2003                         Promozione e Cooperazione Culturale

Progetti


 Promozione e Cooperazione Culturale
Richiesta di contributo ai sensi della legge 401/1990 per l'anno 2004

Ammissibilità
Potrà essere avanzata richiesta di contributo per progetti che perseguono gli obiettivi di cui all'articolo 20 della Legge 401/1990: " …possono essere concessi contributi, d'intesa con il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, per incentivare progetti di ricerca di base e tecnologica concordati nei Protocolli di cooperazione bilaterale in materia…"

Si potrà pertanto presentare domanda di contributo soltanto per i progetti scientifici e tecnologici inseriti in Protocolli/Programmi Esecutivi governativi bilaterali di cooperazione con Paesi esteri già firmati (per i Programmi firmati a partire dal gennaio 2002 il progetto deve essere specificatamente indicato nella lista dei progetti di grande rilevanza).
Il contributo si configura come cofinanziamento e quindi l'iniziativa proposta deve prevedere il concorso di più fonti di finanziamento. L'assenza di un adeguato cofinanziamento comporterà l'esclusione dall'assegnazione di contributo. Si sottolinea che l'eventuale contributo sarà assegnato sulla base del preventivo di spesa complessiva presentato. Una successiva riduzione del costo totale del progetto comporterà automaticamente una riduzione proporzionale del contributo stesso. 
Le attività relative al progetto devono essere interamente realizzate nel 2004. Per progetti strutturati su più anni, dovranno essere indicate esclusivamente le attività ed i costi relativi al 2004.
Le richieste saranno prese in considerazione nei limiti della disponibilità di bilancio di questo Ministero e degli accantonamenti previsti dai vari Accordi bilaterali.
Modalità
La richiesta di contributi va effettuata inviando la documentazione prescritta, esclusivamente in lingua italiana:
-· per via postale (scheda di domanda e allegati, firmati in originale) al seguente indirizzo:
Ministero degli Affari Esteri DGPC-05, Sezione Contributi Piazzale della Farnesina 1, 00194 ROMA
e anche obbligatoriamente
- · per posta elettronica(la documentazione richiesta dovrà necessariamente essere inviata come unico file allegato in formato word non zippato) all'indirizzo progetti.st@esteri.it  indicando in oggetto: RICHIESTA CONTRIBUTI 2004


Scadenza
Le richieste dovranno essere inviate all'Ufficio improrogabilmente entro il 29 dicembre 2003.Per la copia inviata per posta fa fede il timbro.

Documentazione richiesta

  1. Scheda di domanda, secondo il modello allegato al presente bando, compilata obbligatoriamente in tutte le sue voci. Eventuali omissioni di dati non consentiranno l'esame della richiesta.

  2. Allegato 1: Descrizione dell'iniziativa (max 2 pagine) con l'indicazione esplicita degli obiettivi previsti.

  3. Allegato 2: Preventivo analitico di tutta l'iniziativa con l'indicazione dettagliata ed esplicita di tutte le voci di spesa connesse all'iniziativa ed i relativi costi (quantificazione e costi unitari per ogni singola voce) secondo il modello di preventivo allegato al presente bando. Sono ammissibili tutti i costi strettamente connessi al progetto (p.es. viaggi, soggiorni, materiali di consumo, ecc.), mentre sono esclusi i costi fissi dell'Ente, nonché quelli riguardanti l'acquisto di attrezzature inventariabili che superino il 10% del costo complessivo dell'iniziativa. Nel caso tali attrezzature vengano donate alla controparte straniera, se trattasi di Paesi in via di sviluppo, tale percentuale può essere elevata sino al 15%. 

  4. Allegato 3: Curriculum vitae del responsabile scientifico (max 2 pagine) con particolare riguardo ad esperienze e lavori scientifici correlati all'iniziativa proposta e a collaborazioni già attuate con la controparte interessata.

  5. Allegato 4: Descrizione della struttura proponente (max 2 pagine) con i dati utili a valutare l'idoneità della struttura allo svolgimento dell'iniziativa (personale in servizio, dotazione finanziaria, collaborazioni internazionali, ecc.).

