOVANO DI BUENOS AIRES 


Circolo Mantovano di Buenos Aires in Argentina. 
Egregio Presidente dell´AMM, 

ho il piacere di comunicarle che nel´ultima riunione del Circolo Mantovano di Buenos Aires (Argentina) avvenuta il giorno 04 gennaio 2003, mi hanno dato il difficile incarico di presidente dello stesso, che solo col suo aiuto potró portare a buon termine. 
Per intermezzo del Professor Walter Gardini Lei potrá sapere che importante numero di 
mantovani ci sono, in questo momento un pó spersi data la mancanza della importante guida della signora Evandra Gardini, presidente fin ora. 
Nel suo e-mail Lei mi informa sopra l' importante organizzazione del "Festival di musica e 
teatro" a realizzarsi a metta marzo. Per ció mi metto a sua disposizione per aiutare in detta organizzazione. 
Ringraziandola per la attenzione prestatami aspetto vostre notizie al piú presto e approfitto 
per salutarla cordialmente. 
Anita Bado 



 da News ITALIA PRESS 

Nuovo presidente per i mantovani di Buenos Aires 
Buenos Aires - Anita Bado , insegnante di scuola media a Buenos Aires, è stata nominata Presidente del Circolo dei Mantovani di Buenos Aires. 
"Il nostro circolo" spiega Anita Bado neo Presidente del Circolo dei Mantovani a Buenos Aires "è sempre stato un circolo con un piccolo numero di iscritti, potremmo quasi definirlo un circolo famigliare. Il Presidente dell'Associazione Mantovani nel Mondo, Daniele Marconcini, voleva avere un contatto diretto con noi, anche a seguito dei gravi fatti che hanno investito l'Argentina, per creare così un ponte, tra noi e l'Italia: così sono stata candidata e votata ". 
"In questo momento" continua Anita Bado "è ancora da definire l'organico; 
infatti sono in procinto di identificare i miei collaboratori della segreteria. Comunque, verrà presto in visita il presidente Marconcini e insieme a lui cercheremo di costituire un programma di iniziative per il 2003 ". 
"Quello che vorrei realizzare come Presidente del circolo" conclude "è cercare di creare un forte legame tra noi mantovani all'estero e l'Italia, anche perché qui la situazione non è delle migliori. Vorrei che dall'Italia ci ascoltassero di più e che prendessero più a cuore la nostra situazione, soprattutto per i giovani che sono qui, per il loro futuro, anche se non torneranno mai in Italia; però che siano aiutati, magari con borse di studio ". 


Riproponiamo la relazione scritta a suo tempo dal presidente Marconcini


        1988 NASCE IL CIRCOLO MANTOVANO DI BUENOS AIRES  ARGENTINA 

Presentazione 
Relazione del Presidente dell'AMM Daniele Marconcini del 28 Dicembre 1997 

