Copia del documento inviato dall'Associazione alle Istituzioni Italiane e Lombarde
 in data 30 dicembre 2001 per sollecitare un intervento in favore
 degli emigrati Lombardi in Argentina 

Mantova 30 dicembre 2001

Al Presidente Regione Lombardia
Al Prefetto di Mantova
Al Presidente dell' Amministrazione Provinciale
 Al Vice presidente dell' Amministrazione Provinciale
Al Sindaco del Comune di Mantova
Ai Sindaci dei Comuni aderenti all'AMM di:
Carbonara Po ,Casteld'Ario, Felonica. Magnacavallo, Motteggiana, Ostiglia,
Pegognaga., Quingentole, Revere,Sermide, Suzzara,Viadana
E p.c.
Ai Parlamentari eletti nei collegi mantovani
Ai Consiglieri Regionali mantovani

Oggetto: richiesta interventi per emigrati mantovani e lombardi in Argentina.

Le drammatiche notizie che ci giungono dall'Argentina, paese con un'altissima presenza di discendenti di origine italiana e lombarda , pongono con urgenza la necessitÓ di predisporre interventi coordinati da parte delle istituzioni nazionali, regionali e locali. Ci rendiamo conto della complessitÓ di una situazione che coinvolge rapporti tra Stati ed istituzioni sopranazionali, tuttavia la disperazione del popolo argentino per una crisi che potrebbe rivelarsi irreversibile ci impongono moralmente ogni iniziativa atta a scongiurare la catastrofe economica e sociale di un paese fratello ,unito a noi da imprescindibili legami umani e storici. 
A tal fine si propone quanto segue:

Al Presidente della Regione Lombardia:
1) La convocazione del Consiglio Regionale per l'approvazione di un ordine del giorno sulla situazione in Argentina
2) La predisposizione di un piano regionale di aiuti umanitari alle famiglie di origine lombarda e l'apertura di uno sportello regionale per i lombardi all'estero
3) La convocazione della Consulta Regionale dell'Emigrazione sulla situazione argentina, presenti i rappresentanti delle Associazioni lombarde in Argentina ed in America Latina.
4) La convocazione, in accordo con il Ministero degli Esteri, del Ministero degli italiani all'Estero, del Consiglio degli italiani all'Estero (CGIE), di tutte le Regioni Italiane per un intervento comune a favore delle popolazioni di origine italiane in Argentina
Al Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Mantova
1) La predisposizione di un piano di aiuto umanitario provinciale alle famiglie di
origine mantovana e l'apertura di uno sportello provinciale per i lombardi all'estero., facendosi interprete presso gli enti economici per un inserimento privilegiato di lavoratori di origine italiana, provenienti dall'Argentina
2) La convocazione di un'Assemblea delle Province Lombarde per un intervento comune a favore delle popolazioni di origine lombarda in Argentina.
3) La convocazione straordinaria di un Consiglio Provinciale aperto, presenti i parlamentari ed i consiglieri regionali eletti nella nostra provincia, i sindaci mantovani e le associazioni di volontariato, per l'approvazione di un ordine del giorno di sostegno al popolo argentino.
4) L' invio di questo documento a tutti i Sindaci mantovani
Al Sindaco di Mantova ed ai Sindaci aderenti all'AMM
1) La richiesta di convocazione urgente dell'ANCI provinciale per una comune verifica delle eventuali richieste di rimpatrio di cittadini di origine mantovana. e per le pratiche di cittadinanza italiani presenti presso gli uffici comunali 
2) L'approvazione di ordini del giorno di tutti i Consigli Comunali mantovani a favore del popolo argentino, impegnado i servizi sociali a favore di eventuali cittadini rimpatriati
Al Prefetto di Mantova Gianni Ietto
1) Si richiede un intervento straordinario, in accordo con i Comuni e la Questura di Mantova, per lo snellimento delle procedure di richieste della cittadinanza italiana da parte di persone di origine argentina o sud americana
2) Si richiede un suo intervento presso il Ministro degli Esteri e il Ministero degli Italiani nel Mondo al fine di verificare il numero di pratiche inevase per la cittadinanza di cittadini di origine mantovana, presso i vari Consolati
3) Si richiede l'invio di questo documento al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio ed ai Ministeri competenti.
Si rimane in attesa di un sollecito riscontro.
Distinti saluti  Daniele Marconcini
Presidente dell'AMM

Per aderire, copiare il documento in una Mail ed inviarla agli indirizzi che compaiono nella finestra a fianco, inserendo il Vostro Nome ;Cognome ; Professione e indirizzo E-MAIL (la pagina Ŕ stampabile)