  6. Allegato 5: Le richieste relative ad iniziative che costituiscono proseguimento o riproposizioni di progetti già realizzati e finanziati in base alla legge in parola, devono obbligatoriamente contenere una relazione sintetica ma esaustiva sui risultati raggiunti con il progetto precedente.

Valutazione delle richieste
Le richieste non formulate in base alle modalità sopra descritte non verranno prese in considerazione.
Le richieste saranno valutate da esperti del Ministero degli Affari Esteri e, successivamente, sarà acquisito il parere del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. L'esito della valutazione sarà comunicato ai richiedenti.

Le richieste saranno valutate in base ai seguenti criteri 

  1. eccellenza scientifica del progetto;

  2. livello di coinvolgimento nel progetto dei partner stranieri;

  3. impatto sulle relazioni scientifiche e tecnologiche bilaterali;

  4. trasferimento tecnologico e sviluppo delle risorse umane nel caso di iniziative da realizzare nei Paesi in Via di Sviluppo (PVS);

  5. potenzialità di importazione di know-how in Italia nel caso di iniziative da realizzare con Paesi avanzati;

  6. congruità dei costi in relazione alle attività previste.

Erogazione del contributo
Il contributo sarà erogato a posteriori su presentazione, tassativamente entro sessanta (60) giorni dalla data di completamento dell'iniziativa, di apposita rendicontazione riferita esclusivamente all'esercizio finanziario 2004:

  1. Rendiconto scientifico che darà conto delle attività svolte, con particolare riguardo alla collaborazione internazionale effettuata durante lo svolgimento del progetto, indicando, tra l'altro, le tematiche affrontate, i risultati ottenuti. Poiché l'iniziativa è prevista da un Protocollo bilaterale tra l'Italia e un Paese estero, dal rendiconto scientifico dovrà emergere con chiarezza quali e quanti ricercatori / studiosi di tale Paese sono stati coinvolti (nome, qualifica, struttura di appartenenza, ecc.) e la durata della collaborazione, nonché il contributo apportato dall'iniziativa al miglioramento dei rapporti scientifici e tecnologici con il Paese in questione. Dovrà essere anche allegata copia dell'eventuale materiale prodotto per l'iniziativa (manifesti, avvisi, pubblicazioni, ecc.).

  2. Rendiconto contabile contenente: 
    - dichiarazione di cofinanziamento relativa all'eventuale impiego di fondi propri o ad altri contributi ricevuti per la realizzazione dell'iniziativa (con l'indicazione degli Enti erogatori e degli importi corrispondenti, secondo il modulo allegato al presente bando).
    - Riepilogo delle spese, con descrizione analitica di tutte le spese sostenute (non solo quelle finanziate dal MAE) per la realizzazione del progetto, come da preventivo allegato alla richiesta di contributo, indicando per ciascuna voce il tipo di spesa effettuata e i beneficiari della spesa. 
    - Documentazione contabile consistente nelle fatture o ricevute in copia conforme, di tutte le spese sostenute (non solo quelle finanziate dal MAE) e direttamente connesse alla realizzazione del progetto. Eventuali fatture emesse all'estero dovranno essere tradotte integralmente, con indicazioni dell'importo espresso anche in Euro al cambio del giorno di emissione del titolo di spesa.
    - Non saranno accettate IN NESSUN CASO dichiarazioni di spesa senza fatture o ricevute in copia conforme. 

I due rendiconti dovranno essere predisposti con molta cura poiché ad essi sarà subordinata l'erogazione del contributo.

Informazioni

Prof.ssa Maria Vittoria Migaleddu tel. 06/36914083 
oppure Dr.ssa Verena Vittur tel. 06/36915787
Posta elettronica: progetti.st@esteri.it 
La scheda di domanda, la dichiarazione di cofinanziamento e il modello di preventivo/consuntivo delle voci di spesa sono disponibili in:
· versione HTML  · versione PDF  · versione RTF  · per scaricare l'Acrobat Reader dal sito del Ministero 

 

Mantovaninelmondo© 1999-2003
All rights reserved

 liberatiarts© Mantova Italy