02 novembre 2002                                           Associazione    News 2002

A Ostiglia la festa degli emigrati

Presenti due delegazioni estere: una  dall'Australia, guidata dal console 
e l'altra dal Brasile, per un gemellaggio

Alla presenza della delegazione australiana e brasiliana venerdì 8 novembre, ad Ostiglia (MN), sarà ricordata e celebrata la grande emigrazione mantovana del secolo scorso. 
La delegazione australiana sarà guidata dal console e primo segretario dell'ambasciata Mauro Kolombaric. A riceverla saranno, oltre alle autorità, Pietro Schirru, membro del CGIE e Maria Luisa Bonisoli, due italiani di Sidney da sempre impegnati nel campo dell'emigrazione. Alle ore 10, è prevista una cerimonia in municipio in ricordo dell'emigrazione mantovana della Dr.ssa Daniela Ferrari direttore dell'Archivio di Stato di Mantova e dello storico Prof. Carlo. Benfatti collaboratore dell'Istituto Mantovano di storia contemporanea.
Alle 18 si unirà anche la rappresentanza brasiliana, con Giovanni Battista Castagna e Roberto Sarcinelli che sabato 9, alle ore 11 sottoscriveranno un patto di amicizia, una sorta di gemellaggio tra Ostiglia e Aracruz, città brasiliana dello Stato di Espirito Santo.
L'iniziativa, promossa dall'Associazione dei Mantovani nel mondo, proporrà la concessione della cittadinanza onoraria di Ostiglia per due emigrati: l'italo-brasiliana Wally Cremaschi Miglioretti e l'italo-australiano Bruno Ravagnani. "Wally - spiega il presidente del sodalizio, Marconcini - è già stata insignita del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica; mentre per il secondo, classe 1915, decano degli ostigliesi in Australia, rinnoveremo la richiesta, presentata tempo fa, della stessa onorificenza in occasione della prossima visita a Mantova del Capo dello Stato Ciampi".
All'incontro con le due delegazioni saranno ricordati  gli emigrati benemeriti, quali Rizieri Formigoni, Sergio Scaglietti e altri personaggi che hanno contribuito a far conoscere l'Italia. 

Testo liberamente tratto dalla Gazzetta di Mantova del 2 novembre  2002

All rights reserved
Mantovaninelmondo© 1999-2002


liberatiarts© Mantova Italy