In questi giorni è presente a Buenos Aires in Argentina un inviato dell'AMM (Associazione dei Mantovani nel Mondo): il signor Vinicio Pigoni di Rivalta. Egli ha il compito di contattare il Circolo Mantovano presieduto dalla signora Evandra Massanti Gardini, di origine goitese, che recentemente, ha scritto al nostro sodalizio. In questi giorni ella è stata a Mantova con il marito Walter Gardini, viadanese, docente universitario di Storia Orientale che ci h fatto l'onore di venire a visitarci per iniziare un rapporto di collaborazione con l'AMM. Questa Associazione, riconosciuta giuridicamente, è sorta nel 1988 proponendosi di unire i mantovani oriundi o naturalizzati argentini e i loro discendenti, promovendo la conservazione e la diffusione dei valori culturali della città di Mantova e della sua provincia. Fin dagli inizi ha mantenuto relazioni dirette con l'Amministrazione Comunale di Mantova e la Regione Lombardia.Tale collaborazione ha consentito tra l'altro a due anziani mantovani di poter rivedere la loro città dopo 40 anni di permanenza in Argentina e a vari giovani di 
partecipare a stage di studio in Lombardia. Vale la pena menzionare l'impegno della Presidente del Circolo, Signora Evandra Massanti Gardini ricordando la sua partecipazione alla Pre- conferenza sull'Emigrazione a Bergamo nel 1988,alla seconda Conferenza Nazionale a Roma nel 1989 e alla prima Conferenza sull'Emigrazione a Milano nel 1996. Un impegno a cui deve andare il nostro plauso e che bisogna estendere ad altri Mantovani là residenti quale Lino Bassi, artista nato ad Ostiglia ed immigrato in Argentina nel 1951, socio fondatore del Circolo Mantovano, il quale ha prodotto murales, quadri, busti di personaggi storici e di santi che fanno bella mostra di sè nelle sedi di associazioni italiane, nelle chiese ed in alcune piazze argentine. A lui si deve aggiungere Mario Bensi, nativo di Viadana, addetto all'ufficio Cittadinanza del Console Generale alla fine degli anni '80, che si è prodigato con un oscuro ma efficace lavoro a favore dei nostri connazionali per pratiche e circostanze varie guadagnandosi l'affetto e la riconoscenza dei nostri connazionali e una nota di benemerenza dell'Ambasciata italiana. Il plauso deve anche andare a chi è partito 
da Mantova per l'Argentina, lasciando al suo ritorno in Italia affetto e gratitudine. Come il prof. Claudio Morandi di Quistello, professore di storia della letteratura latina e italiana nel Liceo "Cristoforo Colombo" di Buenos Aires, che presso la sede della Dante Alighieri inaugurò l'attività culturale del Circolo Mantovano con una conferenza su " Mantova e i suoi monumenti artistici. E più recentemente, quest'anno, l'Orchestra da Camera di Mantova che invitata dal Direttore del Teatro Colon si è esibita a Buenos Aires, dopo una serie di 
spettacoli a S.Paolo e a Montevideo.. L'Eco di Italia, giornale delle nostre Associazioni in Argentina, ha così descritto l'avvenimento: "Diretta magistralmente dal maestro Umberto Benedetti - Michelangeli, con la partecipazione del pianista Carlo Bruno, del primo violinista 
Carlo Fabiano e di altri ventinove orchestrali ha offerto nel Teatro, affollato in tutti i settori come nelle grandi occasioni, due concerti con brani di Boccherini, Haydin, Respighi e l'immancabile Mozart .Il pubblico ha applaudito a lungo i due concerti mostrando di apprezzare la perfetta sincronizzazione, la scelta dei brani, l'abile direzione e la tecnica eccellente... E' stata una gradita sorpresa per i trentadue membri del complesso trovare al loro arrivo a Buenos Aires il benvenuto del Circolo Mantovano....L'incontro che ne è seguito con i Mantovani emigrati è stato commovente: c'è stato chi ha scoperto un antico compagno di scuola, chi si è ritrovato con dei compaesani. Tutti si sono mostrati orgogliosi perché ora Mantova è conosciuta fuori dall'Italia non solo per il poeta Virgilio, i Gonzaga, le opere d'arte del Mantegna, Giulio Romano e Bibiena ma anche per i Concerti della sua Orchestra da Camera ..". Nel concludere vogliamo ricordare che la Regione Lombardia in una nota, inviata alla signora Evandra Massanti Gardini, ha attestato ai nostri concittadini in Argentina un prezioso riconoscimento affermando che " il Circolo Mantovano ha svolto un'attività meritevole di apprezzamento anche per il suo collegamento con le autorità della città di Mantova e della sua provincia, dove unico esempio in Lombardia, è stato eretto un 
monumento all'emigrante". L'Associazione dei Mantovani nel Mondo, tra i suoi scopi primari , persegue il riconoscimento giuridico ed istituzionale delle nostre Associazioni Mantovane all'Estero, lavorando nel contempo affinché le Istituzioni pubbliche e private promuovano 
attività culturali ,sociali ed economiche a favore dei nostri concittadini residenti in altre nazioni. A tal fine invitiamo i mantovani a sostenere il Circolo di Buenos Aires scrivendo o inviando materiale informativo alla signora Evandra Massanti Gardini 

Mantovaninelmondo© 1999-2003
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy